Sabato 19 Gennaio 2019 | 08:51

NEWS DALLA SEZIONE

Il movimento nel Salento
Melendugno: No Tap protestano in tute anticontaminazione

Melendugno: No Tap protestano in tute anticontaminazione

 
Nel Leccese
Copertino, incendio in capannone Fse: danneggiato treno merci

Copertino, incendio in capannone Fse: danneggiato treno merci

 
Il festival
Picturebook Fest: a Lecce arte e letteratura per ragazzi

Picturebook Fest: a Lecce arte e letteratura per ragazzi

 
All'ospedale Vito Fazzi
ospedale Vito Fazzi di Lecce

Polmone asportato senza aprire torace: super-intervento a Lecce

 
Parla Vincenzo Zara
Unisalento, Rettore: «Immatricolazioni in crescita»

Unisalento, Rettore: «Immatricolazioni in crescita»

 
Lontano almeno 300 metri
Nardò, 75enne geloso picchiava la moglie: mi tradisce

Nardò, 75enne geloso picchiava la moglie: «Mi tradisce»

 
nel Leccese
Geloso della moglie, la picchia e minaccia per anni: nei guai un 75enne a Nardò

Geloso della moglie, la picchia e minaccia per anni: nei guai un 75enne a Nardò

 
Il progetto non decolla
Monteroni, stop all'università islamica: il Tar dà ragione al comune

Monteroni di Lecce, l'università islamica non si farà: il Tar dà ragione al comune

 
Il gasdotto
Tap, completato project financing per 3,9 miliardi di euro

Tap, completato project financing per 3,9 miliardi di euro

 
La nomina
Lecce, dopo le dimissioni di Salvemini nominato commissario ex prefetto Sodano

Lecce, dopo dimissioni di Salvemini nominato commissario: è l'ex prefetto Sodano

 
12 e 13 gennaio
BlaBlaBla Festival: a Trepuzzi contro le discriminazioni di genere

BlaBlaBla Festival: a Trepuzzi contro le discriminazioni di genere

 

Xylella: il Tar Lazio blocca misure emergenza Puglia

Xylella: il Tar Lazio blocca misure emergenza Puglia
 BARI – Un nuovo decreto, stavolta del Tar del Lazio, competente in materia di decisioni commissariali, blocca l’ordinanza numero 1 del 2015 del piano Silletti contro l'emergenza Xylella, in accoglimento del ricorso di 26 vivaisti salentini. Lo riportano oggi alcuni quotidiani pugliesi. Nell’ordinanza viene disposta, oltre ad altre misure, la distruzione di diverse varietà che "ospitano" il batterio.

 A quanto viene riportato nel decreto, che fissa la discussione in sede collegiale della domanda cautelare per il 6 maggio 2015, «sussistono obiettive ragioni di danno irreversibile rilevanti nella presente fase sommaria, anche tenuto conto della previsione di successivo intervento d'Ufficio non assistita da termini certi».

Ai vivaisti veniva ordinato di procedere alla eliminazione di sedici varietà di piante che potrebbero essere infette e contagiare gli ulivi, principale varietà colpita dal batterio killer.

I vivaisti salentini avevano chiesto l'annullamento, previa sospensione dell'efficacia, del piano degli interventi per fronteggiare il rischio fitosanitario.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400