Lunedì 21 Gennaio 2019 | 13:27

NEWS DALLA SEZIONE

Il gasdotto
Tap, al via l'esame dei periti della Procura: presente anche Emiliano

Tap, al via l'esame dei periti della Procura: presente anche Emiliano

 
L'appello
L'arcivescovo di Lecce Seccia con la Gazzetta: «Chi può intervenga»

L'arcivescovo di Lecce Seccia con la Gazzetta: «Chi può intervenga»

 
la vertenza salento
Lecce, gasdotto e risarcimenti, Minerva: «Presto un tavolo»

Lecce, gasdotto e risarcimenti, Minerva: «Presto un tavolo»

 
Truffa nel Leccese
Alezio, estorce soldi ad anziano fingendosi il figlio di un vecchio amico malato

Alezio, estorce soldi ad anziano fingendosi il figlio di un vecchio amico malato

 
Ambiente
Colombi e igiene, la Procura di Lecce apre un fascicolo

Colombi e igiene, la Procura di Lecce apre un fascicolo

 
In Salento
Taurisano, dopo incidente chiede aiuto: il «soccorritore» tenta di stuprarla

Taurisano, dopo incidente chiede aiuto: il «soccorritore» tenta di stuprarla

 
A Castrignano del Capo
Beve in un bar detersivo al posto dell'acqua: asportato stomaco a 28enne nel Leccese

Chiede acqua in un bar e gli servono brillantante: asportato stomaco a 28enne nel Leccese

 
Vandali al Vanoni
Nardò, dalla finestra della scuola «piovono» sedie

Nardò, dalla finestra della scuola «piovono» sedie

 
Padre, madre e 2 figli
Famiglia dipendente dal web vive chiusa in casa per 2 anni e mezzo: incubo nel Salento

Famiglia dipendente dal web vive chiusa in casa per 2 anni e mezzo: incubo nel Salento

 
Nel Leccese
Strattona nonna 95enne per avere soldi per la droga: un arresto a Casarano

Strattona nonna 95enne per avere soldi per la droga: un arresto a Casarano

 
A Torre San Giovanni
Tenta rapina in farmacia con rasoio e scappa, arrestato 31enne salentino

Tenta rapina in farmacia con rasoio e scappa, arrestato 31enne salentino

 

Favori a parenti, pg Lecce chiede conferma condanna per Amati e Di Bari

LECCE - L'ex assessore regionale e l'ex sidnaco di Fasano sono sono accusati di abuso d’ufficio e Amati anche di falso per l’affidamento dell’incarico di redigere il piano di recupero del centro storico e delle località di Savelletri e Torre Canne.
ARCHIVIO - Condannati ex assessore regionale e il sindaco di Fasano
Favori a parenti, pg Lecce chiede conferma condanna per Amati e Di Bari
LECCE – Il sostituto procuratore generale di Lecce Ferruccio De Salvatore ha chiesto la conferma in appello delle condanne, con sospensione condizionale della pena, inflitte in primo grado a Fabiano Amati (un anno e otto mesi) e Lello Di Bari (otto mesi), quest’ultimo sindaco di Fi di Fasano (Brindisi) e il primo consigliere regionale Pd, ex assessore regionale e, all’epoca dei fatti, anche consigliere comunale di Fasano. Entrambi sono accusati di abuso d’ufficio e Amati anche di falso per l’affidamento dell’incarico di redigere il piano di recupero del centro storico e delle località di Savelletri e Torre Canne.

Amati e Di Bari sono entrambi sospesi dalle cariche in base alla legge Severino dopo la condanna del gup di Brindisi del 13 febbraio 2014. In primo grado venne assolto un progettista imputato di concorso in abuso d’ufficio. Le irregolarità, secondo l’accusa, sarebbero consistite in favori fatti a parenti da Amati, che all’epoca dei fatti, nel 2009, era consigliere comunale di opposizione.

Fu un esposto a dare impulso all’inchiesta condotta dal pm di Brindisi Valeria Farina Valaori. L’udienza, dopo l’arringa dell’avvocato Massimo Manfreda che difende Amati, è stata aggiornata al 21 gennaio prossimo, giorno in cui è prevista la sentenza.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400