Venerdì 24 Maggio 2019 | 05:28

NEWS DALLA SEZIONE

Senza lavoro
Povertà: a Lecce aumentano disoccupati in fila a emporio solidale

Povertà: aumentano disoccupati in fila a emporio solidale

 
È in prognosi riservata
Nardò, esplode distributore di bevande: grave operaio 23enne

Nardò, esplode distributore di bevande: grave operaio 23enne

 
L'omicidio nel 2017
Omicidio Noemi, troppe udienze: slitta Appello per ex fidanzato

Omicidio Noemi, troppe udienze: slitta Appello per ex fidanzato

 
Ingenti danni
Lecce, a fuoco villa di candidato Lega gestore di una spiaggia

Lecce, a fuoco villa di candidato Lega gestore di una spiaggia

 
La protesta
«Fascista!»: a Lecce cori e proteste contro il comizio di Salvini

I cori contro Salvini: a Lecce «Fascista!» e a Bari: «Vaff...»

 
La visita
Salvini a Lecce, striscione: «Benvenuto in terra accoglienza». Firmerà patto sicurezza urbana con Emiliano

Salvini a Lecce: «Benvenuto in terra accoglienza». Ma non mancano le proteste VIDEO

 
Il sopralluogo
Xylella, Centinaio: «Chiedo scusa alla Puglia per il voltafaccia dello Stato»

Xylella, Centinaio: «Chiedo scusa alla Puglia per il voltafaccia dello Stato» FT
Ulivi infetti anche nel Tarantino

 
Ambiente
Salento Ecoday: cittadini puliscono 18 aree, da Taranto a Otranto

Salento Ecoday: cittadini puliscono 18 aree, da Taranto a Otranto

 
Verso il voto
Lecce, assalto al gazebo Lega in centro: una ragazza contusa. Martedì atteso Salvini

Lecce, assalto a gazebo Lega in centro Identificati 8 presunti autori Salvini: «Vergogna»

 
L'episodio
Leccese accoltellato a Pescara per rivalità calcistiche: sta bene

Leccese accoltellato a Pescara per rivalità calcistiche: sta bene

 
Il giallo
Novoli, fu trovata nel letto con la gola tagliata: c'è un indagato

Novoli, fu trovata nel letto con la gola tagliata: c'è un indagato

 

Il Biancorosso

L'INTERVISTA
Bellinazzo.: "Il Bari in serie A un affareVarrebbe tra i 70 e gli 80 milioni di euro"

Bellinazzo: «Bari in serie A un affare tra i 70 e gli 80 mln di euro»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariIl candidato
Comunali, Di Rella: centrodestra alternativa al declino

Comunali Bari, Di Rella: centrodestra alternativa al declino

 
MateraSanità
Ospedale Tinchi, il nuovo assessore si vergogna: non è dignitoso

Ospedale Tinchi, il nuovo assessore si vergogna: non è dignitoso

 
PotenzaStatale 653
Sinnica, riaperto dopo 3 mesi il tratto di Senise chiuso per frana

Sinnica, riaperto dopo 3 mesi il tratto di Senise chiuso per frana

 
BatLa sentenza
Appalto truccato Comune Trani: cinque assolti

Appalto truccato Comune Trani: cinque assolti

 
BrindisiNel brindisino
Latiano, solaio crollato: disposta chiusura scuola primaria

Latiano, solaio crollato: disposta chiusura scuola primaria

 
Tarantonel tarantino
Massafra, spacciano davanti a scuola: arrestati due 19enni

Massafra, spacciano davanti a scuola: arrestati due 19enni

 
LecceSenza lavoro
Povertà: a Lecce aumentano disoccupati in fila a emporio solidale

Povertà: aumentano disoccupati in fila a emporio solidale

 
FoggiaLo studio
Servizi pubblici: Foggia ultima in Italia

Servizi pubblici: Foggia ultima in Italia

 

i più letti

Rubarono armi a corpo forestale Tre gli arrestati

LECCE – Sono stati arrestati i presunti responsabili del furto di armi e munizioni messo a segno la notte tra il 13 e il 14 luglio scorsi al posto fisso del corpo forestale dello Stato di San Cataldo, nel Salento. Si tratta di Antonio Boris Arcati, 34 anni di Leverano, Angelo Buccarella, 44 anni di Nardò e Ermanno Bianco, 41 anni di Porto Cesareo. Quest’ultimo impiegato civile presso il Corpo forestale era il basista
Rubarono armi a corpo forestale Tre gli arrestati
LECCE – Sono stati arrestati i presunti responsabili del furto di armi e munizioni messo a segno la notte tra il 13 e il 14 luglio scorsi al posto fisso del corpo forestale dello Stato di San Cataldo, nel Salento. Si tratta di Antonio Boris Arcati, 34 anni di Leverano, Angelo Buccarella, 44 anni di Nardò e Ermanno Bianco, 41 anni di Porto Cesareo. Quest’ultimo impiegato civile presso il Corpo forestale dello Stato, prima in servizio a Porto Cesareo e poi trasferito a San Cataldo e considerato dagli investigatori il basista, colui che ha fornito le indicazioni per il colpo.

I tre sono stati arrestato dai carabinieri del reparto operativo di Lecce in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso dal gip Vincenzo Brancato su richiesta del sostituto procuratore Massimiliano Carducci.
Nella circostanza vennero rubati dalla cassaforte, due mitragliatori Beretta M12, armi di notevole pericolosità, circa 200 munizioni, un giubbotto antiproiettile a vario materiale. Secondo quanto emerso dalle intercettazioni telefoniche le armi sarebbero state rubate per essere rivendute ad affiliati al clan Tornese della Sacra Corona Unita. Dalla vendita delle due mitragliette i tre avevano già pianificato un guadagno di circa 4mila euro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400