Venerdì 20 Settembre 2019 | 22:09

NEWS DALLA SEZIONE

UN 45enne
Racale, maltrattava la madre: dal divieto di stare a casa passa al carcere

Racale, maltrattava la madre: dal divieto di stare a casa passa al carcere

 
Nel Salento
Nardò, rubava da negozio di elettronica insieme alla figlia di 8 anni: arrestato

Nardò, rubava da negozio di elettronica insieme alla figlia di 8 anni: arrestato

 
In un allevamento
Copertino, sfrutta 2 braccianti senza permesso di soggiorno: denunciato

Copertino, sfrutta 2 braccianti senza permesso di soggiorno: denunciato

 
Giro da oltre 2mln di euro
Lecce, società riceveva abusivamente tonnellate di rifiuti metallici: 79 indagati

Lecce, società riceveva abusivamente tonnellate di rifiuti metallici: 79 indagati

 
Tragedia sfiorata
Melendugno, piccolo aereo atterra su muretto a secco: 2 feriti

Melendugno, piccolo aereo si schianta contro muretto a secco: 2 feriti

 
Televisione
Eurogames, anche Otranto tra le città partecipanti al nuovo «Giochi senza Frontiere»

Eurogames, Otranto tra le città partecipanti al nuovo «Giochi senza Frontiere»

 
Presi dai Cc
Lecce, in giro con eroina e materiale da taglio: in manette due 30enni

Lecce, in giro con eroina e materiale da taglio: in manette due 30enni

 
Il duello
Lecce, Gibò contro Billionaire: così il Salento sfida Briatore

Lecce, Gibò contro Billionaire: così il Salento sfida Briatore

 
Operazione Armonica
Mafia a Lecce, stroncato clan alleato ai Tornese: 22 arresti

Mafia a Lecce, stroncato clan alleato ai Tornese: 22 arresti Video

 
La tragedia
Stroncato da infarto per strada: muore sindaco di San Pietro in Lama

Stroncato da infarto per strada: muore sindaco di San Pietro in Lama

 
incidente sul lavoro
Aradeo, cede il cric: meccanico schiacciato da tir, è grave

Aradeo, cede il cric: meccanico schiacciato da tir, è grave

 

Il Biancorosso

Il match di domenica
Bari, Schiavone out per derby con Francavilla

Bari, Schiavone out per derby con Francavilla

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariIl rapporto sanità
Umanizzazione ospedali, Bari sul podio con Santa Maria e San Paolo

Umanizzazione cure, Bari sul podio con Santa Maria e San Paolo

 
PotenzaLe assunzioni
Concorsi Arpab, assessore ai sindacati: non abbandonate il tavolo

Concorsi Arpab, assessore ai sindacati: non abbandonate il tavolo

 
FoggiaFinanziato dal Miur
Sanità, il robot «Mario» in corsia a Casa Sollievo: progetto di Exprivia

Sanità, la robotica in corsia e a casa: progetto di Exprivia

 
LecceUN 45enne
Racale, maltrattava la madre: dal divieto di stare a casa passa al carcere

Racale, maltrattava la madre: dal divieto di stare a casa passa al carcere

 
BrindisiDenunciato un uomo
Brindisi, usa abusivamente lampeggiante blu: «Lo facevo per l'autovelox»

Brindisi, usa abusivamente lampeggiante blu: «Lo facevo per l'autovelox»

 
MateraL'iniziativa
Matera 2019, un concerto fra i Sassi con il compositore della musica spettarla

Matera 2019, un concerto fra i Sassi con il compositore della musica spettarla

 
TarantoIl Riesame
Taranto, accolto ricorso ex Ilva: Altoforno 2 resterà acceso

Taranto, accolto ricorso ex Ilva: Altoforno 2 resterà acceso

 
BatL'inchiesta
Barletta, tangenti al carabinieri per l'appalto delle palazzina

Barletta, tangenti al carabinieri per l'appalto delle palazzine

 

i più letti

Emergenza ulivi in Salento la proposta del Pd all'Ue per debellare la Xylella

BARI – Espiantare gli ulivi in una zona 'cuscinettò ampia due chilometri per sessanta; sostenere economicamente e con supporti tecnici le imprese locali; stanziare da subito dei soldi sulla ricerca per combattere l'infezione: sono le richieste che gli europarlamentari del Pd, Elena Gentile, Massimo Paolucci e Paolo De Castro, hanno rivolto in una lettera alla Commissione europea, chiedendo di modificare la linea decisa finora, "d’intesa con la Regione Puglia", per combattere la cosiddetta Xylella fastidiosa, il batterio che sta infestando gli ulivi del Salento
Emergenza ulivi in Salento la proposta del Pd all'Ue per debellare la Xylella
BARI – Espiantare gli ulivi in una zona 'cuscinettò ampia due chilometri per sessanta; sostenere economicamente e con supporti tecnici le imprese locali; stanziare da subito dei soldi sulla ricerca per combattere l'infezione: sono le richieste che gli europarlamentari del Pd, Elena Gentile, Massimo Paolucci e Paolo De Castro, hanno rivolto in una lettera alla Commissione europea, chiedendo di modificare la linea decisa finora, "d’intesa con la Regione Puglia", per combattere la cosiddetta Xylella fastidiosa, il batterio che sta infestando gli ulivi del Salento.

Per illustrare l’iniziativa, questa mattina a Bari, gli eurodeputati Gentile e Paolucci, insieme al segretario del Pd Puglia, Michele Emiliano, hanno incontrato i giornalisti. "Ad agosto – ha sottolineato Emiliano – l'Unione europea e la Regione Puglia avevano deciso di sradicare due milioni di alberi e irrorare con pesticidi i 30mila ettari di oliveto del Salento. Non solo: la decisione era quella di vietare il reimpianto degli ulivi. Questo avrebbe modificato l’identità e il paesaggio agricolo di una intera zona della Puglia". Questa decisione, ha precisato Emiliano, "è ancora in vigore e quindi, in mancanza di altri interventi, il Partito democratico chiede all’Ue di modificare questa linea riducendo drasticamente il numero delle piante da sradicare e di usare quelle espiantate come un laboratorio per studiare la malattia". Questa strategia, ha sottolineato il segretario Pd, "ci auguriamo possa essere messa in campo dalla Regione senza la nomina di un commissario esterno: se si valutasse che occorre una dichiarazione di stato di emergenza con normative in deroga, pensiamo che il commissario debba essere lo stesso presidente della Regione".

Con la strategia del Pd, verrebbero espiantate anche "le piante sane", è stato spiegato. Motivo per cui, ha sottolineato Emiliano, si può "parlare di un esproprio che va indennizzato obbligatoriamente". Sottolineando la necessità di intervenire al più presto, Gentile ha ricordato che "i dati sono preoccupanti: in Puglia ci aspettiamo una invasione di olii che non appartengono alla nostra qualità". "La produzione – ha ricordato - in un settore che produce due miliardi di euro l’anno, è già calata del 35%". "Non bisogna fare l’errore – ha detto infine Paolucci – di credere che sia una emergenza solo pugliese: l’Ue, d’intesa con il governo nazionale – ha concluso – sostenga economicamente le imprese locali così come si è fatto con gli agricoltori colpiti dal terremoto in Emilia".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie