Sabato 21 Settembre 2019 | 12:50

NEWS DALLA SEZIONE

Nel salento
Montesano S.no, ha un colpo di sonno alla guida e si schianta contro un'altra auto: 2 feriti

Montesano S.no, ha un colpo di sonno alla guida e si schianta contro un'altra auto: 2 feriti

 
UN 45enne
Racale, maltrattava la madre: dal divieto di stare a casa passa al carcere

Racale, maltrattava la madre: dal divieto di stare a casa passa al carcere

 
Nel Salento
Nardò, rubava da negozio di elettronica insieme alla figlia di 8 anni: arrestato

Nardò, rubava da negozio di elettronica insieme alla figlia di 8 anni: arrestato

 
In un allevamento
Copertino, sfrutta 2 braccianti senza permesso di soggiorno: denunciato

Copertino, sfrutta 2 braccianti senza permesso di soggiorno: denunciato

 
Giro da oltre 2mln di euro
Lecce, società riceveva abusivamente tonnellate di rifiuti metallici: 79 indagati

Lecce, società riceveva abusivamente tonnellate di rifiuti metallici: 79 indagati

 
Tragedia sfiorata
Melendugno, piccolo aereo atterra su muretto a secco: 2 feriti

Melendugno, piccolo aereo si schianta contro muretto a secco: 2 feriti

 
Televisione
Eurogames, anche Otranto tra le città partecipanti al nuovo «Giochi senza Frontiere»

Eurogames, Otranto tra le città partecipanti al nuovo «Giochi senza Frontiere»

 
Presi dai Cc
Lecce, in giro con eroina e materiale da taglio: in manette due 30enni

Lecce, in giro con eroina e materiale da taglio: in manette due 30enni

 
Il duello
Lecce, Gibò contro Billionaire: così il Salento sfida Briatore

Lecce, Gibò contro Billionaire: così il Salento sfida Briatore

 
Operazione Armonica
Mafia a Lecce, stroncato clan alleato ai Tornese: 22 arresti

Mafia a Lecce, stroncato clan alleato ai Tornese: 22 arresti Video

 
La tragedia
Stroncato da infarto per strada: muore sindaco di San Pietro in Lama

Stroncato da infarto per strada: muore sindaco di San Pietro in Lama

 

Il Biancorosso

Calcio
Folorunsho rialza il Bari: «Noi i più forti della C»

Folorunsho rialza il Bari: «Noi i più forti della C»

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoL'episodio
Taranto, minaccia con pistola attivisti al flash-mob per l'ambiente: denunciato

Taranto, minaccia con pistola attivisti al flash-mob per l'ambiente: denunciato

 
Potenzatruffa nel potentino
Oppido Lucano, raccoglie offerte inesistenti per bimbi malati: denunciato

Oppido Lucano, raccoglie offerte inesistenti per bimbi malati: denunciato

 
LecceNel salento
Montesano S.no, ha un colpo di sonno alla guida e si schianta contro un'altra auto: 2 feriti

Montesano S.no, ha un colpo di sonno alla guida e si schianta contro un'altra auto: 2 feriti

 
MateraL'indagine
Basilicata, donne-madri costrette a licenziarsi

Basilicata, donne-madri costrette a licenziarsi

 
BariNel Barese
Terlizzi, pioggia di calcinacci negli ambulatori: interdetta zona ospedale Sarcone

Terlizzi, pioggia di calcinacci negli ambulatori: interdetta zona ospedale Sarcone

 
Foggiacontrolli
Fogglia, blitz dei cc al mercato di via Rosati: un ambulante multato, l'altro fugge

Fogglia, blitz dei cc al mercato di via Rosati: un ambulante multato, l'altro fugge

 
BatGiustizia svenduta
Magistrati arrestati: «A Trani altri casi di indagini truccate», interrogato D'Introno

Magistrati arrestati: «A Trani altri casi di indagini truccate», interrogato D'Introno

 
BrindisiDenunciato un uomo
Brindisi, usa abusivamente lampeggiante blu: «Lo facevo per l'autovelox»

Brindisi, usa abusivamente lampeggiante blu: «Lo facevo per l'autovelox»

 

i più letti

la celebrazione

Lecce, l'arcivescovo
chiude la Porta Santa

porta santa Lecce

LECCE - Era stata aperta il 13 dicembre dello scorso anno e sarà chiusa stasera. Si conclude, alle ore 18 di oggi, infatti, con una solenne concelebrazione eucaristica presieduta dall’arcivescovo, monsignor Domenico D’Ambrosio, il Giubileo straordinario della Misericordia a livello diocesano. Il Pontefice lo chiuderà, in San Pietro, per la Chiesa universale il prossimo 20 novembre, in occasione della Solennità di Cristo Re.
L’arcivescovo D’Ambrosio aveva aperto la Porta Santa lo scorso 13 dicembre, nel corso di una affollatissima cerimonia: la Cattedrale e Piazza Duomo gremite, come poche volte in passato, fecero da cornice ad un evento di fede vissuto in sintonia con le intenzioni e le speranze di Papa Francesco.

Ora, l’occasione è data dalla festa della Dedicazione della Cattedrale di Lecce che, come da lunga tradizione, vedrà riunita l’intera comunità ecclesiale (sacerdoti e laici) intorno al suo Pastore per celebrare l’unità e la comunione della Chiesa locale. La cerimonia avrà un’anteprima intensa e suggestiva, segno di un’attenzione speciale che monsignor D’Ambrosio ha manifesto fin dal suo arrivo a Lecce: il Giubileo dei carcerati a Borgo San Nicola. Stamattina, infatti, alle 9.30 l’arcivescovo, accompagnato dai due cappellani della Casa circondariale (don Sandro D’Elia e don Nando Capone), dal direttore (don Attilio Mesagne) e da una ventina di volontari della Caritas diocesana celebrerà con gli ospiti dell’istituto di pena. Si avvierà così anche il Centro di Ascolto Caritas all’interno del carcere di Lecce, come stabilito dal Protocollo d’intesa firmato nei giorni scorsi dall’arcivescovo e della direttrice della Casa circondariale. Esso, come si sa, prevede quattro ambiti d’intervento verso i detenuti più poveri: l’ascolto, l’assistenza farmacologica, la distribuzione degli indumenti e quella dei prodotti igienico-sanitari.

E per monsignor D’Ambrosio è il momento dei bilanci: «È stato - sintetizza l’arcivescovo - un tempo ricco di doni, questo Anno Santo straordinario, voluto dal Santo Padre per invitare tutti i cristiani a un rinnovato cammino di conversione che aiutasse a comprendere meglio una caratteristica di Dio, spesso sconosciuta o trascurata: la misericordia. Il volto di Dio “che consola, perdona e dà speranza”, come auspicava Papa Francesco nella Bolla di indizione. Anche per noi, qui a Lecce è stato così. Migliaia di persone - ha aggiunto D’Ambrosio - parrocchie, associazioni, movimenti, gruppi sociali, categorie (anche i politici), singoli fedeli, hanno attraversato la nostra Porta Santa. In tantissimi si sono accostati alla confessione, hanno chiesto e ottenuto l’indulgenza plenaria e hanno potuto fare l’esperienza dell’abbraccio del Dio-misericordia. Il popolo ha potuto conoscere e apprezzare questo dono e sicuramente d’ora in poi si predisporrà ancora meglio nel fare l’esperienza del perdono del Padre che accoglie, sostiene e incoraggia”. Ma per la Chiesa di Lecce, la celebrazione dell’Anno Santo straordinario non si è limitata alle sole manifestazioni di culto. Come aveva chiesto il Papa, accanto all’esperienza sacramentale e comunitaria della misericordia anche la Chiesa di Lecce - grazie alla Caritas diocesana, da sempre in prima linea nella lotta alle povertà - ha messo in atto due “opere-segno” del Giubileo».
Per la chiusura del Giubileo diocesano, Poste Italiane ha predisposto l’annullo filatelico speciale creato appositamente per l’occasione. Nello stand di Piazza Duomo sarà messa in vendita una cartolina dedicata, disponibile in tiratura limitata.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie