Domenica 19 Maggio 2019 | 21:12

NEWS DALLA SEZIONE

In mattinata
Lecce, assalto al gazebo Lega in centro: una ragazza contusa. Martedì atteso Salvini

Lecce, assalto a gazebo Lega in centro: 17enne contusa. Salvini: vergogna

 
L'episodio
Leccese accoltellato a Pescara per rivalità calcistiche: sta bene

Leccese accoltellato a Pescara per rivalità calcistiche: sta bene

 
Il giallo
Novoli, fu trovata nel letto con la gola tagliata: c'è un indagato

Novoli, fu trovata nel letto con la gola tagliata: c'è un indagato

 
La nomina
Lecce, Roberta Altavilla presidente dell'Ordine. «Stop polemiche»

Lecce, Roberta Altavilla presidente dell'Ordine. «Stop polemiche»

 
A Copertino
Accompagnava bulgare in campagna per a prostituirsi: arrestato 46enne rumeno in Salento

Accompagnava bulgare in campagna a prostituirsi: arrestato 46enne in Salento

 
A Lecce
Le tolgono apparato riproduttore, ma non aveva tumore: denuncia

Le tolgono apparato riproduttore, ma non aveva tumore: denuncia

 
Allarme Coldiretti
Salento, il maltempo distrugge le coltivazioni di angurie

Salento, il maltempo distrugge le coltivazioni di angurie

 
La visita del ministro
Bonisoli a Lecce e a Matera: «Nostro compito è evitare fuga ragazzi dal Sud

Bonisoli a Lecce e a Matera: «Nostro compito è evitare fuga ragazzi dal Sud»

 
Il caso
Dj salentino impiccato, riesumata la salma: autopsia in corso

Dj salentino impiccato, riesumata la salma: indagine deve ripartire da zero

 
Visite a pagamento
Lecce, ticket per visitare le chiese: l'arcivescovo non molla

Lecce, ticket per visitare le chiese: l'arcivescovo non molla. Bonisoli: «Che tristezza»

 
L'operazione mordi e fuggi
Rapinarono a febbraio la banca Credem di Acquarica: 2 arresti

Rapinarono a febbraio la banca Credem di Acquarica: 2 arresti VD

 

Il Biancorosso

L'ALLENATORE
Cornacchini: "Daremo battaglia ad AvellinoDimostreremo di essere la squadra più forte"

Cornacchini: «Ad Avellino dimostreremo di essere la squadra più forte»

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceIn mattinata
Lecce, assalto al gazebo Lega in centro: una ragazza contusa. Martedì atteso Salvini

Lecce, assalto a gazebo Lega in centro: 17enne contusa. Salvini: vergogna

 
BatIl diretto
Ferrovie: l'Alta Velocità arriva a Barletta, due Frecciargento da e per Roma

Treni, a Barletta fermerà Bari-Roma. Mit: nuovi servizi su Alta velocità. Che non esiste

 
TarantoNel tarantino
Manduria, anziano pestato a morte da baby-gang: altri 4 minori indagati

Manduria, anziano pestato a morte: indagati altri 4 minori

 
FoggiaNel foggiano
Chieuti, uomo morì durante corsa buoi: animalisti chiedono lo stop a Emiliano

Chieuti, uomo morì durante corsa buoi: animalisti chiedono lo stop

 
Brindisinel brindisino
Latiano, crolla solaio di scuola in ristrutturazione: grave operaio

Latiano, crolla solaio di scuola in ristrutturazione: grave operaio

 
PotenzaA ripacandida
Si ustiona mentre accende il camino: grave un 20enne nel Potentino

Si ustiona mentre accende il camino: grave un 20enne nel Potentino

 

i più letti

Gagliano, condannato per violenza sessuale assolto dopo 11 anni

Gagliano, condannato per violenza sessuale assolto dopo 11 anni
GAGLIANO DEL CAPO - A distanza di undici anni viene assolto dall’accusa di violenza sessuale dopo aver incassato in primo grado una condanna a 8 anni e mezzo. Solo nelle scorse ore è finito un vero e proprio incubo per R.F., 65 anni, ristoratore di Gagliano del Capo. L’imputato era finito alla sbarra perché, secondo le indagini, avrebbe abusato di una donna polacca rimasta in servizio nel suo ristorante per una ventina di giorni nell’estate del 2004. Dopo ben quattro processi, è arrivata la sentenza di assoluzione con formula piena «perché il fatto non sussiste», così come deciso dai giudici d’Appello. Un verdetto emesso dopo che la condanna di primo grado era stata confermata in secondo.
La Cassazione, poi, annullò la sentenza e rinviò il processo dinanzi a un nuovo collegio della Corte d’Appello.I giudici (presidente Vincenzo Scardia) hanno di fatto accolto il ricorso degli avvocati difensori Luca Puce e Roberto Rizzo. La questione sollevata dai legali riguardava l’impossibilità di poter accertare in aula le accuse che la donna rivolse al ristoratore con l’esposto presentato ai poliziotti del Commissariato di Taurisano. Partita pochi giorni dopo la denuncia che diede il via alle indagini, in tutti questi anni non è stato possibile rintracciarla.
Per dimostrare accuse così gravi era necessario avere dei riscontri che non si sono potuti avere. Gli avvocati hanno citato a questo proposito un articolo della carta costituzionale: «La colpevolezza dell’imputato non può essere provata sulla base delle dichiarazioni rese da chi, per libera scelta, si è sempre volontariamente sottratto all’esame». Così i giudici hanno accolto le tesi difensive cancellando definitivamente la pesante accusa contestata al noto ristoratore. [f.oli.]

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400