Giovedì 24 Gennaio 2019 | 01:17

NEWS DALLA SEZIONE

Caccia ai ladri nel leccese
Caprarica, irrompono nell'ufficio postale da un buco nel muro e rubano 18mila euro

Caprarica, irrompono nell'ufficio postale da un buco nel muro e rubano 18mila euro

 
Il caso
Lecce, a 12 anni accusò parroco di molestie, adolescente rivela di aver mentito

Lecce, a 12 anni accusò parroco di molestie, adolescente rivela di aver mentito

 
Uscito dalla macchinetta
Lecce, beve espressino al bar e ingoia pezzo di metallo

Lecce, beve espressino al bar e ingoia pezzo di metallo

 
Il caso nel Leccese
Nardò, microspie in sagrestia per diffondere i segreti dei fedeli in confessione: è mistero

Nardò, microspie in sagrestia per diffondere i segreti dei fedeli in confessione: è mistero

 
A Giuggianello
Rave party illegale in Salento: 5 denunciati per festa in capannone

Rave party illegale in Salento: cinque denunciati per festa in capannone

 
Nella notte
Tap, acqua contaminata: blitz delle Tute blu davanti ad azienda di Martano

Tap, acqua contaminata: blitz delle «Tute blu» davanti ad azienda di Martano

 
A Miggiano
Lecce, cade dal tetto di un capannone industriale: morto 72enne

Lecce, cade dal tetto di un capannone: morto 72enne

 
Lotta alla droga
Lecce, trovato con 7 chili di marijuana: arrestato 19enne

Lecce, nascondeva 7 kg di marijuana in garage: arrestato 19enne

 
Il gasdotto
Tap, al via l'esame dei periti della Procura: presente anche Emiliano

Tap, al via esame periti della Procura: in aula anche Governatore Emiliano

 
L'appello
L'arcivescovo di Lecce Seccia con la Gazzetta: «Chi può intervenga»

L'arcivescovo di Lecce Seccia con la Gazzetta: «Chi può intervenga»

 
la vertenza salento
Lecce, gasdotto e risarcimenti, Minerva: «Presto un tavolo»

Lecce, gasdotto e risarcimenti, Minerva: «Presto un tavolo»

 

Giovane leccese morto dopo visita all'ospedale indagati cinque medici

Giovane leccese morto dopo visita all'ospedale indagati cinque medici
LECCE – Cinque medici risultano iscritti nel registro degli indagati nell’inchiesta aperta dalla Procura di Lecce sulla morte di Emanuele Levante, il 25enne di Novoli (Lecce) deceduto sabato scorso nella sua abitazione dopo che la sera prima era stato visitato al Pronto soccorso dell’ospedale Vito Fazzi di Lecce per un dolore ad una gamba, ed era stato poi dimesso. L’ipotesi di reato è omicidio colposo.

I medici indagati avrebbero avuto in cura a vario titolo il giovane sia al Pronto soccorso che nell’immediatezza dell’intervento prestato a casa con personale arrivato con un’ambulanza del 118. Il magistrato inquirente, Maria Vallefuoco, ha disposto l’autopsia che sarà eseguita domani.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400