Mercoledì 18 Settembre 2019 | 04:44

NEWS DALLA SEZIONE

Il duello
Lecce, Gibò contro Billionaire: così il Salento sfida Briatore

Lecce, Gibò contro Billionaire: così il Salento sfida Briatore

 
Operazione Armonica
Mafia a Lecce, stroncato clan alleato ai Tornese: 22 arresti

Mafia a Lecce, stroncato clan alleato ai Tornese: 22 arresti Video

 
La tragedia
Stroncato da infarto per strada: muore sindaco di San Pietro in Lama

Stroncato da infarto per strada: muore sindaco di San Pietro in Lama

 
incidente sul lavoro
Aradeo, cede il cric: meccanico schiacciato da tir, è grave

Aradeo, cede il cric: meccanico schiacciato da tir, è grave

 
Sulla circonvallazione
Lecce, incendia il negozio attiguo al suo bar ormai chiuso: arrestato 57enne

Lecce, incendia il negozio attiguo al suo bar ormai chiuso: arrestato 57enne

 
La tragedia
Veglie, auto piomba su una bici: morto cicloturista belga

Veglie, auto piomba su una bici: morto cicloturista belga
Conducente era drogato

 
indagine nel Leccese
Trepuzzi, a 9 anni palpeggiata da anziano negoziante: arrestato

Trepuzzi, a 9 anni palpeggiata da anziano negoziante: arrestato

 
Il progetto
«Resilienza a domicilio»: l'associazione salentina 2HE porta gli psicoterapeuti nelle case dei malati di Sla

«Resilienza a domicilio»: l'associazione salentina 2HE porta gli psicoterapeuti nelle case dei malati di Sla

 
L'allarme
Gallipoli senza turisti e senza residenti: centro storico verso la desertificazione

Gallipoli senza turisti né residenti: centro storico verso la desertificazione

 
L'inchiesta
Salento, a 15 anni insulti e botte a scuola: indagati 4 bulli, anche una ragazzina

Salento, a 15 anni insulti e botte a scuola: indagati 4 bulli, anche una ragazzina

 
All'Ecotekne
Lecce, principio di incendio nella facoltà di Giurisprudenza: nessun ferito

Lecce, principio di incendio a Giurisprudenza: nessun ferito

 

Il Biancorosso

Dopo Bari Reggina
Bari non vince al San Nicola, Cornacchini: nessun tabù

Bari non vince al San Nicola, Cornacchini: nessun tabù

 

NEWS DALLE PROVINCE

BrindisiDai Cc
Mesagne, una coltellata vicino all'occhio: preso l'aggressore

Mesagne, una coltellata vicino all'occhio: preso l'aggressore

 
BatIl personaggio
Luigi, il super ingegnere di Barletta che fa «volare» la McLaren

Luigi, il super ingegnere di Barletta che fa «volare» la McLaren

 
Foggia
Mafia, interdette due società a Foggia: parentela con il boss

Mafia, interdette due società a Foggia: parentela con il boss

 
MateraSasso Caveoso
Matera, la conferma di due rabbini: qui la sinagoga più antica d'Europa

Matera, la conferma di due rabbini: qui la sinagoga più antica d'Europa

 
BariPolis-Deloitte
toghe, avvocati

Bari, Finanza e diritto penale: alleanza tra studi legali barese e milanese

 
PotenzaA Sant'Arcangelo
Piante di marijuana sul terrazzo, arrestato 46enne

Piante di marijuana sul terrazzo, arrestato 46enne

 
TarantoIn centro
Taranto, si barrica in casa e minaccia d far saltare in aria lo stabile

Taranto, si barrica in casa e minaccia d far saltare in aria lo stabile

 
LecceIl duello
Lecce, Gibò contro Billionaire: così il Salento sfida Briatore

Lecce, Gibò contro Billionaire: così il Salento sfida Briatore

 

i più letti

Gasdotto, il ministro firma il decreto La rabbia dei sindaci

di ELENA ARMENISE
MELENDUGNO - Esplode la rabbia dei sindaci dopo il via libera al Tap. Il Ministro dell’Ambiente, Gian Luca Galletti, ha firmato il decreto di compatibilità ambientale del gasdotto con approdo a San Foca. La notizia si è diffusa ieri, spegnendo l’entusiasmo durato solo poche ore per via del parere negativo espresso, invece, dal ministero dei Beni culturali.«Siamo amareggiati e delusi - commenta il sindaco di Melendugno, Marco Potì - è una forzatura»
Gasdotto, il ministro firma il decreto La rabbia dei sindaci
di Elena Armenise

MELENDUGNO - Esplode la rabbia dei sindaci dopo il via libera al Tap. Il Ministro dell’Ambiente, Gian Luca Galletti, ha firmato il decreto di compatibilità ambientale del gasdotto con approdo a San Foca. La notizia si è diffusa ieri, spegnendo l’entusiasmo durato solo poche ore per via del parere negativo espresso, invece, dal ministero dei Beni culturali.«Siamo amareggiati e delusi - commenta il sindaco di Melendugno, Marco Potì - è una forzatura. Non sono state rispettate le prerogative democratiche di enti che si sono espressi in senso contrario. Non è certo un bel modo di governare». Nelle ultime ore il parere negativo rilasciato dal ministero dei Beni culturali (il cui parere è previsto “di concerto” nell’ambito della procedura di Via) aveva fatto ben sperare comuni e associazioni contrari all’opera. Giovedì scorso il ministro Galletti, su indicazione del Consiglio dei Ministri, ha però firmato il decreto che recepisce il parere favorevole espresso a fine agosto dalla commissione di Via del ministero dell’Ambiente. Parere che dice “si” al gasdotto pur prevedendo 58 prescrizioni a cui Tap dovrà attenersi.

Si apre ora la fase in capo al Ministero dello Sviluppo economico per il rilascio dell’autorizzazione unica. «Nel parere negativo del ministero dei Beni culturali è stato confermato quello che sosteniamo ormai da più di due anni - dice Potì - il gasdotto è incompatibile con i valori paesaggistici e ambientali del nostro territorio. Non si può non tener conto di questo». Il sindaco si prepara a incontrare oggi, a Bari, insieme ad una quarantina di altri primi cittadini, il premier Renzi. «Abbiamo chiesto un confronto diretto - dice il sindaco - mi dispiace che un presidente del Consiglio, democratico, non rispetti le disposizioni di un ministero e decida di andare avanti comunque». Riferendosi poi alle recenti dichiarazioni rilasciate su Facebook dal presidente della Regione, Nichi Vendola, secondo cui «sul gasdotto Tap ha ragione la Regione: San Foca è una scelta sbagliata», Potì aggiunge: «Basta dichiarazioni, vogliamo fatti. Servono atti formali e politici da parte degli organi istituzionali della Regione». A chiedere un incontro con il premier, in occasione dell’inaugurazione della fiera oggi a Bari, è anche Anci Puglia per garantire «un maggior coinvolgimento dei rappresentanti delle comunità salentine». «L'approvazione arriva a valle di un attento coinvolgimento di tutte le parti interessate, del dialogo con le comunità locali, della consultazione pubblica e di una stretta cooperazione con le autorità nazionali e regionali coinvolte - fa sapere intanto Tap in merito all’ok al progetto giunto con la firma del decreto - Tap è impegnata a fornire responsabilmente un progetto di eccellenza e continuerà a lavorare a stretto contatto e in collaborazione con tutti i soggetti interessati. Come per gli altri Paesi parte del progetto - conclude - la relazione finale Via è stata redatta nel pieno rispetto della legislazione italiana e di quella dell’Unione Europea, in accordo con i requisiti internazionali della Banca europea per la ricostruzione e lo sviluppo e della Società Finanziaria Internazionale».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie