Mercoledì 18 Settembre 2019 | 04:47

NEWS DALLA SEZIONE

Il duello
Lecce, Gibò contro Billionaire: così il Salento sfida Briatore

Lecce, Gibò contro Billionaire: così il Salento sfida Briatore

 
Operazione Armonica
Mafia a Lecce, stroncato clan alleato ai Tornese: 22 arresti

Mafia a Lecce, stroncato clan alleato ai Tornese: 22 arresti Video

 
La tragedia
Stroncato da infarto per strada: muore sindaco di San Pietro in Lama

Stroncato da infarto per strada: muore sindaco di San Pietro in Lama

 
incidente sul lavoro
Aradeo, cede il cric: meccanico schiacciato da tir, è grave

Aradeo, cede il cric: meccanico schiacciato da tir, è grave

 
Sulla circonvallazione
Lecce, incendia il negozio attiguo al suo bar ormai chiuso: arrestato 57enne

Lecce, incendia il negozio attiguo al suo bar ormai chiuso: arrestato 57enne

 
La tragedia
Veglie, auto piomba su una bici: morto cicloturista belga

Veglie, auto piomba su una bici: morto cicloturista belga
Conducente era drogato

 
indagine nel Leccese
Trepuzzi, a 9 anni palpeggiata da anziano negoziante: arrestato

Trepuzzi, a 9 anni palpeggiata da anziano negoziante: arrestato

 
Il progetto
«Resilienza a domicilio»: l'associazione salentina 2HE porta gli psicoterapeuti nelle case dei malati di Sla

«Resilienza a domicilio»: l'associazione salentina 2HE porta gli psicoterapeuti nelle case dei malati di Sla

 
L'allarme
Gallipoli senza turisti e senza residenti: centro storico verso la desertificazione

Gallipoli senza turisti né residenti: centro storico verso la desertificazione

 
L'inchiesta
Salento, a 15 anni insulti e botte a scuola: indagati 4 bulli, anche una ragazzina

Salento, a 15 anni insulti e botte a scuola: indagati 4 bulli, anche una ragazzina

 
All'Ecotekne
Lecce, principio di incendio nella facoltà di Giurisprudenza: nessun ferito

Lecce, principio di incendio a Giurisprudenza: nessun ferito

 

Il Biancorosso

Dopo Bari Reggina
Bari non vince al San Nicola, Cornacchini: nessun tabù

Bari non vince al San Nicola, Cornacchini: nessun tabù

 

NEWS DALLE PROVINCE

BrindisiDai Cc
Mesagne, una coltellata vicino all'occhio: preso l'aggressore

Mesagne, una coltellata vicino all'occhio: preso l'aggressore

 
BatIl personaggio
Luigi, il super ingegnere di Barletta che fa «volare» la McLaren

Luigi, il super ingegnere di Barletta che fa «volare» la McLaren

 
Foggia
Mafia, interdette due società a Foggia: parentela con il boss

Mafia, interdette due società a Foggia: parentela con il boss

 
MateraSasso Caveoso
Matera, la conferma di due rabbini: qui la sinagoga più antica d'Europa

Matera, la conferma di due rabbini: qui la sinagoga più antica d'Europa

 
BariPolis-Deloitte
toghe, avvocati

Bari, Finanza e diritto penale: alleanza tra studi legali barese e milanese

 
PotenzaA Sant'Arcangelo
Piante di marijuana sul terrazzo, arrestato 46enne

Piante di marijuana sul terrazzo, arrestato 46enne

 
TarantoIn centro
Taranto, si barrica in casa e minaccia d far saltare in aria lo stabile

Taranto, si barrica in casa e minaccia d far saltare in aria lo stabile

 
LecceIl duello
Lecce, Gibò contro Billionaire: così il Salento sfida Briatore

Lecce, Gibò contro Billionaire: così il Salento sfida Briatore

 

i più letti

Grattino scaduto multe a raffica nonostante il ministero

Grattino scaduto multe a raffica nonostante il ministero
di EMANUELA TOMMASI

LECCE - Sosta scaduta, il Codacons scrive al prefetto dopo il parere del ministero. L’associazione dei consumatori ha voluto interessare il rappresentante locale del Governo dell’atteggiamento che l’amministrazione comunale continua ad avere, nei confronti degli automobilisti, nonostante il parere che ritiene essere chiaro a proposito delle sanzioni per titolo di sosta scaduto. Secondo il Codacons, il parere è chiaro: «Non si tratta di violazione ma di mancato rispetto contrattuale». Invece, Sgm continua a comminare verbali.

Già nei mesi scorsi il prefetto Giuliana Perrotta era intervenuta richiamando il Comune a rispettare altri precedenti pareri del ministero, aggiungendo che avrebbe dovuto accogliere i ricorsi degli automobilisti. «Evidentemente per l’amministrazione comunale è diventata una questione di principio mantenere il punto e continuare a fare le multe - dice l’avvocato Luisa Carpentieri - anche davanti all’evidenza di una procedura che regolare non è. E comunque, il Comune ha, come primo dovere, quello di contemperare le esigenze di tutti, mediando gli interessi tra il pubblico e il privato».

Interviene pure Piero Mongelli. «E’ una situazione kafkiana - osserva l’avvocato - nella quale come sempre ne fanno le spese i cittadini. Il Comune dà un’inter pretazione delle sentenze là dove, invece, è tutto chiarissimo. Allora sono gli organi dello Stato a dover intervenire. Tutto il resto è chiacchiera».
L’avvocato Carpentieri interviene per allontanare ogni altro equivoco. «La norma non è cambiata da quando - ricorda - non c’erano i parchimetri e c’erano gli addetti che verbalizzavano l’orario di arrivo e di uscita dal parcheggio, e staccavano il tagliando di pagamento. Non era comminata alcuna multa perchè, per l’appunto, il Codice non lo prevedeva. Non lo prevedeva allora - insiste - non lo prevede neanche ora. Ciò nonostante, decine di automobilisti continuano a segnalarci di aver trovato sul parabrezza quell’odiosa multa».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie