Venerdì 18 Gennaio 2019 | 06:55

NEWS DALLA SEZIONE

All'ospedale Vito Fazzi
Polmone asportato senza aprire torace: super-intervento a Lecce

Polmone asportato senza aprire torace: super-intervento a Lecce

 
A Guangzhou
«Casa solare» vince in Cina: nel team ingegnere salentino

«Casa solare» vince in Cina: nel team ingegnere salentino

 
Parla Vincenzo Zara
Unisalento, Rettore: «Immatricolazioni in crescita»

Unisalento, Rettore: «Immatricolazioni in crescita»

 
Lontano almeno 300 metri
Nardò, 75enne geloso picchiava la moglie: mi tradisce

Nardò, 75enne geloso picchiava la moglie: «Mi tradisce»

 
nel Leccese
Geloso della moglie, la picchia e minaccia per anni: nei guai un 75enne a Nardò

Geloso della moglie, la picchia e minaccia per anni: nei guai un 75enne a Nardò

 
Il progetto non decolla
Monteroni, stop all'università islamica: il Tar dà ragione al comune

Monteroni di Lecce, l'università islamica non si farà: il Tar dà ragione al comune

 
Il gasdotto
Tap, completato project financing per 3,9 miliardi di euro

Tap, completato project financing per 3,9 miliardi di euro

 
La nomina
Lecce, dopo le dimissioni di Salvemini nominato commissario ex prefetto Sodano

Lecce, dopo dimissioni di Salvemini nominato commissario: è l'ex prefetto Sodano

 
12 e 13 gennaio
BlaBlaBla Festival: a Trepuzzi contro le discriminazioni di genere

BlaBlaBla Festival: a Trepuzzi contro le discriminazioni di genere

 
L'incidente
Scontro sulla statale 275, muore58enne, coppia salvata dal rogo

Scontro sulla statale 275, muore
58enne, coppia salvata dal rogo

 
Nel leccese
Ruba in casa di una defunta durante il funerale: arrestato 23enne a Copertino

Ruba in casa di una defunta durante il funerale: arrestato 23enne a Copertino

 

Lecce, disabile molestato: bulli confessano e chiedono scusa Branco gli urina sopra: 2 arresti

Lecce, disabile molestato: bulli confessano e chiedono scusa Branco gli urina sopra: 2 arresti
LECCE – Hanno reso una confessione piena davanti al gip i due 21enni di Campi Salentina, Edoardo Tauro e Riccardo Cassone, agli arresti domiciliari da sabato scorso per sequestro di persona, violenza privata e atti di bullismo nei confronti di un tredicenne con disabilità mentale, filmato con un cellulare col video poi diffuso su whatsApp.

Accompagnati dai genitori nell’ufficio del gip Carlo Cazzella, assistiti dai rispettivi legali difensori, i due sono stati ascoltati separatamente. Ambedue hanno chiesto scusa alla famiglia della vittima, dicendosi pentiti per il gesto commesso che a loro dire doveva servire per dare una lezione a quel ragazzino più volte allontanato con sberleffi perchè desiderava entrare a far parte della loro comitiva di ragazzi più adulti e di emularne i comportamenti anche più trasgressivi come fumare uno spinello o urinare in piazza. Si sarebbe trattato, hanno detto, di una bravata non premeditata iniziata persino tra le risate della stessa vittima per poi degenerare.

Nella vicenda è indagato a piede libero anche un terzo giovane, all’epoca minorenne, ma i carabinieri sarebbero risaliti anche all’autore del video realizzato col cellulare che però al momento non risulta indagato.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400