Sabato 21 Settembre 2019 | 07:34

NEWS DALLA SEZIONE

UN 45enne
Racale, maltrattava la madre: dal divieto di stare a casa passa al carcere

Racale, maltrattava la madre: dal divieto di stare a casa passa al carcere

 
Nel Salento
Nardò, rubava da negozio di elettronica insieme alla figlia di 8 anni: arrestato

Nardò, rubava da negozio di elettronica insieme alla figlia di 8 anni: arrestato

 
In un allevamento
Copertino, sfrutta 2 braccianti senza permesso di soggiorno: denunciato

Copertino, sfrutta 2 braccianti senza permesso di soggiorno: denunciato

 
Giro da oltre 2mln di euro
Lecce, società riceveva abusivamente tonnellate di rifiuti metallici: 79 indagati

Lecce, società riceveva abusivamente tonnellate di rifiuti metallici: 79 indagati

 
Tragedia sfiorata
Melendugno, piccolo aereo atterra su muretto a secco: 2 feriti

Melendugno, piccolo aereo si schianta contro muretto a secco: 2 feriti

 
Televisione
Eurogames, anche Otranto tra le città partecipanti al nuovo «Giochi senza Frontiere»

Eurogames, Otranto tra le città partecipanti al nuovo «Giochi senza Frontiere»

 
Presi dai Cc
Lecce, in giro con eroina e materiale da taglio: in manette due 30enni

Lecce, in giro con eroina e materiale da taglio: in manette due 30enni

 
Il duello
Lecce, Gibò contro Billionaire: così il Salento sfida Briatore

Lecce, Gibò contro Billionaire: così il Salento sfida Briatore

 
Operazione Armonica
Mafia a Lecce, stroncato clan alleato ai Tornese: 22 arresti

Mafia a Lecce, stroncato clan alleato ai Tornese: 22 arresti Video

 
La tragedia
Stroncato da infarto per strada: muore sindaco di San Pietro in Lama

Stroncato da infarto per strada: muore sindaco di San Pietro in Lama

 
incidente sul lavoro
Aradeo, cede il cric: meccanico schiacciato da tir, è grave

Aradeo, cede il cric: meccanico schiacciato da tir, è grave

 

Il Biancorosso

Il match di domenica
Bari, Schiavone out per derby con Francavilla

Bari, Schiavone out per derby con Francavilla

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariIl rapporto sanità
Umanizzazione ospedali, Bari sul podio con Santa Maria e San Paolo

Umanizzazione cure, Bari sul podio con Santa Maria e San Paolo

 
PotenzaLe assunzioni
Concorsi Arpab, assessore ai sindacati: non abbandonate il tavolo

Concorsi Arpab, assessore ai sindacati: non abbandonate il tavolo

 
FoggiaFinanziato dal Miur
Sanità, il robot «Mario» in corsia a Casa Sollievo: progetto di Exprivia

Sanità, la robotica in corsia e a casa: progetto di Exprivia

 
LecceUN 45enne
Racale, maltrattava la madre: dal divieto di stare a casa passa al carcere

Racale, maltrattava la madre: dal divieto di stare a casa passa al carcere

 
BrindisiDenunciato un uomo
Brindisi, usa abusivamente lampeggiante blu: «Lo facevo per l'autovelox»

Brindisi, usa abusivamente lampeggiante blu: «Lo facevo per l'autovelox»

 
MateraL'iniziativa
Matera 2019, un concerto fra i Sassi con il compositore della musica spettarla

Matera 2019, un concerto fra i Sassi con il compositore della musica spettarla

 
TarantoIl Riesame
Taranto, accolto ricorso ex Ilva: Altoforno 2 resterà acceso

Taranto, accolto ricorso ex Ilva: Altoforno 2 resterà acceso

 
BatL'inchiesta
Barletta, tangenti al carabinieri per l'appalto delle palazzina

Barletta, tangenti al carabinieri per l'appalto delle palazzine

 

i più letti

Sollima in full immersion per Notte della Taranta «La Notte un gran ritorno economico per la Puglia»

BARI – Per il secondo anno consecutivo il violoncellista Giovanni Sollima, il 51enne palermitano che ha suonato con le più importanti orchestre, arrangerà i brani e dirigerà l’orchestra che li eseguirà nel corso del concertone finale della 'Notte della Taranta' che si svolgerà sabato prossimo, 23 agosto, nella piazza degli Agostiniani a Melpignano
COME ARRIVARE A MELPIGNANO
A New York il cibo della Taranta
Sollima in full immersion per Notte della Taranta «La Notte un gran ritorno economico per la Puglia»
BARI – Per il secondo anno consecutivo il violoncellista Giovanni Sollima, il 51enne palermitano che ha suonato con le più importanti orchestre, arrangerà i brani e dirigerà l’orchestra che li eseguirà nel corso del concertone finale della 'Notte della Taranta' che si svolgerà sabato prossimo, 23 agosto, nella piazza degli Agostiniani a Melpignano, nella Grecìa, la terra che fu scelta dagli antichi Greci, dove ci sono paesi che si chiamano Calimera e dove ancora si parla il griko, un dialetto con inflessioni antiche. Ma Sollima non è solo il maestro 'concertatorè: ha infatti composto, dopo la prima esperienza salentina, nel 2013, il brano "Antidotum tarantulae XXI", che ha proposto nel gennaio scorso a Chicago (Usa), eseguendolo con l’altro violoncellista Yo-YO Ma e la Chicago Symphony Orchestra diretta dal maestro Riccardo Muti. In un’intervista che rilasciò per l’occasione ad un quotidiano italiano, Sollima sottolineò che il titolo non era soltanto "una citazione, ma un omaggio, un richiamo al mondo del tarantismo" che era entrato "improvvisamente e in modo dirompente quando la stesura del brano era a metà strada".

"Dopo l’esperienza esaltante a Melpignano, un omaggio era inevitabile: ho trascorso un mese in Salento per le prove, una 'full immersion' in quel mondo, in quelle sonorità e in quell'energia contagiosa che mi si è attaccata al corpo e che - raccontò Sollima – ancora sento. E’ entrata in partitura senza mezze misure... creando strani paralleli con altri elementi già presenti provenienti dalla musica del nostro Rinascimento".

Parlando di quanto accade per gli arrangiamenti, Sollima ha anche spiegato che l’idea è quella di trattare i solisti in totale simbiosi: i musicisti viaggiano a ritroso nel tempo, utilizzando materiale eterogeneo e diverse tecniche esecutive anche arcaiche, barocche e rinascimentali. "Una parte del materiale – ha raccontato Sollima ai giornalisti parlando dell’appuntamento di Melpignano – scorre indietro come in uno stato onirico... con una piccola soglia tra suono, melodia e rumore. Altro materiale ha un aspetto più leggero, quasi ludico. Alla cantabilità alterno il ritmo e la percussività, visti come rituali ancestrali". Esiste – a parere di Sollima – un Dna universale del ritmo. Ascoltando un concerto di Jordi Savall dedicato al suo progetto sulle musiche dell’Armenia, Sollima ha anche confidato di aver riflettuto molto su quanto in comune c'è tra musiche di luoghi diversi e lontani tra loro, "quindi sul ritmo di certe lingue musicali provenienti da varie parti del mondo... il ritmo scatena il corpo e genera danza esattamente come il respiro genera canto, e viceversa".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie