Sabato 16 Febbraio 2019 | 00:33

NEWS DALLA SEZIONE

Nuove accuse
Ugento: Roberta, uccisa 20 anni fa, forse fu molestata

Ugento: Roberta, uccisa 20 anni fa, forse fu molestata

 
Il caso
Lecce, voti in cambio di case popolari: in 35 a processo, anche politici

Lecce, voti in cambio di case popolari: in 35 a processo, anche politici

 
La tragedia
Lecce, schianto mortale mentre va al lavoro: muore 19enne

Lecce, schianto mortale mentre va al lavoro: muore 19enne

 
La lettera aperta
San Valentino, i 5 consigli di mons. Seccia agli innamorati: «Dio vi vuole felici»

San Valentino, i 5 consigli di mons. Seccia agli innamorati

 
L'inchiesta a Lecce
Giustizia svenduta: a Lecce altro magistrato nel mirino, si indaga su un albergo e questioni fiscali

Giustizia svenduta: altro magistrato nel mirino, si indaga su un albergo e questioni fiscali

 
La rapina in mattinata
Acquarica del Capo: entra in banca, spinge dipendente e porta via denaro

Acquarica del Capo: entra in banca, spinge dipendente e porta via denaro

 
Millantato credito
Chiedono soldi ad anziano per averlo aiutato ad avere indennità di accompagnamento: 2 arresti a Surbo

Chiedono soldi ad anziano per averlo aiutato all'Inps: 2 arresti a Surbo

 
Ha violato la messa alla prova
Ruba auto a Novoli: rintracciato, tira calcio a cc e tenta di scappare, arrestato 29enne

Fermato da cc per furto, tira calcio e tenta di scappare, arrestato nel Leccese

 
A Chiesanuova (Le)
Gallipoli, 20enne albanese perde il controllo dell'auto e muore mentre va al lavoro

Gallipoli, 20enne albanese perde il controllo dell'auto e muore mentre va al lavoro

 
Droga
Ricercato in Belgio va in vacanza a Nardò: arrestato 19enne

Ricercato in Belgio va in vacanza a Nardò: arrestato 19enne

 
L'allerta
Aids a Lecce: è allarme tra i giovani un nuovo contagio a settimana

Aids a Lecce: è allarme tra i giovani un nuovo contagio a settimana

 

NEWS DALLE PROVINCE

BatIl caso
«Ti amo Luigi», a Trani imbrattata la Cattedrale. Il sindaco: fidanzata idiota

«Ti amo Luigi», a Trani imbrattata la Cattedrale. Il sindaco: fidanzata idiota

 
BariL'anniversario
Bari, 20 anni dalla morte Tatarella: un libro per ricordarlo

Bari, ricordato Tatarella a 20 anni dalla morte

 
FoggiaSfiducia al sindaco
San Giovanni Rotondo, al Comune arriva il commissario

San Giovanni Rotondo, al Comune arriva il commissario

 
MateraNel 2009
Bernalda, tentò di picchiare il sindaco in aula: in manette 71enne

Bernalda, tentò di picchiare il sindaco in aula: in manette 71enne

 
TarantoDenunce
Nel circolo privato furto di elettricità e 6 slot machine abusive: sequestri a Taranto

Nel circolo privato furto di elettricità e 6 slot machine abusive: sequestri a Taranto

 
PotenzaNel potentino
Francavilla in Sinni, crolla tetto di casa, madre e figlio in ospedale, uomo ancora sotto le macerie

Francavilla in Sinni: crolla tetto di casa, 3 persone estratte vive, grave un uomo

 
BrindisiProvoca il cancro
Al Perrino in anatomia patologica è allarme formaldeide

Al Perrino in anatomia patologica è allarme formaldeide

 
LecceNuove accuse
Ugento: Roberta, uccisa 20 anni fa, forse fu molestata

Ugento: Roberta, uccisa 20 anni fa, forse fu molestata

 

Rubarono armi a corpo forestale Tre gli arrestati

LECCE – Sono stati arrestati i presunti responsabili del furto di armi e munizioni messo a segno la notte tra il 13 e il 14 luglio scorsi al posto fisso del corpo forestale dello Stato di San Cataldo, nel Salento. Si tratta di Antonio Boris Arcati, 34 anni di Leverano, Angelo Buccarella, 44 anni di Nardò e Ermanno Bianco, 41 anni di Porto Cesareo. Quest’ultimo impiegato civile presso il Corpo forestale era il basista
Rubarono armi a corpo forestale Tre gli arrestati
LECCE – Sono stati arrestati i presunti responsabili del furto di armi e munizioni messo a segno la notte tra il 13 e il 14 luglio scorsi al posto fisso del corpo forestale dello Stato di San Cataldo, nel Salento. Si tratta di Antonio Boris Arcati, 34 anni di Leverano, Angelo Buccarella, 44 anni di Nardò e Ermanno Bianco, 41 anni di Porto Cesareo. Quest’ultimo impiegato civile presso il Corpo forestale dello Stato, prima in servizio a Porto Cesareo e poi trasferito a San Cataldo e considerato dagli investigatori il basista, colui che ha fornito le indicazioni per il colpo.

I tre sono stati arrestato dai carabinieri del reparto operativo di Lecce in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso dal gip Vincenzo Brancato su richiesta del sostituto procuratore Massimiliano Carducci.
Nella circostanza vennero rubati dalla cassaforte, due mitragliatori Beretta M12, armi di notevole pericolosità, circa 200 munizioni, un giubbotto antiproiettile a vario materiale. Secondo quanto emerso dalle intercettazioni telefoniche le armi sarebbero state rubate per essere rivendute ad affiliati al clan Tornese della Sacra Corona Unita. Dalla vendita delle due mitragliette i tre avevano già pianificato un guadagno di circa 4mila euro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400