Venerdì 18 Gennaio 2019 | 04:56

NEWS DALLA SEZIONE

A Guangzhou
«Casa solare» vince in Cina: nel team ingegnere salentino

«Casa solare» vince in Cina: nel team ingegnere salentino

 
Parla Vincenzo Zara
Unisalento, Rettore: «Immatricolazioni in crescita»

Unisalento, Rettore: «Immatricolazioni in crescita»

 
Lontano almeno 300 metri
Nardò, 75enne geloso picchiava la moglie: mi tradisce

Nardò, 75enne geloso picchiava la moglie: «Mi tradisce»

 
nel Leccese
Geloso della moglie, la picchia e minaccia per anni: nei guai un 75enne a Nardò

Geloso della moglie, la picchia e minaccia per anni: nei guai un 75enne a Nardò

 
Il progetto non decolla
Monteroni, stop all'università islamica: il Tar dà ragione al comune

Monteroni di Lecce, l'università islamica non si farà: il Tar dà ragione al comune

 
Il gasdotto
Tap, completato project financing per 3,9 miliardi di euro

Tap, completato project financing per 3,9 miliardi di euro

 
La nomina
Lecce, dopo le dimissioni di Salvemini nominato commissario ex prefetto Sodano

Lecce, dopo dimissioni di Salvemini nominato commissario: è l'ex prefetto Sodano

 
12 e 13 gennaio
BlaBlaBla Festival: a Trepuzzi contro le discriminazioni di genere

BlaBlaBla Festival: a Trepuzzi contro le discriminazioni di genere

 
L'incidente
Scontro sulla statale 275, muore58enne, coppia salvata dal rogo

Scontro sulla statale 275, muore
58enne, coppia salvata dal rogo

 
Nel leccese
Ruba in casa di una defunta durante il funerale: arrestato 23enne a Copertino

Ruba in casa di una defunta durante il funerale: arrestato 23enne a Copertino

 
Nel leccese
Investito dalla nipote che giocava a guidare la sua auto: 62enne di Martano in ospedale

Investito dalla nipote che guidava la sua auto: 62enne di Martano in ospedale

 

Omicidi e ferimenti Scu, raffica di condanne da 8 mesi a 30 anni

Omicidi e ferimenti Scu, raffica di condanne da 8 mesi a 30 anni
LECCE – Il gup del tribunale di Lecce Antonia Martalò ha condannato, con rito abbreviato, 13 imputati a pene comprese tra otto mesi e 30 anni di reclusione, e assolto altri due imputati, in relazione ad una serie di omicidi e ferimenti con metodi mafiosi compiuti dagli anni Novanta ad oggi in territorio brindisino.

In quattro sono stati condannati a 30 anni. Si tratta di Francesco Argentieri, Marcello Cincinnato, Antonio Epicoco ed Emanuele Guarini, per i quali i pm della Dda di Lecce Valeria Farina Valaori e Alberto Santacatterina avevano chiesto l'ergastolo. Carcere a vita era stato chiesto dall’accusa anche per Massimo Pasimeni, tutt'ora detenuto, ritenuto uno dei capi storici della Scu di Mesagne (Brindisi), che però è stato assolto. Pene fino a 14 anni di reclusione sono state inflitte a nove imputati, tra cui cinque collaboratori di giustizia.

Diciotto persone in tutto furono sottoposte a custodia cautelare nell’operazione 'Zerò del 14 ottobre 2013; quattro indagati stanno affrontando il processo con rito ordinario. Gli episodi sono stati ricostruiti attraverso il racconto di 11 collaboratori di giustizia e di una delle vittime di un agguato, sopravvissuta per miracolo. Si sono poi aggiunte le dichiarazioni di Francesco Gravina, detto 'Gabibbò, di Mesagne, divenuto nel frattempo collaboratore di giustizia.
I fatti contestati sono in tutto 10, avvenuti in ambienti legati alla Sacra Corona Unita.

Tra questi episodi, un omicidio, a Bar in Montenegro, di un giovane reo di aver spacciato droga senza l’autorizzazione del clan, il delitto del fratello di un pentito, l’agguato su commissione ai danni di un uomo a Mesagne compiuto per accrescere il consenso sociale dell’organizzazione criminale, e anche una sparatoria dinanzi a una nota discoteca estiva di Ostuni (Brindisi). Riconosciuto il diritto al risarcimento del danno al Comune di Mesagne, che si era costituito parte civile.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400