Martedì 22 Gennaio 2019 | 21:29

NEWS DALLA SEZIONE

A Giuggianello
Rave party illegale in Salento: 5 denunciati per festa in capannone

Rave party illegale in Salento: cinque denunciati per festa in capannone

 
Nella notte
Tap, acqua contaminata: blitz delle Tute blu davanti ad azienda di Martano

Tap, acqua contaminata: blitz delle «Tute blu» davanti ad azienda di Martano

 
A Miggiano
Lecce, cade dal tetto di un capannone industriale: morto 72enne

Lecce, cade dal tetto di un capannone: morto 72enne

 
Lotta alla droga
Lecce, trovato con 7 chili di marijuana: arrestato 19enne

Lecce, nascondeva 7 kg di marijuana in garage: arrestato 19enne

 
Il gasdotto
Tap, al via l'esame dei periti della Procura: presente anche Emiliano

Tap, al via esame periti della Procura: in aula anche Governatore Emiliano

 
L'appello
L'arcivescovo di Lecce Seccia con la Gazzetta: «Chi può intervenga»

L'arcivescovo di Lecce Seccia con la Gazzetta: «Chi può intervenga»

 
la vertenza salento
Lecce, gasdotto e risarcimenti, Minerva: «Presto un tavolo»

Lecce, gasdotto e risarcimenti, Minerva: «Presto un tavolo»

 
Truffa nel Leccese
Alezio, estorce soldi ad anziano fingendosi il figlio di un vecchio amico malato

Alezio, estorce soldi ad anziano fingendosi il figlio di un vecchio amico malato

 
Ambiente
Colombi e igiene, la Procura di Lecce apre un fascicolo

Colombi e igiene, la Procura di Lecce apre un fascicolo

 
In Salento
Taurisano, dopo incidente chiede aiuto: il «soccorritore» tenta di stuprarla

Taurisano, dopo incidente chiede aiuto: il «soccorritore» tenta di stuprarla

 
A Castrignano del Capo
Beve in un bar detersivo al posto dell'acqua: asportato stomaco a 28enne nel Leccese

Chiede acqua in un bar e gli servono brillantante: asportato stomaco a 28enne nel Leccese

 

Peste degli ulivi il ministro Martina «Serve commissario»

ROMA - "L'emergenza è emergenza. Il problema c'è e non va sottovalutato. Però sono con chi pensa che le eradicazioni siano veramente l’ultimo scenario possibile. Lavoreremo fino all’ultimo secondo utile perchè ciò non avvenga". Così il ministro delle politiche agricole Maurizio Martina al Gr1, sull’allarme ulivi nel Salento aggrediti dal batterio «Xylella fastidiosa». Si lavora all'ipotesi di un commissario
I frantoiani preoccupati: scarseggiano olive
Peste degli ulivi il ministro Martina «Serve commissario»
ROMA - "L'emergenza è emergenza. Il problema c'è e non va sottovalutato. Però sono con chi pensa che le eradicazioni siano veramente l’ultimo scenario possibile. Lavoreremo fino all’ultimo secondo utile perchè ciò non avvenga". Così il ministro delle politiche agricole Maurizio Martina ha commentato, in un’intervista al Gr1, l’allarme ulivi nel Salento aggrediti dal batterio «Xylella fastidiosa».

"Stiamo lavorando anche in questi giorni – ha detto – per definire bene un piano di lavoro molto operativo, per darci una tempistica ragionevole. Dovremmo dopo il 27 agosto lavorare sicuramente ad un provvedimento che ci aiuti a gestire la fase emergenziale".   Per quanto riguarda lo stanziamento di ulteriori risorse economiche il ministro ha dichiarato di aver "già chiesto di poter avere anche per la prossima legge di stabilità, un’ipotesi di finanziamento specifico". "Si tratterà – ha sottolineato – di lavorare anche con il ministero dell’Economia per concretizzare questo passo".

Altro probabile «alleato» l’Europa che secondo Martina "deve aiutarci a risolvere questo problema". "Io credo - ha affermato – nel lavoro di squadra anche con Bruxelles".

Apertura anche sull'eventuale nomina di un commissario che coordini e gestisca l’emergenza: "Credo che la figura di un commissario – ha concluso Martina – possa aiutare perchè stiamo parlando di un emergenza che ha bisogno di essere gestita ogni giorno e in ogni momento. Stiamo anche valutando anche questa ipotesi".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400