Giovedì 04 Giugno 2020 | 14:10

NEWS DALLA SEZIONE

nel salento
Ugento, brucia auto maresciallo Polizia Locale: indagano i cc

Ugento, brucia auto maresciallo Polizia Locale: indagano i cc

 
L'appello
Lecce, omicidio Petrachi, lettera della moglie di Camassa condannato all'ergastolo: «Ti aspettiamo»

Lecce, omicidio Petrachi, lettera della moglie di Camassa condannato all'ergastolo: «Ti aspettiamo»

 
L'inchiesta
Lecce, allieve molestate: nei guai prete-prof

Lecce, allieve molestate: nei guai un prete-prof 45enne

 
L'iniziativa
Fase 2, in Salento si simula una festa patronale con luci e banda

Fase 2, in Salento si simula una festa patronale con luci e banda

 
Il caso
Gallipoli, legato a uno scoglio per attirare turisti: è polemica sul cigno Renzo

Gallipoli, legato a uno scoglio per attirare turisti: è polemica sul cigno Renzo

 
Sanità post emergenza
Il San Giuseppe da Copertino

L’ospedale di Copertino riapre ma l’organizzazione è disastrosa

 
L'iniziativa
Lecce, «Pasticciotto day» per festeggiare la fine lockdown

Lecce, «Pasticciotto day» per festeggiare la fine lockdown

 
IL DIBATTITO
Lecce, su rete 5g esperti al lavoro

Lecce, su rete 5g esperti al lavoro

 
Industria
L’automotive riparte dopo tre mesi si punta su tecnologie ibride ed elettriche

L’automotive riparte dopo tre mesi si punta su tecnologie ibride ed elettriche

 
maltempo
Pioggia e grandine su coltivazioni verdure in Salento: allarme di Coldiretti

Pioggia e grandine su coltivazioni verdure in Salento: allarme di Coldiretti

 

Il Biancorosso

serie C
C’è aria di fronda tra i club: il Bari vuole palla al centro

C’è aria di fronda tra i club: il Bari vuole palla al centro

 

NEWS DALLE PROVINCE

Leccenel salento
Ugento, brucia auto maresciallo Polizia Locale: indagano i cc

Ugento, brucia auto maresciallo Polizia Locale: indagano i cc

 
Potenzalavoro
Truffa all'Inps nel Potentino: sedici denunciati

Truffa all'Inps nel Potentino: sedici denunciati

 
BariTecnologia
«Immuni, applicazione pericolosa e inutile»

«Immuni, applicazione pericolosa e inutile», il parere dell'avvocato

 
Tarantol'onorificenza
Beniamino Laterza

Taranto, un vigilante del «Moscati» ora è Cavaliere della Repubblica

 
Materadalla polizia
Matera, palpeggia 17enne che cammina per strada: arrestato 46enne

Matera, palpeggia 17enne che cammina per strada: arrestato 46enne

 
Foggianel foggiano
San Severo, in casa eroina e cocaina: giovane pusher ai domiciliari

San Severo, in casa eroina e cocaina: giovane pusher ai domiciliari

 
BrindisiL'intimidazione
Ostuni, incendiata auto a ex sindaco

Ostuni, incendiata auto in pieno giorno: terzo attentato all' ex sindaco

 

i più letti

Vice parroco di Spongano su Fb contro le rivendicazioni gender Arcigay: proviamo pietà e ilarità

Vice parroco di Spongano su Fb contro le rivendicazioni gender Arcigay: proviamo pietà e ilarità
SPONGANO (LECCE) – Sta creando un vespaio di polemiche il post pubblicato da un sacerdote salentino sul proprio profilo facebook in cui, senza mezzi termini, don Emiliano De Mitri, 33 anni, vice parroco della Chiesa di San Giorgio a Spongano, avverte i parrocchiani che chi di loro sostiene le rivendicazioni gender non potrà fare il padrino o la madrina o il catechista.

In una nota, il presidente Arcigay Salento, Roberto De Mitry, afferma: "Non è più rabbia o tristezza che proviamo – scrive - Quello che proviamo è tanta pietà mista a ilarità. Annaspate goffamente a spauracchi pensando che la popolazione viva ancora nel medioevo, che non sia istruita e che non sappia più distinguere tra ciò che è giusto e ciò che è sbagliato".

De Mitry scrive "ma come si può 'minacciarè i fedeli per una foto profilo?" I viceparroco ha scritto, 'se usi l’arcobaleno allora non ti faccio fare il padrino, o il catechistà. Fa ridere". E ancora, dice l’esponente di Arcigay, "l'amore e la giustizia vincono sempre. Perchè è amore e giustizia che Dio vuole, per chi ci crede". E infine, "Un consiglio? Incominciate a seguire davvero la parola di Dio e smettetela di essere ridicoli".

Dal post del prelato salentino prende le distanze anche il sindaco di Spongano, Antonio Candido: "Aspetto di incontrarmi  con lui appena possibile – duce il sindaco – per capire cosa lo abbia spinto a scrivere queste cose".

Una posizione non nuova quella del presule salentino sull'argomento. Qualche giorno prima dell’ultimo post, sempre su facebook il sacerdote aveva scritto "Scomunica latae sententiae per tutti coloro che fanno parte di organizzazioni e circoli che promuovono l’ideologia gender! Questo va fatto". Intanto dopo il caso e le polemiche scaturite, il profilo del vice parroco è stato oscurato.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie