Mercoledì 23 Gennaio 2019 | 14:12

NEWS DALLA SEZIONE

Uscito dalla macchinetta
Lecce, beve espressino al bar e ingoia pezzo di metallo

Lecce, beve espressino al bar e ingoia pezzo di metallo

 
Il caso nel Leccese
Nardò, microspie in sagrestia per diffondere i segreti dei fedeli in confessione: è mistero

Nardò, microspie in sagrestia per diffondere i segreti dei fedeli in confessione: è mistero

 
A Giuggianello
Rave party illegale in Salento: 5 denunciati per festa in capannone

Rave party illegale in Salento: cinque denunciati per festa in capannone

 
Nella notte
Tap, acqua contaminata: blitz delle Tute blu davanti ad azienda di Martano

Tap, acqua contaminata: blitz delle «Tute blu» davanti ad azienda di Martano

 
A Miggiano
Lecce, cade dal tetto di un capannone industriale: morto 72enne

Lecce, cade dal tetto di un capannone: morto 72enne

 
Lotta alla droga
Lecce, trovato con 7 chili di marijuana: arrestato 19enne

Lecce, nascondeva 7 kg di marijuana in garage: arrestato 19enne

 
Il gasdotto
Tap, al via l'esame dei periti della Procura: presente anche Emiliano

Tap, al via esame periti della Procura: in aula anche Governatore Emiliano

 
L'appello
L'arcivescovo di Lecce Seccia con la Gazzetta: «Chi può intervenga»

L'arcivescovo di Lecce Seccia con la Gazzetta: «Chi può intervenga»

 
la vertenza salento
Lecce, gasdotto e risarcimenti, Minerva: «Presto un tavolo»

Lecce, gasdotto e risarcimenti, Minerva: «Presto un tavolo»

 
Truffa nel Leccese
Alezio, estorce soldi ad anziano fingendosi il figlio di un vecchio amico malato

Alezio, estorce soldi ad anziano fingendosi il figlio di un vecchio amico malato

 
Ambiente
Colombi e igiene, la Procura di Lecce apre un fascicolo

Colombi e igiene, la Procura di Lecce apre un fascicolo

 

«Non toccate gli ulivi E no a bombardamento con farmaci e pesticidi»

LECCE - Levata di scudi dei consiglieri regionali salentini contro l’eradicazione degli alberi e l’utilizzo massiccio di pesticidi per far fronte alla moria di ulivi che si sta registrando nelle campagne del Salento. «La posizione della Regione - dice Sergio Blasi (Pd) - nel vertice ministeriale sulla Xylella fastidiosa non può che essere una: non toccate i nostri ulivi»
IL COMMENTO di Daniela Pastore
«Non toccate gli ulivi E no a bombardamento con farmaci e pesticidi»
LECCE - Levata di scudi dei consiglieri regionali salentini contro l’eradicazione degli alberi e l’utilizzo massiccio di pesticidi per far fronte alla moria di ulivi che si sta registrando nelle campagne del Salento. «La posizione della Regione - dice Sergio Blasi (Pd) - nel vertice ministeriale sulla Xylella fastidiosa non può che essere una: non toccate i nostri ulivi. Nessuno può pensare di espiantare ettari di alberi, alcuni dei quali si trovano qui da secoli, e di emergenze ne hanno viste tante, ben più gravi della presente. Allo stesso modo nessuno pensi di bombardare con farmaci e anticrittogamici la zona del contagio. Salute e natura vengono al primo posto nel Salento».

«Invece - aggiunge - c’è bisogno di soluzioni ragionate e soprattutto di certezze scientifiche. Non si può fare terra bruciata di un patrimonio che è naturalistico ma anche storico, identitario, antropologico senza avere dalla propria un quadro chiaro e definitivo sulla malattia».
Proprio per questo, Blasi invita a coinvolgere i migliori centri di ricerca italiani ed europei, ivi compresa l’Università del Salento, per comprendere più precisamente il problema ed individuare delle soluzioni.

A chiedere la convocazione di una commissione consiliare ad hoc, invece, è Luigi Mazzei (Fi), che già qualche settimana fa aveva richiesto, senza esito, un Consiglio regionale monotematico sulla Xylella. «Bisogna riunire la IV Commissione all’agricoltura presieduta da Orazio Schiavone - incalza Mazzei - per ascoltare finalmente il presidente Vendola e l’assessore regionale alle risorse agroalimentari Fabrizio Nardoni, alla presenza delle associazioni di categoria, dell’O sservatorio fitopatologico, delle Università pugliesi, a cominciare da quella del Salento colpevolmente emarginata dal Governo regionale, e dei sindaci del territorio in cui è stata accertata la presenza del batterio killer. Sarà quella l’occasione per fare il punto sulle risorse disponibili e su quelle da mettere in campo per gli interventi immediati». [a.n.]

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400