Mercoledì 16 Gennaio 2019 | 16:04

NEWS DALLA SEZIONE

A Guangzhou
«Casa solare» vince in Cina: nel team ingegnere salentino

«Casa solare» vince in Cina: nel team ingegnere salentino

 
Parla Vincenzo Zara
Unisalento, Rettore: «Immatricolazioni in crescita»

Unisalento, Rettore: «Immatricolazioni in crescita»

 
Lontano almeno 300 metri
Nardò, 75enne geloso picchiava la moglie: mi tradisce

Nardò, 75enne geloso picchiava la moglie: «Mi tradisce»

 
nel Leccese
Geloso della moglie, la picchia e minaccia per anni: nei guai un 75enne a Nardò

Geloso della moglie, la picchia e minaccia per anni: nei guai un 75enne a Nardò

 
Il progetto non decolla
Monteroni, stop all'università islamica: il Tar dà ragione al comune

Monteroni di Lecce, l'università islamica non si farà: il Tar dà ragione al comune

 
Il gasdotto
Tap, completato project financing per 3,9 miliardi di euro

Tap, completato project financing per 3,9 miliardi di euro

 
La nomina
Lecce, dopo le dimissioni di Salvemini nominato commissario ex prefetto Sodano

Lecce, dopo dimissioni di Salvemini nominato commissario: è l'ex prefetto Sodano

 
12 e 13 gennaio
BlaBlaBla Festival: a Trepuzzi contro le discriminazioni di genere

BlaBlaBla Festival: a Trepuzzi contro le discriminazioni di genere

 
L'incidente
Scontro sulla statale 275, muore58enne, coppia salvata dal rogo

Scontro sulla statale 275, muore
58enne, coppia salvata dal rogo

 
Nel leccese
Ruba in casa di una defunta durante il funerale: arrestato 23enne a Copertino

Ruba in casa di una defunta durante il funerale: arrestato 23enne a Copertino

 
Nel leccese
Investito dalla nipote che giocava a guidare la sua auto: 62enne di Martano in ospedale

Investito dalla nipote che guidava la sua auto: 62enne di Martano in ospedale

 

Aspettando il concertone Antonella Ruggiero nel segno della Taranta Sollima in full immersion Si attendono 150mila tarantati

Stasera consueta prova generale che attira a Melpignano già migliaia di persone. A partire dalla 20.30, l’orchestra eseguirà l’intera scaletta del Concertone, che durerà circa quattro ore. Sfileranno tutti gli artisti chiamati a confrontarsi con brani appartenenti al tradizionale canzoniere salentino. E tra le star più attese Antonella Ruggiero. Già ieri sera la sua voce di  è risuonata nel mezzo del battere e levare dei tamburelli
L’evento, istruzioni per l’uso
Aspettando il concertone Antonella Ruggiero nel segno della Taranta Sollima in full immersion Si attendono 150mila tarantati
A grandi passi verso la Notte della Taranta di Melpignano.

STAR - Ieri sera la voce di Antonella Ruggiero è risuonata nel mezzo del battere e levare dei tamburelli. Sul mega-palco nel piazzale dell’ex convento degli Agostiniani, i suoi virtuosismi hanno colorato l’aria di un afoso pomeriggio sulle note del brani-cult «Pizzicarella» cui si aggiungerà «Damme la manu». La storica ex cantante dei Matia Bazar, passata dal pop alla musica sacra e ultimamente prestata al jazz, nella «pre-prova» generale incontrato per la prima volta l’Orchestra popolare in vista del Concertone di domani sera (diretta su Rai 5 e Radio 2 dalle 22). Il suo approccio è timido, l’incedere intrigante. Interagisce con i musicisti, chiede «lumi» sulla pronuncia corretta di alcuni vocaboli in dialetto, poi osa: scioglie le potenti corde e si lascia «pizzicare». Si dice felice dell’incontro con la Taranta, coltivava questo sogno da tempo e lo aveva già espresso qualche anno fa. «Grande - dice - sarà lo spettacolo al quale assisterò, perchè è il pubblico, con la sua energia e le sue danze, a creare l’evento di musica popolare più importante d’Italia».

GIOVANNI SOLLIMA - A dirigere il violoncellista siciliano, maestro concertatore per il secondo anno, ormai contaminato dalla pizzica e autore di «Antidotum tarantulae XXI» eseguita lo scorso gennaio con il violoncellista Yo Yo Ma e la Chicago Symphony Orchestra, con la direzione del maestro Riccardo Muti. «Sarà un Concertone nuovo, ma antico nel rispetto della tradizione - ha anticipato alla “Gazz etta” -. Proporremo brani che sul palcoscenico di Melpignano non sono mai stati eseguiti, come “Lu caldararu” (Lo stagnino, ndr) che Enza Pagliara ha scoperto e adattato alla sua magnetica voce».

STASERA - Consueta prova generale che attira a Melpignano già migliaia di persone. A partire dalla 20.30, l’orchestra eseguirà l’intera scaletta del Concertone, che durerà circa quattro ore. Sfileranno tutti gli artisti chiamati a confrontarsi con brani appartenenti al tradizionale canzoniere salentino. Ospiti internazionali come Bombino, il «nomade del rock-blues» originario del Niger, ribattezzato dalla critica il «Jimi Hendrix del Deserto» (per lui «Lu Rusciu te lu mare» nella lingua dei tuareg, il tamasheq); il percussionista statunitense Glen Velez, profondo conoscitore dei tamburi a cornice (vincitore di un Grammy Award) e la cantante americana Lori Cotler, nota per i suoi virtuosismi. Quindi, Avi Avital, musicista israeliano considerato l’astro nascente del firmamento mandolinistico internazionale (suonerà una pizzica per mandolino e «Pizzica di San Vito»). L’Ita - lia è rappresentata dal «prof.» Roberto Vecchioni con la nuova «Samarcanda » in griko e i brani della tradizione «La Tabaccara» e «Ssu ‘rrivatu a San Franciscu»; poi Ruggiero, il cantautore romano Alessandro Mannarino («Santu Paulu») e i siciliani Fratelli Mancuso («Lu sule calau»).

DANZA - Quest’anno per la prima volta la Ndt ha anche un corpo di ballo con un direttore d’eccezione: Miguel Angel Berna, coreografo spagnolo e «custode» della jota, protagonista sul palco di Melpignano già lo scorso anno.

IL CONTEST FOTOGRAFICO - Sono 15 i vincitori del contest fotografico associato alla fase itinerante de La Notte della Taranta che vedranno le proprie foto, scattate durante i concerti, proiettate sul maxischermo di Melpignano dopodomani. I vincitori del concorso, potranno inoltre accedere al backstage del Concertone. I fortunati sono: Francesco Palumbo, Silvano Orlando, Andrea Vadacca, Stefano Pino, Deborah Caputo, Fausto Alimeni, Matteo Parravicini, Eleonora Cecio, Eliana Perazzoli, Laura Fortunato, Isabella Delfino e Maria Cristina Fontò. L’iniziativa, rientra nel progetto, realizzato dall’Università del Salento, Folkture, la App ufficiale del festival disponibile per il download su Google Play Store. L’App e in lingua italiana ed inglese.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400