Venerdì 24 Maggio 2019 | 04:45

NEWS DALLA SEZIONE

Senza lavoro
Povertà: a Lecce aumentano disoccupati in fila a emporio solidale

Povertà: aumentano disoccupati in fila a emporio solidale

 
È in prognosi riservata
Nardò, esplode distributore di bevande: grave operaio 23enne

Nardò, esplode distributore di bevande: grave operaio 23enne

 
L'omicidio nel 2017
Omicidio Noemi, troppe udienze: slitta Appello per ex fidanzato

Omicidio Noemi, troppe udienze: slitta Appello per ex fidanzato

 
Ingenti danni
Lecce, a fuoco villa di candidato Lega gestore di una spiaggia

Lecce, a fuoco villa di candidato Lega gestore di una spiaggia

 
La protesta
«Fascista!»: a Lecce cori e proteste contro il comizio di Salvini

I cori contro Salvini: a Lecce «Fascista!» e a Bari: «Vaff...»

 
La visita
Salvini a Lecce, striscione: «Benvenuto in terra accoglienza». Firmerà patto sicurezza urbana con Emiliano

Salvini a Lecce: «Benvenuto in terra accoglienza». Ma non mancano le proteste VIDEO

 
Il sopralluogo
Xylella, Centinaio: «Chiedo scusa alla Puglia per il voltafaccia dello Stato»

Xylella, Centinaio: «Chiedo scusa alla Puglia per il voltafaccia dello Stato» FT
Ulivi infetti anche nel Tarantino

 
Ambiente
Salento Ecoday: cittadini puliscono 18 aree, da Taranto a Otranto

Salento Ecoday: cittadini puliscono 18 aree, da Taranto a Otranto

 
Verso il voto
Lecce, assalto al gazebo Lega in centro: una ragazza contusa. Martedì atteso Salvini

Lecce, assalto a gazebo Lega in centro Identificati 8 presunti autori Salvini: «Vergogna»

 
L'episodio
Leccese accoltellato a Pescara per rivalità calcistiche: sta bene

Leccese accoltellato a Pescara per rivalità calcistiche: sta bene

 
Il giallo
Novoli, fu trovata nel letto con la gola tagliata: c'è un indagato

Novoli, fu trovata nel letto con la gola tagliata: c'è un indagato

 

Il Biancorosso

L'INTERVISTA
Bellinazzo.: "Il Bari in serie A un affareVarrebbe tra i 70 e gli 80 milioni di euro"

Bellinazzo: «Bari in serie A un affare tra i 70 e gli 80 mln di euro»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariIl candidato
Comunali, Di Rella: centrodestra alternativa al declino

Comunali Bari, Di Rella: centrodestra alternativa al declino

 
MateraSanità
Ospedale Tinchi, il nuovo assessore si vergogna: non è dignitoso

Ospedale Tinchi, il nuovo assessore si vergogna: non è dignitoso

 
PotenzaStatale 653
Sinnica, riaperto dopo 3 mesi il tratto di Senise chiuso per frana

Sinnica, riaperto dopo 3 mesi il tratto di Senise chiuso per frana

 
BatLa sentenza
Appalto truccato Comune Trani: cinque assolti

Appalto truccato Comune Trani: cinque assolti

 
BrindisiNel brindisino
Latiano, solaio crollato: disposta chiusura scuola primaria

Latiano, solaio crollato: disposta chiusura scuola primaria

 
Tarantonel tarantino
Massafra, spacciano davanti a scuola: arrestati due 19enni

Massafra, spacciano davanti a scuola: arrestati due 19enni

 
LecceSenza lavoro
Povertà: a Lecce aumentano disoccupati in fila a emporio solidale

Povertà: aumentano disoccupati in fila a emporio solidale

 
FoggiaLo studio
Servizi pubblici: Foggia ultima in Italia

Servizi pubblici: Foggia ultima in Italia

 

i più letti

Madre e figlio legati e rapinati dai banditi

Madre e figlio legati e rapinati dai banditi
di PIERANGELO TEMPESTA

Legati, imbavagliati e costretti a consegnare quasi diecimila euro. È stata una notte di terrore quella tra domenica e lunedì per una 69enne e un 39enne di Lecce, madre e e figlio.

I due sono stati vittime di una rapina avvenuta nella loro abitazione, alla periferia della città, in via Romeo De Magistris. Una zona isolata del capoluogo, dove i malviventi hanno potuto agire indisturbati e dalla quale hanno potuto allontanarsi in pochi minuti dopo il «colpo».

A mettere a segno la rapina sono stati in quattro, forse cinque. Tutto è stato studiato nei minimi particolari. Per poter riuscire a entrare nella villa, poco dopo le 23 i rapinatori hanno staccato l’energia elettrica e si sono messi in attesa di qualcuno che, dall’interno, uscisse fuori per mettere mano all’interruttore generale.

Il piano ha funzionato. Pochi istanti dopo il 39enne - che si trovava al piano inferiore a guardare la televisione - ha aperto la porta con l’intenzione di raggiungere il quadro elettrico. Ma è stato immediatamente bloccato dai rapinatori, che lo hanno minacciato con pistole e fucili a canne mozze e lo hanno costretto a rientrare in casa. I banditi erano incappucciati e indossavano i guanti per non lasciare nessuna traccia. Hanno svegliato la 69enne, che dormiva al piano superiore, e hanno immobilizzato entrambe le vittime legando loro i polsi con il nastro adesivo, per poi costringerle a mostrare i posti in cui era custodito il denaro.

Dopo aver arraffato il bottino - quasi diecimila euro in contanti che la donna custodiva in casa - hanno bloccato le caviglie ai due malcapitati e li hanno imbavagliati. Hanno quindi raggiunto il giardino, sono saliti a bordo della Renault Scenic di famiglia e si sono dati alla fuga facendo perdere ogni traccia.

Quando madre e figlio sono riusciti a liberarsi, ancora in preda al terrore hanno chiamato in loro aiuto il 113.

Sul posto sono giunti gli agenti delle Volanti e della Scientifica della Questura di Lecce, che hanno ascoltato il racconto delle due vittime e si sono messi alla ricerca di tracce utili. Le indagini sono in mano ai poliziotti della Squadra mobile, che sono ritornati nella villa anche nel pomeriggio di ieri per cercare ulteriori indizi utili a rintracciare i rapinatori.

L’auto delle vittime è stata ritrovata ieri mattina in una campagna alla periferia di Villa Convento, completamente distrutta dalle fiamme.

Pare che ad agire siano state persone del posto: avrebbero infatti pronunciato parole in dialetto durante l’assalto. Purtroppo nella zona non sono installate telecamere di videosorveglianza. Gl investigatori, dunque, dovranno proseguire nelle indagini basandosi unicamente sugli elementi raccolti sul posto e sul racconto fornito dalle due vittime.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400