Domenica 20 Gennaio 2019 | 03:55

NEWS DALLA SEZIONE

In Salento
Taurisano, dopo incidente chiede aiuto: il «soccorritore» tenta di stuprarla

Taurisano, dopo incidente chiede aiuto: il «soccorritore» tenta di stuprarla

 
A Castrignano del Capo
Beve in un bar detersivo al posto dell'acqua: asportato stomaco a 28enne nel Leccese

Chiede acqua in un bar e gli servono brillantante: asportato stomaco a 28enne nel Leccese

 
Vandali al Vanoni
Nardò, dalla finestra della scuola «piovono» sedie

Nardò, dalla finestra della scuola «piovono» sedie

 
Padre, madre e 2 figli
Famiglia dipendente dal web vive chiusa in casa per 2 anni e mezzo: incubo nel Salento

Famiglia dipendente dal web vive chiusa in casa per 2 anni e mezzo: incubo nel Salento

 
Nel Leccese
Strattona nonna 95enne per avere soldi per la droga: un arresto a Casarano

Strattona nonna 95enne per avere soldi per la droga: un arresto a Casarano

 
A Torre San Giovanni
Tenta rapina in farmacia con rasoio e scappa, arrestato 31enne salentino

Tenta rapina in farmacia con rasoio e scappa, arrestato 31enne salentino

 
Il movimento nel Salento
Melendugno: No Tap protestano in tute anticontaminazione

Melendugno: No Tap protestano in tute anticontaminazione

 
Nel Leccese
Copertino, incendio in capannone Fse: danneggiato treno merci

Copertino, incendio in capannone Fse: danneggiato treno merci

 
Il festival
Picturebook Fest: a Lecce arte e letteratura per ragazzi

Picturebook Fest: a Lecce arte e letteratura per ragazzi

 
All'ospedale Vito Fazzi
ospedale Vito Fazzi di Lecce

Polmone asportato senza aprire torace: super-intervento a Lecce

 
Parla Vincenzo Zara
Unisalento, Rettore: «Immatricolazioni in crescita»

Unisalento, Rettore: «Immatricolazioni in crescita»

 

Lecce-Venezia a Falconara «Da un'ora chiusi al caldo» In mattinata un suicidio

Lecce-Venezia a Falconara «Da un'ora chiusi al caldo» In mattinata un suicidio
Domenica di passione per chi viaggia in treno sulla dorsale adriatica. Il Lecce-Venezia partito questa mattina dal capoluogo salentino alle 7.00, e atteso all'arrivo nel pomeriggio, è stato fermato alla stazione di Falconara. «Siamo chiusi qui da oltre un'ora e sono già le 13.30 - racconta piuttosto alterato il sig. Luigi - fa caldo e non c'è assistenza. Ci hanno detto che c'è un problema al locomotore, ma è possibile sempre questi disservizi?».
Al momento controllando la situazione delle percorrenze dei treni il convoglio ha già accumulato un'ora ed un quarto di ritardo.

E non è l'unico treno: il Venezia-Lecce è stato del tutto soppresso arrivato alla stazione di Ancona alle 13.08 e i passeggeri spostati sul Milano-Bari, chi dovrà proseguire sino al Salento sarà costretto a prendere una coincidenza da Bari.
Sempre tra Pesaro ed Ancona in contemporanea con i problemi dei due precedenti treni il Torino-Lecce ha già accumulato oltre tre quarti d'ora di ritardo.
Inevitabili le tensioni, il caldo aumenta il disagio in convogli con centinaia di persone a bordo.
«E' incredibile - continua il sig. Luigi - veramente incredibile, non fanno manutenzione, nè provano i locomotori prima di iniziare viaggi così lunghi?».

In effetti tra le motivazioni ufficiali dei blocchi c'è il problema del locomotore fermo per il Lecce-Venezia, anche se proprio questa mattina tra Cattolica e Pesaro un suicidio ha bloccato letteralmente la tratta, con ritardi dei treni di quasi due ore: la vittima è un giovane di 25 anni che si è lanciato sui binari. Il blocco o i ritardi conseguenti hanno interessato 16 convogli sulla linea adriatica: 5 frecce, un Italo, un Intercity e nove regionali.

Da tempo la Gazzetta ha avviato una sua battaglia per avere treni ad alta velocità anche sulla dorsale adriatica, ma con una realtà così servirebbero anche solo treni funzionanti e soprattutto qualche binario in più per decongestionare quando neccessario una linea piuttosto trafficata.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400