Lunedì 21 Ottobre 2019 | 04:03

NEWS DALLA SEZIONE

IL casi
Lecce, eredità contesa dello zio: indagati noto avvocato e suo padre

Lecce, eredità contesa dello zio: indagati noto avvocato e suo padre

 
Un 67enne
Melendugno, gli sfugge motosega di mano: muore dissanguato

Melendugno, gli sfugge motosega di mano: muore dissanguato

 
La tragedia
Melendugno, gli sfugge la motosega di mano: 67enne morto dissanguato

Melendugno, gli sfugge la motosega di mano: 67enne morto dissanguato

 
ESERCITO
Lecce, il 31° Reggimento carriha un nuovo comandante

Lecce, il 31° Reggimento carri ha un nuovo comandante

 
la mossa del sindaco
Otranto, sotto esame l’idea dei pontili aperti

Otranto, sotto esame l’idea dei pontili aperti

 
Migranti
Salento, due sbarchi in poche ore: in 81 arrivano a bordo di una barca a vela

Salento, due sbarchi in poche ore: in 81, tra curdi e iracheni, a bordo di un veliero

 
I soccorsi
Migranti, in arrivo 80 a Leuca: erano su una barca intercettata dalla Guardia costiera

Migranti, in arrivo 50 a Leuca: erano su una barca intercettata dalla Guardia costiera

 
L'intesa
Casarano, salvi i 423 posti di lavoro call center Enel per mercato libero

Casarano, salvi i 423 posti di lavoro call center Enel per mercato libero

 
Incidente mortale
Lecce, contromano sulla statale: confermati arresti per carabiniere

Lecce, contromano sulla statale: confermati arresti per carabiniere

 
in salento
Muore a 79 anni Marcello, fratello di Don Tonino Bello

Muore a 79 anni Marcello, fratello di Don Tonino Bello

 
era in ospedale
Gallipoli, morte sospetta di una prof 78enne: 24 indagati

Gallipoli, morte sospetta di una prof 78enne: 24 indagati

 

Il Biancorosso

L'intervista
Bergossi sente la voce del cuore: «Bari hai tutto per tornare in B»

Bergossi sente la voce del cuore: «Bari hai tutto per tornare in B»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariIl contest
Casamassima, MusicGallery Puglia premia i talenti musicali: tutti i vincitori

Casamassima, MusicGallery Puglia premia i talenti musicali: tutti i vincitori

 
TarantoLa visita
Scuola, domani il ministro Fioramonti in visita a Taranto

Scuola, domani il ministro Fioramonti in visita a Taranto

 
PotenzaInvasi semivuoti
Basilicata, è allarme acqua: dighe ai minimi degli ultimi 20 anni

Basilicata, è allarme acqua: dighe ai minimi degli ultimi 20 anni

 
LecceIL casi
Lecce, eredità contesa dello zio: indagati noto avvocato e suo padre

Lecce, eredità contesa dello zio: indagati noto avvocato e suo padre

 
FoggiaSalgono a due le vittime
Manfredonia, scontro frontale tra due auto: un morto e 4 feriti

Manfredonia, scontro frontale tra due auto: muoiono marito e moglie

 
BrindisiIl sequestro
Ceglie Messapica, arrivano i Cc e nascondono fucile: arrestato padre e figlio

Ceglie Messapica, arrivano i Cc e nascondono fucile: arrestato padre e figlio

 

i più letti

A Lecce e Monteroni

Controlli del Nas nel Salento
chiuse due case di riposo abusive

carabinieri Nas

LECCE - I carabinieri del Nas e della Compagnia di Lecce hanno scoperto e chiuso a Lecce e Monteroni di Lecce due case di riposo abusive.

La prima era una struttura ricettiva per anziani, a Lecce, che inizialmente aveva chiesto l’autorizzazione al Comune ad operare quale Centro diurno con funzionamento per otto ore al giorno, senza pernottamento. Dai controlli è emerso che l'autorizzazione non era stata ancora concessa, ma che la struttura aveva già iniziato a funzionare e inoltre, pur essendo catalogata come struttura diurna per persone autosufficienti (e quindi senza la necessità di personale medico e infermieristico), tra i cinque anziani presenti, due pernottavano da giorni. Al titolare della struttura sono state contestate violazioni in materia penale e amministrativa e gli ospiti anziani sono stati accompagnarti alle loro abitazioni.

A Monteroni di Lecce la struttura, gestita da una cooperativa di Carmiano (Lecce), benché sulla carta risultasse una casa-alloggio (struttura di intrattenimento per persone anziane autosufficienti), ospitava da tempo una decina di anziani, gran parte dei quali allettata e non autosufficiente, alla cui assistenza anche infermieristica provvedevano due semplici dipendenti senza la qualifica di infermiere. Dalla documentazione sono emersi inoltre veri e propri 'passaggi di consegnè che le dipendenti si scambiavano con altre cinque lavoratrici, in corso di identificazione, nei quali venivano segnati in ordine cronologico tutti gli interventi che le stesse dipendenti effettuavano sui pazienti, comprensivi di medicinali e terapie somministrate agli anziani bisognosi. Denunciate le due dipendenti per 'esercizio abusivo di professione sanitarià, mentre il presidente della cooperativa è stato denunciato per 'concorso in esercizio abusivo di professione sanitarià e per 'mancata comunicazione all’autorità di pubblica sicurezza delle generalità delle persone alloggiatè. I dieci anziani sono stati affidati ai famigliari.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie