Giovedì 28 Maggio 2020 | 07:38

NEWS DALLA SEZIONE

La tragedia
Il cantiere del gasdotto

Pisignano, operaio 35enne muore schiacciato da tubo in gasdotto: cantiere sequestrato

 
L'INTERVISTA
Lecce, a un anno dall'elezione il bilancio di Salvemini: dai buoni spesa alle grandi opere, il Covid non ferma il Comune

Lecce, a un anno dall'elezione il bilancio di Salvemini: dai buoni spesa alle grandi opere, il Covid non ferma il Comune

 
nel salento
Coronavirus, ecco gli orrori della rsa di Soleto. La Regione: «Chiudere»

Coronavirus, ecco gli orrori della rsa di Soleto. La Regione: «Chiudere»

 
La decisione
Soleto, «La Fontanella» verso la chiusura: Regione revoca autorizzazione Rsa

Soleto, «La Fontanella» verso la chiusura: Regione revoca autorizzazione Rsa

 
il rogo
Fiamme divorano vegetazione a S.Cesarea Terme e vanno verso il mare: richiesto intervento Canadair

Incendi in Salento, vigili del fuoco domano fiamme con canadair VIDEO

 
nel salento
Copertino, riapre l'Ospedale sia pure fra luci e ombre

Copertino, l'ospedale riapre i ricoveri fra luci e ombre

 
Il rilancio del turismo
OTRANTO

La bellezza di Otranto d'estate in totale sicurezza: lo spot con Lele Spedicato

 
Festa
VIDEO EMMA MARRONE

Buon compleanno Emma Marrone: e si canta da sola il «Tanti auguri»

 
ripartenza
Fase 2, è via libera, ma in Salento riapre solo un lido a Gallipoli

Fase 2, è via libera, ma in Salento riapre solo un lido a Gallipoli Pulsano, sindaco rinvia apertura spiagge libere

 
L'INTERVISTA
Lecce, parla il questore: «Giovani indisciplinati, potenzieremo i controlli»

Lecce, parla il questore: «Giovani indisciplinati, potenzieremo i controlli»

 
Sanità
Ospedale di S. Giuseppe

Copertino, parte domani la rinascita dell’ospedale Greco

 

Il Biancorosso

calcio
Bari, il difensore Perrotta: «Chiediamo chiarezza sul prosieguo del torneo»

Bari, il difensore Perrotta: «Chiediamo chiarezza sul prosieguo del torneo»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BrindisiLutto
Brindisi piange la scomparsa si «Mestru Roc», tra i primi meccanici della provincia

Brindisi piange la scomparsa si «Mestru Roc», tra i primi meccanici della provincia

 
Battragedia sfiorata
Barletta, misterioso agguato, 30enne ferito a colpi di pistola alla coscia e braccio

Barletta, misterioso agguato, 30enne ferito a colpi di pistola alla coscia e braccio

 
Potenzafase 2
Basilicata economia, 53 milioni per microimprese e turismo

Basilicata economia, 53 milioni per microimprese e turismo

 
BariLa decisione
Salvataggio Popolare Bari, via libera del Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi con 1,17 miliardi

Salvataggio PopBari, via libera del Fondo interbancario con 1,17 miliardi

 
MateraLavori pubblici
Matera, sicurezza stradale: nuovo intervento Anas sulla «Basentana»

Matera, sicurezza stradale: nuovo intervento Anas sulla «Basentana»

 
Tarantofase 2
Taranto, più controlli anti-assembramento: vertice in prefettura con le forze dell'ordine

Taranto, più controlli anti-assembramento: vertice in prefettura con le forze dell'ordine

 
Foggiafase 2
Foggia, vietato mangiare e bere all'aperto: arriva ordinanza anti-assembramenti

Foggia, vietato mangiare e bere all'aperto: arriva ordinanza anti-assembramenti

 
LecceLa tragedia
Il cantiere del gasdotto

Pisignano, operaio 35enne muore schiacciato da tubo in gasdotto: cantiere sequestrato

 

i più letti

Trivelle, altre richieste per fare ricerche tra Gallipoli e Leuca

Trivelle, altre richieste per fare ricerche tra Gallipoli e Leuca
MAURO CIARDO
LECCE -Mentre è tutto pronto per la mega catena umana contro le trivellazioni in mare, proprio su Gallipoli piove l’ennesima tegola. Lungi dal fermarsi davanti ai movimenti No triv che stanno nascendo più o meno spontaneamente un po’ ovunque, le multinazionali del petrolio insistono. È di ieri la notizia che sono state pubblicate altre 5 richieste di autorizzazione alle attività di prospezione sismica in mar Ionio. Due di queste interessano la Puglia, e in particolare il litorale tra Gallipoli e Santa Maria di Leuca. Il percorso autorizzativo, ricorda la Ola (Organizzazione lucana ambientalista), prevede adesso che i soggetti portatori di interessi in merito alle richieste avanzate dal colosso petrolifero Global Med LLC, possano presentare osservazioni al ministero dell’Ambiente entro il 19 ottobre 2015.

Un motivo in più, per chi protesta, di mobilitazione e sensibilizzazione al problema. L’appuntamento è alle 10, sulla spiaggia gallipolina della «Purità». L’iniziativa è promossa dal Movimento Cinquestelle. Ma non ci si ferma, perché domani si replica nei lidi del Capo di Leuca, dalla “Perla dei due mari” fino a Torre Pali passando da Felloniche, San Gregorio, Torre Vado e Pescoluse. Qui accanto ai sindaci di Salve, Castrignano del Capo, Patù e Morciano di Leuca che hanno organizzato la protesta e che già a luglio fecero uno sciopero della fame, si tenderanno la mano anche parlamentari di schieramenti diversi con in testa Salvatore Capone del Partito democratico e Rocco Palese di Forza Italia. Tra i manifestanti anche tanti volti noti del mondo dello spettacolo, dal batterista dei «Negramaro», Danilo Tasco al regista Edoardo Winspeare.

La manifestazione del Capo di Leuca sarà anticipata da una conferenza stampa, sempre domani, alle 10.30 nel centro di informazione turistica di Parco dei Gigli di Pescoluse. Tra i sindaci che hanno già confermato la partecipazione si contano quelli di Tricase, Ugento, Taurisano, Acquarica del Capo, Presicce, Alessano, Tiggiano, Corsano e Gagliano del Capo. Sia da Gallipoli che da Pescoluse la voce sarà la stessa, quella di opporsi alle norme del Decreto «Sblocca Italia» del governo di Matteo Renzi che autorizzano le multinazionali petrolifere a ricercare oli combustibili nei fondali di Ionio e Adriatico.

L’allarme cresce e il timore di vedere pozzi petroliferi davanti alle coste non fa dormire sonni tranquilli agli amministratori, compreso il Governatore pugliese Michele Emiliano che ha presentato ricorso contro i permessi.

«Con questa catena umana – annunciano i sindaci del Capo di Leuca affiancati dai volontari di Italia nostra - miriamo a informare ulteriormente i cittadini e i turisti, che in questi giorni sono ospiti del Salento, dei danni che le attività di ricerca petrolifera e di perforazione dei fondali possono determinare sull’habitat marino e sulle coste. La manifestazione – sottolineano - ha lo scopo di sollecitare il Governo a rivedere, attraverso i referendum, i programmi e i provvedimenti adottati in materia».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie