Venerdì 20 Settembre 2019 | 18:11

NEWS DALLA SEZIONE

UN 45enne
Racale, maltrattava la madre: dal divieto di stare a casa passa al carcere

Racale, maltrattava la madre: dal divieto di stare a casa passa al carcere

 
Nel Salento
Nardò, rubava da negozio di elettronica insieme alla figlia di 8 anni: arrestato

Nardò, rubava da negozio di elettronica insieme alla figlia di 8 anni: arrestato

 
In un allevamento
Copertino, sfrutta 2 braccianti senza permesso di soggiorno: denunciato

Copertino, sfrutta 2 braccianti senza permesso di soggiorno: denunciato

 
Giro da oltre 2mln di euro
Lecce, società riceveva abusivamente tonnellate di rifiuti metallici: 79 indagati

Lecce, società riceveva abusivamente tonnellate di rifiuti metallici: 79 indagati

 
Tragedia sfiorata
Melendugno, piccolo aereo atterra su muretto a secco: 2 feriti

Melendugno, piccolo aereo si schianta contro muretto a secco: 2 feriti

 
Televisione
Eurogames, anche Otranto tra le città partecipanti al nuovo «Giochi senza Frontiere»

Eurogames, Otranto tra le città partecipanti al nuovo «Giochi senza Frontiere»

 
Presi dai Cc
Lecce, in giro con eroina e materiale da taglio: in manette due 30enni

Lecce, in giro con eroina e materiale da taglio: in manette due 30enni

 
Il duello
Lecce, Gibò contro Billionaire: così il Salento sfida Briatore

Lecce, Gibò contro Billionaire: così il Salento sfida Briatore

 
Operazione Armonica
Mafia a Lecce, stroncato clan alleato ai Tornese: 22 arresti

Mafia a Lecce, stroncato clan alleato ai Tornese: 22 arresti Video

 
La tragedia
Stroncato da infarto per strada: muore sindaco di San Pietro in Lama

Stroncato da infarto per strada: muore sindaco di San Pietro in Lama

 
incidente sul lavoro
Aradeo, cede il cric: meccanico schiacciato da tir, è grave

Aradeo, cede il cric: meccanico schiacciato da tir, è grave

 

Il Biancorosso

Serie C
Il Bari si dà una mossa: mini-ciclo per la svolta

Il Bari si dà una mossa: mini-ciclo per la svolta

 

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaLe assunzioni
Concorsi Arpab, assessore ai sindacati: non abbandonate il tavolo

Concorsi Arpab, assessore ai sindacati: non abbandonate il tavolo

 
FoggiaFinanziato dal Miur
Sanità, il robot «Mario» in corsia a Casa Sollievo: progetto di Exprivia

Sanità, il robot «Mario» in corsia a Casa Sollievo: progetto di Exprivia

 
LecceUN 45enne
Racale, maltrattava la madre: dal divieto di stare a casa passa al carcere

Racale, maltrattava la madre: dal divieto di stare a casa passa al carcere

 
BrindisiDenunciato un uomo
Brindisi, usa abusivamente lampeggiante blu: «Lo facevo per l'autovelox»

Brindisi, usa abusivamente lampeggiante blu: «Lo facevo per l'autovelox»

 
MateraL'iniziativa
Matera 2019, un concerto fra i Sassi con il compositore della musica spettarla

Matera 2019, un concerto fra i Sassi con il compositore della musica spettarla

 
TarantoIl Riesame
Taranto, accolto ricorso ex Ilva: Altoforno 2 resterà acceso

Taranto, accolto ricorso ex Ilva: Altoforno 2 resterà acceso

 
BatL'inchiesta
Barletta, tangenti al carabinieri per l'appalto delle palazzina

Barletta, tangenti al carabinieri per l'appalto delle palazzine

 
BariNegli ospedali
Monopoli e Molfetta, i furbetti del cartellino: in arrivo 20 licenziamenti

Monopoli e Molfetta, i furbetti del cartellino: in arrivo 20 licenziamenti

 

i più letti

Nel mirino Alessio Iasella

Bomba nella notte
paura a Cavallino

L'ordigno è stato collocato davanti all'abitazione di via San Cesario

bomba a cavallino

francesco oliva
cavallinoEsplosione nel cuore della notte. Il boato ha svegliato i residenti di via San Cesario e delle strade limitrofe. È stata una bomba, un attentato. Nel mirino è finito Alessio Iasella, 29 anni, di Cavallino, già noto alle forze dell’ordine.
Sono stati i vicini a dare l’allarme. L’ordigno è esploso davanti all’abitazione che si trova al civico 63 di via San Cesario. L’immobile si sviluppa su due livelli. A piano terra c’è un laboratorio di falegname. Al primo piano, invece, c’è l’appartamento di Iasella che, attualmente, è disabitato perché interessato da lavori.
I malviventi avrebbero anche potuto collocare l’ordigno davanti al portone d’ingresso dell’appartamento. Invece no. Hanno voluto che il messaggio fosse ancora più chiaro e diretto. Così hanno lanciato l’ordigno fin sul balcone del primo piano. L’esplosione è avvenuta davanti alla finestra ed ha danneggiato l’infisso e la muratura. I frammenti sono precipitati per strada, investendo anche alcune auto in sosta. Nessuno ha visto o sentito nulla. L’allarme è scattato dopo il botto. E, una volta tirati giù dal letto, i residenti hanno avvisato i carabinieri.
Dalla modalità dell’azione, dai danni e dai residui recuperati sul posto, non si esclude che sia stato piazzato un ordigno confezionato in maniera rudimentale, utilizzando polvere ricavata da petardi.
Nelle vicinanze non ci sono telecamere. Ma è ragionevole supporre che gli investigatori possano visionare i filmati girati da altri impianti di videosorveglianza per accertare il passaggio di moto o di auto nell’orario in cui si è verificato l’attentato.
Iasella, a quanto se ne sa, non sarebbe stato in grado di fornire una spiegazione a quanto accaduto.
Il nome di Alessio Iasella è già noto alle cronache. Nel gennaio del 2014 era stato arrestato a Roma perché all’interno del residence nel quale alloggiava venne sequestrato un chilo di marijuana. Qualche mese dopo l’arresto venne incendiato il mezzo in uso al padre.
Le indagini sono condotte dai carabinieri della stazione di Cavallino, diretti dal luogotenente Riccardo De Bellis, e dai militari della Compagnia di Lecce, coordinati dal maggiore Pasquale Carnevale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie