Lunedì 21 Gennaio 2019 | 00:39

NEWS DALLA SEZIONE

Truffa nel Leccese
Alezio, estorce soldi ad anziano fingendosi il figlio di un vecchio amico malato

Alezio, estorce soldi ad anziano fingendosi il figlio di un vecchio amico malato

 
Ambiente
Colombi e igiene, la Procura di Lecce apre un fascicolo

Colombi e igiene, la Procura di Lecce apre un fascicolo

 
In Salento
Taurisano, dopo incidente chiede aiuto: il «soccorritore» tenta di stuprarla

Taurisano, dopo incidente chiede aiuto: il «soccorritore» tenta di stuprarla

 
A Castrignano del Capo
Beve in un bar detersivo al posto dell'acqua: asportato stomaco a 28enne nel Leccese

Chiede acqua in un bar e gli servono brillantante: asportato stomaco a 28enne nel Leccese

 
Vandali al Vanoni
Nardò, dalla finestra della scuola «piovono» sedie

Nardò, dalla finestra della scuola «piovono» sedie

 
Padre, madre e 2 figli
Famiglia dipendente dal web vive chiusa in casa per 2 anni e mezzo: incubo nel Salento

Famiglia dipendente dal web vive chiusa in casa per 2 anni e mezzo: incubo nel Salento

 
Nel Leccese
Strattona nonna 95enne per avere soldi per la droga: un arresto a Casarano

Strattona nonna 95enne per avere soldi per la droga: un arresto a Casarano

 
A Torre San Giovanni
Tenta rapina in farmacia con rasoio e scappa, arrestato 31enne salentino

Tenta rapina in farmacia con rasoio e scappa, arrestato 31enne salentino

 
Il movimento nel Salento
Melendugno: No Tap protestano in tute anticontaminazione

Melendugno: No Tap protestano in tute anticontaminazione

 
Nel Leccese
Copertino, incendio in capannone Fse: danneggiato treno merci

Copertino, incendio in capannone Fse: danneggiato treno merci

 
Il festival
Picturebook Fest: a Lecce arte e letteratura per ragazzi

Picturebook Fest: a Lecce arte e letteratura per ragazzi

 

Gagliano, condannato per violenza sessuale assolto dopo 11 anni

Gagliano, condannato per violenza sessuale assolto dopo 11 anni
GAGLIANO DEL CAPO - A distanza di undici anni viene assolto dall’accusa di violenza sessuale dopo aver incassato in primo grado una condanna a 8 anni e mezzo. Solo nelle scorse ore è finito un vero e proprio incubo per R.F., 65 anni, ristoratore di Gagliano del Capo. L’imputato era finito alla sbarra perché, secondo le indagini, avrebbe abusato di una donna polacca rimasta in servizio nel suo ristorante per una ventina di giorni nell’estate del 2004. Dopo ben quattro processi, è arrivata la sentenza di assoluzione con formula piena «perché il fatto non sussiste», così come deciso dai giudici d’Appello. Un verdetto emesso dopo che la condanna di primo grado era stata confermata in secondo.
La Cassazione, poi, annullò la sentenza e rinviò il processo dinanzi a un nuovo collegio della Corte d’Appello.I giudici (presidente Vincenzo Scardia) hanno di fatto accolto il ricorso degli avvocati difensori Luca Puce e Roberto Rizzo. La questione sollevata dai legali riguardava l’impossibilità di poter accertare in aula le accuse che la donna rivolse al ristoratore con l’esposto presentato ai poliziotti del Commissariato di Taurisano. Partita pochi giorni dopo la denuncia che diede il via alle indagini, in tutti questi anni non è stato possibile rintracciarla.
Per dimostrare accuse così gravi era necessario avere dei riscontri che non si sono potuti avere. Gli avvocati hanno citato a questo proposito un articolo della carta costituzionale: «La colpevolezza dell’imputato non può essere provata sulla base delle dichiarazioni rese da chi, per libera scelta, si è sempre volontariamente sottratto all’esame». Così i giudici hanno accolto le tesi difensive cancellando definitivamente la pesante accusa contestata al noto ristoratore. [f.oli.]

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400