Giovedì 28 Maggio 2020 | 05:13

NEWS DALLA SEZIONE

La tragedia
Il cantiere del gasdotto

Pisignano, operaio 35enne muore schiacciato da tubo in gasdotto: cantiere sequestrato

 
L'INTERVISTA
Lecce, a un anno dall'elezione il bilancio di Salvemini: dai buoni spesa alle grandi opere, il Covid non ferma il Comune

Lecce, a un anno dall'elezione il bilancio di Salvemini: dai buoni spesa alle grandi opere, il Covid non ferma il Comune

 
nel salento
Coronavirus, ecco gli orrori della rsa di Soleto. La Regione: «Chiudere»

Coronavirus, ecco gli orrori della rsa di Soleto. La Regione: «Chiudere»

 
La decisione
Soleto, «La Fontanella» verso la chiusura: Regione revoca autorizzazione Rsa

Soleto, «La Fontanella» verso la chiusura: Regione revoca autorizzazione Rsa

 
il rogo
Fiamme divorano vegetazione a S.Cesarea Terme e vanno verso il mare: richiesto intervento Canadair

Incendi in Salento, vigili del fuoco domano fiamme con canadair VIDEO

 
nel salento
Copertino, riapre l'Ospedale sia pure fra luci e ombre

Copertino, l'ospedale riapre i ricoveri fra luci e ombre

 
Il rilancio del turismo
OTRANTO

La bellezza di Otranto d'estate in totale sicurezza: lo spot con Lele Spedicato

 
Festa
VIDEO EMMA MARRONE

Buon compleanno Emma Marrone: e si canta da sola il «Tanti auguri»

 
ripartenza
Fase 2, è via libera, ma in Salento riapre solo un lido a Gallipoli

Fase 2, è via libera, ma in Salento riapre solo un lido a Gallipoli Pulsano, sindaco rinvia apertura spiagge libere

 
L'INTERVISTA
Lecce, parla il questore: «Giovani indisciplinati, potenzieremo i controlli»

Lecce, parla il questore: «Giovani indisciplinati, potenzieremo i controlli»

 
Sanità
Ospedale di S. Giuseppe

Copertino, parte domani la rinascita dell’ospedale Greco

 

Il Biancorosso

calcio
Bari, il difensore Perrotta: «Chiediamo chiarezza sul prosieguo del torneo»

Bari, il difensore Perrotta: «Chiediamo chiarezza sul prosieguo del torneo»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BrindisiLutto
Brindisi piange la scomparsa si «Mestru Roc», tra i primi meccanici della provincia

Brindisi piange la scomparsa si «Mestru Roc», tra i primi meccanici della provincia

 
Battragedia sfiorata
Barletta, misterioso agguato, 30enne ferito a colpi di pistola alla coscia e braccio

Barletta, misterioso agguato, 30enne ferito a colpi di pistola alla coscia e braccio

 
Potenzafase 2
Basilicata economia, 53 milioni per microimprese e turismo

Basilicata economia, 53 milioni per microimprese e turismo

 
BariLa decisione
Salvataggio Popolare Bari, via libera del Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi con 1,17 miliardi

Salvataggio PopBari, via libera del Fondo interbancario con 1,17 miliardi

 
MateraLavori pubblici
Matera, sicurezza stradale: nuovo intervento Anas sulla «Basentana»

Matera, sicurezza stradale: nuovo intervento Anas sulla «Basentana»

 
Tarantofase 2
Taranto, più controlli anti-assembramento: vertice in prefettura con le forze dell'ordine

Taranto, più controlli anti-assembramento: vertice in prefettura con le forze dell'ordine

 
Foggiafase 2
Foggia, vietato mangiare e bere all'aperto: arriva ordinanza anti-assembramenti

Foggia, vietato mangiare e bere all'aperto: arriva ordinanza anti-assembramenti

 
LecceLa tragedia
Il cantiere del gasdotto

Pisignano, operaio 35enne muore schiacciato da tubo in gasdotto: cantiere sequestrato

 

i più letti

Contro l'erosione alghe per rifare le dune

LECCE - La posidonia dà forma alle dune. Dopo polemiche e ritardi, sono cominciati, nei giorni scorsi, i lavori di ripristino dunale e ripascimento dell’arenile leccese con l’utilizzo dei cumuli di posidonia che per troppo tempo sono stati lasciati lungo il canale di accesso alla darsena di San Cataldo. «C’è voluto un anno intero per sbloccare la rilevazione», mette in evidenza l’assessore all’Ambiente Andrea Guido
Contro l'erosione alghe per rifare le dune
LECCE - La posidonia dà forma alle dune. Dopo polemiche e ritardi, sono cominciati, nei giorni scorsi, i lavori di ripristino dunale e ripascimento dell’arenile leccese con l’utilizzo dei cumuli di posidonia che per troppo tempo sono stati lasciati lungo il canale di accesso alla darsena di San Cataldo. «C’è voluto un anno intero per sbloccare la rilevazione - mette in evidenza l’assessore all’Ambiente Andrea Guido - ma, alla fine, dopo un complesso piano per la caratterizzazione del materiale, realizzato dal Disteba dell’Università del Salento, e dopo che il procuratore aggiunto della Repubblica, Ennio Cillo, ha disposto il dissequestro, autorizzando la rimozione della posidonia e della sabbia, il mio Ufficio ha potuto predisporre regolare gara d’appalto per i lavori di trasferimento dei materiali presso il Poligono di tiro di Torre Veneri e nei pressi della foce del canale Giammatteo, in base ad progetto redatto ad hoc».

L’intervento prevede la ricostituzione del cordone dunale delle spiagge dell’area militare di Torre Veneri e del tratto di costa parallela al bacino di Acquatina, a Frigole, nelle immediate vicinanze del canale Giammatteo. Per la completa realizzazione del progetto, il Comune ha stanziato 110mila euro. I lavori, si diceva, sono stati avviati nei giorni scorsi, con la cantierizzazione dell’area su cui è stoccata la Posidonia, mediante la recinzione e la messa in sicurezza del sito. Per il prossimo 18 agosto è previsto l’inizio delle operazioni di rimozione dei rifiuti presenti sia nell’area di stoccaggio sia nei siti di destinazione finale del materiale. Infine, per il primo settembre, è fissato l’inizio delle operazioni di vagliatura e trasporto del materiale nei siti di destinazione, che si concluderanno entro il 15 settembre.

L’assessore Guido rinnova i ringraziamenti ai militari di Torre Veneri per la disponibilità, ed il personale del Disteba per la collaborazione, ricordando quanto la ricerca è stata essenziale per l’at - tuazione del progetto di ripascimento. «Sulla base delle caratterizzazioni effettuate - ricorda Guido rileggendo la relazione degli studiosi - ci sono elementi per escludere il materiale esaminato dalla definizione di "rifiuto". Piuttosto, è costituito da residui organici, nello specifico frammenti foliari e rizomi di Posidonia oceanica, e da sedimenti che, per caratteristiche granulometriche e mineralogiche, sono compatibili con i siti di destinazione. Dalle analisi, inoltre, sono stati esclusi apprezzabili fenomeni di tossicità e di contaminazione chimica e microbiologica. Il materiale analizzato può essere considerato idoneo al trasporto per interventi di ripristino ambientale».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie