Martedì 21 Maggio 2019 | 14:28

NEWS DALLA SEZIONE

In Piazza S.oronzo
«Fascista!»: a Lecce cori e proteste contro il comizio di Salvini

«Fascista!»: a Lecce cori e proteste contro il comizio di Salvini

 
La visita
Salvini a Lecce, striscione: «Benvenuto in terra accoglienza». Firmerà patto sicurezza urbana con Emiliano

Salvini a Lecce: «Benvenuto in terra accoglienza». Proteste: «Indietro i 49mln» VIDEO

 
Il sopralluogo
Xylella, Centinaio: «Chiedo scusa alla Puglia per il voltafaccia dello Stato»

Xylella, Centinaio: «Chiedo scusa alla Puglia per il voltafaccia dello Stato» FT
Ulivi infetti anche nel Tarantino

 
Ambiente
Salento Ecoday: cittadini puliscono 18 aree, da Taranto a Otranto

Salento Ecoday: cittadini puliscono 18 aree, da Taranto a Otranto

 
Verso il voto
Lecce, assalto al gazebo Lega in centro: una ragazza contusa. Martedì atteso Salvini

Lecce, assalto a gazebo Lega in centro Identificati 8 presunti autori Salvini: «Vergogna»

 
L'episodio
Leccese accoltellato a Pescara per rivalità calcistiche: sta bene

Leccese accoltellato a Pescara per rivalità calcistiche: sta bene

 
Il giallo
Novoli, fu trovata nel letto con la gola tagliata: c'è un indagato

Novoli, fu trovata nel letto con la gola tagliata: c'è un indagato

 
La nomina
Lecce, Roberta Altavilla presidente dell'Ordine. «Stop polemiche»

Lecce, Roberta Altavilla presidente dell'Ordine. «Stop polemiche»

 
A Copertino
Accompagnava bulgare in campagna per a prostituirsi: arrestato 46enne rumeno in Salento

Accompagnava bulgare in campagna a prostituirsi: arrestato 46enne in Salento

 
A Lecce
Le tolgono apparato riproduttore, ma non aveva tumore: denuncia

Le tolgono apparato riproduttore, ma non aveva tumore: denuncia

 
Allarme Coldiretti
Salento, il maltempo distrugge le coltivazioni di angurie

Salento, il maltempo distrugge le coltivazioni di angurie

 

Il Biancorosso

L'ALLENATORE
Cornacchini: "Daremo battaglia ad AvellinoDimostreremo di essere la squadra più forte"

Cornacchini: «Ad Avellino dimostreremo di essere la squadra più forte»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariL'ecomostro
Bari, sì al salvataggio Sud Fondi: «Punta Perotti verrà venduta»

Bari, sì al salvataggio Sud Fondi: «Punta Perotti verrà venduta»

 
TarantoArcelormittal
Ex Ilva, il maxi-altoforno sarà sempre più «verde»

Ex Ilva, il maxi-altoforno sarà sempre più «verde»

 
Brindisinel brindisino
Mesagne: ex boss Scu si laurea in giurisprudenza

Mesagne: ex boss Scu si laurea in giurisprudenza

 
LecceIn Piazza S.oronzo
«Fascista!»: a Lecce cori e proteste contro il comizio di Salvini

«Fascista!»: a Lecce cori e proteste contro il comizio di Salvini

 
MateraDai carabinieri
Matera: spaccia droga al parco, arrestata 38enne

Matera: spaccia droga al parco, arrestata 38enne

 
PotenzaComando provinciale
Controlli dei Carabinieri, sei denunciati nel Potentino

Controlli dei Carabinieri, sei denunciati nel Potentino

 
HomeLa visita
Cagnano Varano, Trenta balla la tarantella con le ballerine del Gargano

Cagnano Varano, Trenta balla la tarantella con le ballerine del Gargano

 

i più letti

A Casarano

Emissioni di fumi nocivi
posti i sigilli in un'azienda

Il sequestro eseguito nella «Edil Gest srl», in contrada Pineta

Emissioni di fumi nocivi  posti i sigilli in un'azienda

di Linda Cappello

LECCE - Scattano i sigilli per una parte dell’impianto dell’azienda «Edil Gest srl» di Casarano.

Si tratta di una delle imprese più grosse del sud Salento, ubicata in contrada Pineta.

L’inchiesta è quella relativa alle emissioni nocive nell’atmosfera da parte degli stabilimenti industriali della provincia, coordinata dal procuratore aggiunto Elsa Valeria Mignone.

Lunedì mattina il personale di polizia giudiziaria del Corpo forestale dello Stato e gli agenti della polizia provinciale hanno bussato alle porte dello stabilimento, ed all’esito dei controlli hanno sequestrato l’impianto di produzione di conglomerati bituminosi.

All’amministratore unico, Giuseppe De Luca, 63 anni, di Casarano, è stato contestato il reato di getto pericoloso di cose, nonchè la violazione della normativa contenuta nel testo unico in materia ambientale, recepito nel decreto legislativo 152/2006.

Gli investigatori hanno effettuato un sopralluogo già nel settembre scorso, al termine del quale sono state riscontrate alcune irregolarità e contestualmente sono stati acquisiti diversi documenti.

L’altro giorno, poi, gli agenti sono ritornati insieme con i tecnici dell’Arpa per effettuare il campionamento delle emissioni dell’impianto.

Secondo quanto emerso, in più punti si sarebbe verificata una notevole fuoriuscita di polveri e fumi, non convogliate verso l’impianto di abbattimento degli inquinanti ed immesse direttamente nell’aria.

I riscontri sono stati eseguiti con l’ausilio di filmati e riprese fotografiche.

Così come previsto dalla legge, a De Luca sono state impartite alcune prescrizioni per far cessare eventuali situazioni di pericolo, che dovranno essere attuate entro un mese. In particolare, dovrà garantire costantemente l’adeguamento dell’impianto alla migliore tecnologia possibile per contenere le emissioni.

Ora si attende che il sequestro venga convalidato dal pubblico ministero Angela Rotondano, del pool che si occupa di reati ambientali, alla quale è stato assegnato il fascicolo.

L’imprenditore, nominato custode giudiziario dell’impianto sequestrato, è difeso dall’avvocato Massimo Fasano.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400