Lunedì 21 Gennaio 2019 | 11:30

NEWS DALLA SEZIONE

L'appello
L'arcivescovo di Lecce Seccia con la Gazzetta: «Chi può intervenga»

L'arcivescovo di Lecce Seccia con la Gazzetta: «Chi può intervenga»

 
la vertenza salento
Lecce, gasdotto e risarcimenti, Minerva: «Presto un tavolo»

Lecce, gasdotto e risarcimenti, Minerva: «Presto un tavolo»

 
Truffa nel Leccese
Alezio, estorce soldi ad anziano fingendosi il figlio di un vecchio amico malato

Alezio, estorce soldi ad anziano fingendosi il figlio di un vecchio amico malato

 
Ambiente
Colombi e igiene, la Procura di Lecce apre un fascicolo

Colombi e igiene, la Procura di Lecce apre un fascicolo

 
In Salento
Taurisano, dopo incidente chiede aiuto: il «soccorritore» tenta di stuprarla

Taurisano, dopo incidente chiede aiuto: il «soccorritore» tenta di stuprarla

 
A Castrignano del Capo
Beve in un bar detersivo al posto dell'acqua: asportato stomaco a 28enne nel Leccese

Chiede acqua in un bar e gli servono brillantante: asportato stomaco a 28enne nel Leccese

 
Vandali al Vanoni
Nardò, dalla finestra della scuola «piovono» sedie

Nardò, dalla finestra della scuola «piovono» sedie

 
Padre, madre e 2 figli
Famiglia dipendente dal web vive chiusa in casa per 2 anni e mezzo: incubo nel Salento

Famiglia dipendente dal web vive chiusa in casa per 2 anni e mezzo: incubo nel Salento

 
Nel Leccese
Strattona nonna 95enne per avere soldi per la droga: un arresto a Casarano

Strattona nonna 95enne per avere soldi per la droga: un arresto a Casarano

 
A Torre San Giovanni
Tenta rapina in farmacia con rasoio e scappa, arrestato 31enne salentino

Tenta rapina in farmacia con rasoio e scappa, arrestato 31enne salentino

 
Il movimento nel Salento
Melendugno: No Tap protestano in tute anticontaminazione

Melendugno: No Tap protestano in tute anticontaminazione

 

Lecce, confiscate case società e 7 supermercati a uomo del clan Tornese 

Lecce, confiscate case società e 7 supermercati a uomo del clan Tornese 
LECCE - Beni per oltre 1,6 milioni di ero sono stati confiscati dall dia di Lecce al pregiudicato Giovanni Mazzotta, 50enne, di Monteroni, ritenuto affiliato al clan dei fratelli Tornese, e condannato con sentenza definitiva per traffico di sostanze stupefacenti. Il provvedimento di confisca è divenuto irrevocabile il 25 maggio scorso con la dichiarazione di inammissibilità dei ricorsi da parte della Suprema Corte e segue il sequestro disposto quattro anni fa dal Tribunale di Lecce su proposta del procuratore della Repubblica di Lecce, dr. Cataldo MOTTA, a conclusione di articolate indagini patrimoniali svolte dalla Dia leccese
che hanno consentito di accertare una manifesta sproporzione tra gli esigui redditi dichiarati dal Mazzotta e l’ingente patrimonio a lui riconducibile.

Il patrimonio confiscato è costituito da: un locale commerciale in Monteroni di Lecce via Umberto I angolo via E. De Filippo; due abitazioni in Monteroni di Lecce via Umberto I angolo via E. De Filippo; la società GI.AN.CO. Srl con sede in Monteroni di Lecce via Umberto I n. 261; un villino di 7 vani e un terreno ubicati nel comune di Monteroni di Lecce alla Contrada Saetta; la società DENNIS Srl con sede in Leverano (LE) via F.lli Bandiera 30 e l’intero complesso aziendale con le rispettive unità locali: supermercato con insegna “Meta” ubicato in Leverano (LE) via F.lli Bandiera; supermercato con insegna “Gulliper” ubicato in Maglie (LE) alla via V. Emanuele n. 136; supermercato con insegna “Gulliper” sito in Leverano (LE) alla via A. Moro;  la società MI.CHE. Srl con sede in San Cesario di Lecce via Madonna delle Vigne n. 9 e l’intero complesso aziendale con le rispettive unità locali: supermercato ubicato in Leverano (LE) alla via Cazzella n. 27; supermercato con insegna “Pam” ubicato in Nardò (LE) via Martiri Neretini 2; punto vendita con insegna “Mondo Casa” ubicato in Leverano (LE) alla via XXIV Maggio angolo via Pantelleria; supermercato con insegna “Pam” ubicato in Leverano (LE) via XXIV Maggio angolo via Pantelleria.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400