Domenica 22 Settembre 2019 | 02:12

NEWS DALLA SEZIONE

Due operazioni
Lecce, nel garage droga e 4mila euro in contanti: 2 arresti

Fiumi di droga in Salento, recuperati 12mila euro in contanti: 3 arresti

 
Nel salento
Montesano S.no, ha un colpo di sonno alla guida e si schianta contro un'altra auto: 2 feriti

Montesano S.no, ha un colpo di sonno alla guida e si schianta contro un'altra auto: 2 feriti

 
UN 45enne
Racale, maltrattava la madre: dal divieto di stare a casa passa al carcere

Racale, maltrattava la madre: dal divieto di stare a casa passa al carcere

 
Nel Salento
Nardò, rubava da negozio di elettronica insieme alla figlia di 8 anni: arrestato

Nardò, rubava da negozio di elettronica insieme alla figlia di 8 anni: arrestato

 
In un allevamento
Copertino, sfrutta 2 braccianti senza permesso di soggiorno: denunciato

Copertino, sfrutta 2 braccianti senza permesso di soggiorno: denunciato

 
Giro da oltre 2mln di euro
Lecce, società riceveva abusivamente tonnellate di rifiuti metallici: 79 indagati

Lecce, società riceveva abusivamente tonnellate di rifiuti metallici: 79 indagati

 
Tragedia sfiorata
Melendugno, piccolo aereo atterra su muretto a secco: 2 feriti

Melendugno, piccolo aereo si schianta contro muretto a secco: 2 feriti

 
Televisione
Eurogames, anche Otranto tra le città partecipanti al nuovo «Giochi senza Frontiere»

Eurogames, Otranto tra le città partecipanti al nuovo «Giochi senza Frontiere»

 
Presi dai Cc
Lecce, in giro con eroina e materiale da taglio: in manette due 30enni

Lecce, in giro con eroina e materiale da taglio: in manette due 30enni

 
Il duello
Lecce, Gibò contro Billionaire: così il Salento sfida Briatore

Lecce, Gibò contro Billionaire: così il Salento sfida Briatore

 
Operazione Armonica
Mafia a Lecce, stroncato clan alleato ai Tornese: 22 arresti

Mafia a Lecce, stroncato clan alleato ai Tornese: 22 arresti Video

 

Il Biancorosso

Calcio
Folorunsho rialza il Bari: «Noi i più forti della C»

Folorunsho rialza il Bari: «Noi i più forti della C»

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceDue operazioni
Lecce, nel garage droga e 4mila euro in contanti: 2 arresti

Fiumi di droga in Salento, recuperati 12mila euro in contanti: 3 arresti

 
TarantoDai carabinieri
Taranto, non accetta la fine della relazione e perseguita ex moglie e figli: arrestato

Taranto, non accetta la fine della relazione e perseguita ex moglie e figli: arrestato

 
BatL'annuncio
Istituto per il Medioevo: Barletta sarà sede per il Sud

Istituto per il Medioevo: Barletta sarà sede per il Sud

 
BariA bari
Assenteismo al Di Venere: senologo condannato a 2 anni, il pomeriggio passeggiava in scooter

Assenteismo al Di Venere: 2 anni al senologo, il pomeriggio passeggiava in scooter

 
Potenzatruffa nel potentino
Oppido Lucano, raccoglie offerte inesistenti per bimbi malati: denunciato

Oppido Lucano, raccoglie offerte inesistenti per bimbi malati: denunciato

 
MateraL'indagine
Basilicata, donne-madri costrette a licenziarsi

Basilicata, donne-madri costrette a licenziarsi

 
BrindisiDenunciato un uomo
Brindisi, usa abusivamente lampeggiante blu: «Lo facevo per l'autovelox»

Brindisi, usa abusivamente lampeggiante blu: «Lo facevo per l'autovelox»

 

i più letti

Ex moglie uccisa a coltellate ricercato anche nel Salento

di PIERANGELO TEMPESTA
LECCE - Si sono estese anche nel Salento le ricerche di Marco Quarta (foto), agente immobiliare 40enne residente in Trentino, accusato di aver ucciso giovedì sera la ex moglie Carmela Morlino. La famiglia dell’uomo, che si è allontanato dalla nostra provincia circa 20 anni fa, è originaria di Monteroni. Per questo anche i carabinieri del comando provinciale gli stanno dando la caccia
LA CRONACA DI IERI
Ex moglie uccisa a coltellate ricercato anche nel Salento
di Pierangelo Tempesta

LECCE - Si sono estese anche nel Salento le ricerche di Marco Quarta, il quarantenne trentino accusato dell’omicidio dell’ex moglie Carmela Morlino. La famiglia dell’uomo è originaria di Monteroni: per questo motivo i carabinieri hanno effettuato le ricerche anche nel paese. Del fuggitivo, però, nessuna traccia.

L’omicidio è avvenuto giovedì sera. Secondo gli investigatori, Quarta, nativo di Borgomanero, in provincia di Novara, ma residente a Sant'Orsola Terme (Trento), intorno alle 20.30 avrebbe raggiunto Zivignago, piccola frazione di Pergine Valsugana, e qui avrebbe accoltellato la moglie, probabilmente davanti ai due figli di quattro e sette anni. Sono stati proprio i bambini a dare l’allarme. Quando i soccorsi sono arrivati sul posto, hanno rinvenuto la donna riversa in una pozza di sangue, uccisa da sei coltellate. La vittima, 35 anni, era originaria di San Giovanni Rotondo.

Quarta era già ai domiciliari: sin dall’estate scorsa non si poteva allontanare da casa proprio per via di violenze commesse tra le mura domestiche. L’ex moglie, inoltre, lo aveva nuovamente denunciato dopo aver ricevuto minacce di morte. Nonostante il divieto di spostarsi, giovedì sera Quarta avrebbe raggiunto l’abitazione dove la vittima abitava con i due figlioletti, in via della Cargadora.

I bambini, in preda al terrore, si sono rifugiati in casa dei vicini. Qualcuno avrebbe notato il quarantenne fuggire a piedi. L’arma del delitto è stata trovata sul posto. Le ricerche del presunto omicida sono state subito avviate in tutta la Valsugana. Sono stati impiegati anche gli elicotteri. Passata al setaccio anche la città di Trento, dove ha sede l’agenzia immobiliare di cui Quarta è titolare.

Anche a Monteroni e nelle zone limitrofe, si diceva, ieri mattina i carabinieri hanno effettuato sopralluoghi alla ricerca del presunto assassino. I genitori di Quarta, infatti, sono originari del Salento. Il padre, finanziere in pensione, si era trasferito al nord diversi anni fa. Gli investigatori hanno deciso di non lasciare nulla di intentato e hanno quindi richiesto ai carabinieri leccesi di effettuare dei controlli mirati. Gli accertamenti, però, hanno dato esito negativo.

Le ricerche sono state estese in tutta Italia, ma anche nella vicina Austria, distante appena 150 chilometri dal luogo del delitto. I carabinieri hanno diffuso la foto dell’uomo. Quarta, alto un metro e 98 centimetri, di corporatura robusta, ha i capelli castani e corti e sarebbe fuggito a bordo della sua Dacia Duster marrone. Non è escluso che possa essersi suicidato, ma il fatto che l’auto non sia stata ancora ritrovata fa ritenere più probabile l’ipotesi della fuga.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie