Sabato 21 Settembre 2019 | 23:27

NEWS DALLA SEZIONE

Due operazioni
Lecce, nel garage droga e 4mila euro in contanti: 2 arresti

Fiumi di droga in Salento, recuperati 12mila euro in contanti: 3 arresti

 
Nel salento
Montesano S.no, ha un colpo di sonno alla guida e si schianta contro un'altra auto: 2 feriti

Montesano S.no, ha un colpo di sonno alla guida e si schianta contro un'altra auto: 2 feriti

 
UN 45enne
Racale, maltrattava la madre: dal divieto di stare a casa passa al carcere

Racale, maltrattava la madre: dal divieto di stare a casa passa al carcere

 
Nel Salento
Nardò, rubava da negozio di elettronica insieme alla figlia di 8 anni: arrestato

Nardò, rubava da negozio di elettronica insieme alla figlia di 8 anni: arrestato

 
In un allevamento
Copertino, sfrutta 2 braccianti senza permesso di soggiorno: denunciato

Copertino, sfrutta 2 braccianti senza permesso di soggiorno: denunciato

 
Giro da oltre 2mln di euro
Lecce, società riceveva abusivamente tonnellate di rifiuti metallici: 79 indagati

Lecce, società riceveva abusivamente tonnellate di rifiuti metallici: 79 indagati

 
Tragedia sfiorata
Melendugno, piccolo aereo atterra su muretto a secco: 2 feriti

Melendugno, piccolo aereo si schianta contro muretto a secco: 2 feriti

 
Televisione
Eurogames, anche Otranto tra le città partecipanti al nuovo «Giochi senza Frontiere»

Eurogames, Otranto tra le città partecipanti al nuovo «Giochi senza Frontiere»

 
Presi dai Cc
Lecce, in giro con eroina e materiale da taglio: in manette due 30enni

Lecce, in giro con eroina e materiale da taglio: in manette due 30enni

 
Il duello
Lecce, Gibò contro Billionaire: così il Salento sfida Briatore

Lecce, Gibò contro Billionaire: così il Salento sfida Briatore

 
Operazione Armonica
Mafia a Lecce, stroncato clan alleato ai Tornese: 22 arresti

Mafia a Lecce, stroncato clan alleato ai Tornese: 22 arresti Video

 

Il Biancorosso

Calcio
Folorunsho rialza il Bari: «Noi i più forti della C»

Folorunsho rialza il Bari: «Noi i più forti della C»

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceDue operazioni
Lecce, nel garage droga e 4mila euro in contanti: 2 arresti

Fiumi di droga in Salento, recuperati 12mila euro in contanti: 3 arresti

 
TarantoDai carabinieri
Taranto, non accetta la fine della relazione e perseguita ex moglie e figli: arrestato

Taranto, non accetta la fine della relazione e perseguita ex moglie e figli: arrestato

 
BatL'annuncio
Istituto per il Medioevo: Barletta sarà sede per il Sud

Istituto per il Medioevo: Barletta sarà sede per il Sud

 
BariA bari
Assenteismo al Di Venere: senologo condannato a 2 anni, il pomeriggio passeggiava in scooter

Assenteismo al Di Venere: 2 anni al senologo, il pomeriggio passeggiava in scooter

 
Potenzatruffa nel potentino
Oppido Lucano, raccoglie offerte inesistenti per bimbi malati: denunciato

Oppido Lucano, raccoglie offerte inesistenti per bimbi malati: denunciato

 
MateraL'indagine
Basilicata, donne-madri costrette a licenziarsi

Basilicata, donne-madri costrette a licenziarsi

 
BrindisiDenunciato un uomo
Brindisi, usa abusivamente lampeggiante blu: «Lo facevo per l'autovelox»

Brindisi, usa abusivamente lampeggiante blu: «Lo facevo per l'autovelox»

 

i più letti

Minacce a sottosegretario Assegnata la scorta a Teresa Bellanova

di FABIO CASILLI
LECCE - Ha messo la sua firma sui tanto contestati provvedimenti che il Governo ha predisposto in materia di Politiche del Lavoro. E ha affrontato e sta affrontando, in prima persona, le vertenze sindacali più spinose del nostro Paese. Quanto basta, insomma, per farla finire dritta nel clima di forte tensione sociale. Ed è per questo che, nelle scorse settimane, a Teresa Bellanova è stata assegnata una scorta
Minacce a sottosegretario Assegnata la scorta a Teresa Bellanova
di FABIO CASILLI

LECCE - Ha messo la sua firma sui tanto contestati provvedimenti che il Governo ha predisposto in materia di Politiche del Lavoro. E ha affrontato e sta affrontando, in prima persona, le vertenze sindacali più spinose del nostro Paese. Quanto basta, insomma, per farla finire dritta nel clima di forte tensione sociale sempre più crescente. Dovuto anche al periodo di particolare crisi, certo. Ed è per questo che, nelle scorse settimane, a Teresa Bellanova è stata assegnata una scorta. Particolari misure di sicurezza nei confronti della parlamentare salentina, sottosegretario al Lavoro del Governo Renzi.

L’altro ieri, Bellanova ha incontrato i giornalisti, insieme all’altro deputato Pd Salvatore Capone. E, nel loro quartier generale di via Braccio Martello, a Lecce, tirando le somme dell’attività svolta nel 2014, ha detto a chiare lettere: «La materia del Lavoro è scottante, ma nessuna minaccia mi fermerà».
«Quando mi candidai, due anni fa, alle primarie del Pd, dissi che non sarei tornata a Roma per fare tappezzeria politica - ha premesso la sottosegretaria - e vi posso assicurare che né io né Salvatore Capone, la facciamo. Ho avuto l’onore di rappresentare l’Italia alle Nazioni Unite, così come a Bruxelles e al vertice internazionale del 4 e 5 dicembre a Roma».

Quindi la rappresentante del Governo Renzi ha illustrato i provvedimenti predisposti, dal Jobs Act alla legge di Stabilità con la riduzione delle tipologie contrattuali (da 46-47 a 6-7) e la riforma degli ammortizzatori sociali. Così come ha snocciolato le vertenze «scottanti»: solo per restare al nostro territorio, dall’Ilva all’ex Bat ai lavoratori socialmente utili. Per questi ultimi, che erano pronti a tornare a manifestare davanti alla Prefettura di Lecce, ha sollecitato Regione Puglia e Provincia ad «evitare la propaganda e ad attivare la rete istituzionale necessaria». Quindi, il riferimento al clima di tensione crescente. Per il quale ha chiesto alla stampa “maggiore attenzione”.

«Tutti ovviamente devono poter dire la loro opinione - ha detto la sottosegretaria al Lavoro - Vorrei che, in questa fase, vi fosse maggiore attenzione al linguaggio che si usa. La materia del lavoro è scottante. Io non chiedo comprensione, ma rigore e informazione precisa. Perché io mi assumo fino in fondo la responsabilità in funzione dell’enormità delle deleghe, che ho ricevuto. Nessuna minaccia mi fermerà. Noi non consumiamo alcun tradimento, perché peraltro questo è un linguaggio che non ci appartiene». E non è neppure mancata una «frecciatina» al Pd locale, guidato dal segretario Salvatore Piconese, che non valorizzerebbe «chi svolte attività di governo, anche con ruoli non di certo secondari».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie