Lunedì 20 Maggio 2019 | 04:45

NEWS DALLA SEZIONE

In mattinata
Lecce, assalto al gazebo Lega in centro: una ragazza contusa. Martedì atteso Salvini

Lecce, assalto a gazebo Lega in centro: 17enne contusa. Salvini: vergogna

 
L'episodio
Leccese accoltellato a Pescara per rivalità calcistiche: sta bene

Leccese accoltellato a Pescara per rivalità calcistiche: sta bene

 
Il giallo
Novoli, fu trovata nel letto con la gola tagliata: c'è un indagato

Novoli, fu trovata nel letto con la gola tagliata: c'è un indagato

 
La nomina
Lecce, Roberta Altavilla presidente dell'Ordine. «Stop polemiche»

Lecce, Roberta Altavilla presidente dell'Ordine. «Stop polemiche»

 
A Copertino
Accompagnava bulgare in campagna per a prostituirsi: arrestato 46enne rumeno in Salento

Accompagnava bulgare in campagna a prostituirsi: arrestato 46enne in Salento

 
A Lecce
Le tolgono apparato riproduttore, ma non aveva tumore: denuncia

Le tolgono apparato riproduttore, ma non aveva tumore: denuncia

 
Allarme Coldiretti
Salento, il maltempo distrugge le coltivazioni di angurie

Salento, il maltempo distrugge le coltivazioni di angurie

 
La visita del ministro
Bonisoli a Lecce e a Matera: «Nostro compito è evitare fuga ragazzi dal Sud

Bonisoli a Lecce e a Matera: «Nostro compito è evitare fuga ragazzi dal Sud»

 
Il caso
Dj salentino impiccato, riesumata la salma: autopsia in corso

Dj salentino impiccato, riesumata la salma: indagine deve ripartire da zero

 
Visite a pagamento
Lecce, ticket per visitare le chiese: l'arcivescovo non molla

Lecce, ticket per visitare le chiese: l'arcivescovo non molla. Bonisoli: «Che tristezza»

 
L'operazione mordi e fuggi
Rapinarono a febbraio la banca Credem di Acquarica: 2 arresti

Rapinarono a febbraio la banca Credem di Acquarica: 2 arresti VD

 

Il Biancorosso

L'ALLENATORE
Cornacchini: "Daremo battaglia ad AvellinoDimostreremo di essere la squadra più forte"

Cornacchini: «Ad Avellino dimostreremo di essere la squadra più forte»

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceIn mattinata
Lecce, assalto al gazebo Lega in centro: una ragazza contusa. Martedì atteso Salvini

Lecce, assalto a gazebo Lega in centro: 17enne contusa. Salvini: vergogna

 
BatIl diretto
Ferrovie: l'Alta Velocità arriva a Barletta, due Frecciargento da e per Roma

Treni, a Barletta fermerà Bari-Roma. Mit: nuovi servizi su Alta velocità. Che non esiste

 
TarantoNel tarantino
Manduria, anziano pestato a morte da baby-gang: altri 4 minori indagati

Manduria, anziano pestato a morte: indagati altri 4 minori

 
FoggiaNel foggiano
Chieuti, uomo morì durante corsa buoi: animalisti chiedono lo stop a Emiliano

Chieuti, uomo morì durante corsa buoi: animalisti chiedono lo stop

 
Brindisinel brindisino
Latiano, crolla solaio di scuola in ristrutturazione: grave operaio

Latiano, crolla solaio di scuola in ristrutturazione: grave operaio

 
PotenzaA ripacandida
Si ustiona mentre accende il camino: grave un 20enne nel Potentino

Si ustiona mentre accende il camino: grave un 20enne nel Potentino

 

i più letti

Il sindaco Melendugno querela l'amministratore delegato del Tap «Ha detto parole sconcertanti»

Il sindaco Melendugno querela l'amministratore delegato del Tap «Ha detto parole sconcertanti»
MELENDUGNO (LECCE) – Il sindaco di Melendugno, Marco Potì (foto), ha sporto querela ai carabinieri nei confronti del Country manager di Tap (la società del progetto di gasdotto dall’Azerbaijan al litorale di San Foca, marina di Melendugno) in Italia, Giampaolo Russo, che ieri, a margine del Festival dell’Energia a Milano, aveva parlato di presunte intimidazioni da parte del Comune di Melendugno nei confronti dei proprietari dei terreni interessati dall’attraversamento del gasdotto. La notizia della querela è stata diffusa dal Comitato 'No Tap' e confermata dallo stesso sindaco.

"Ci rammarichiamo – aveva detto ieri Russo - dell’atteggiamento dell’amministrazione di Melendugno verso i cittadini interessati al gasdotto, destinatari di telefonate quasi di minaccia affinchè non parlino con il personale di Tap". Potì ha definito "sconcertanti" le affermazioni di Russo. "Eventuali episodi di intimidazione – ha aggiunto – non sono riferibili al nostro operato. Noi abbiamo sempre agito nel rispetto della legalità".  Da parte sua il Comitato 'No Tap', in una nota, si riserva di "agire legalmente per tutelare tutti coloro che si riconoscono nei principi di bene comune che muove l’opposizione all’ennesima grande opera inutile e imposta".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400