Sabato 21 Settembre 2019 | 23:41

NEWS DALLA SEZIONE

Due operazioni
Lecce, nel garage droga e 4mila euro in contanti: 2 arresti

Fiumi di droga in Salento, recuperati 12mila euro in contanti: 3 arresti

 
Nel salento
Montesano S.no, ha un colpo di sonno alla guida e si schianta contro un'altra auto: 2 feriti

Montesano S.no, ha un colpo di sonno alla guida e si schianta contro un'altra auto: 2 feriti

 
UN 45enne
Racale, maltrattava la madre: dal divieto di stare a casa passa al carcere

Racale, maltrattava la madre: dal divieto di stare a casa passa al carcere

 
Nel Salento
Nardò, rubava da negozio di elettronica insieme alla figlia di 8 anni: arrestato

Nardò, rubava da negozio di elettronica insieme alla figlia di 8 anni: arrestato

 
In un allevamento
Copertino, sfrutta 2 braccianti senza permesso di soggiorno: denunciato

Copertino, sfrutta 2 braccianti senza permesso di soggiorno: denunciato

 
Giro da oltre 2mln di euro
Lecce, società riceveva abusivamente tonnellate di rifiuti metallici: 79 indagati

Lecce, società riceveva abusivamente tonnellate di rifiuti metallici: 79 indagati

 
Tragedia sfiorata
Melendugno, piccolo aereo atterra su muretto a secco: 2 feriti

Melendugno, piccolo aereo si schianta contro muretto a secco: 2 feriti

 
Televisione
Eurogames, anche Otranto tra le città partecipanti al nuovo «Giochi senza Frontiere»

Eurogames, Otranto tra le città partecipanti al nuovo «Giochi senza Frontiere»

 
Presi dai Cc
Lecce, in giro con eroina e materiale da taglio: in manette due 30enni

Lecce, in giro con eroina e materiale da taglio: in manette due 30enni

 
Il duello
Lecce, Gibò contro Billionaire: così il Salento sfida Briatore

Lecce, Gibò contro Billionaire: così il Salento sfida Briatore

 
Operazione Armonica
Mafia a Lecce, stroncato clan alleato ai Tornese: 22 arresti

Mafia a Lecce, stroncato clan alleato ai Tornese: 22 arresti Video

 

Il Biancorosso

Calcio
Folorunsho rialza il Bari: «Noi i più forti della C»

Folorunsho rialza il Bari: «Noi i più forti della C»

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceDue operazioni
Lecce, nel garage droga e 4mila euro in contanti: 2 arresti

Fiumi di droga in Salento, recuperati 12mila euro in contanti: 3 arresti

 
TarantoDai carabinieri
Taranto, non accetta la fine della relazione e perseguita ex moglie e figli: arrestato

Taranto, non accetta la fine della relazione e perseguita ex moglie e figli: arrestato

 
BatL'annuncio
Istituto per il Medioevo: Barletta sarà sede per il Sud

Istituto per il Medioevo: Barletta sarà sede per il Sud

 
BariA bari
Assenteismo al Di Venere: senologo condannato a 2 anni, il pomeriggio passeggiava in scooter

Assenteismo al Di Venere: 2 anni al senologo, il pomeriggio passeggiava in scooter

 
Potenzatruffa nel potentino
Oppido Lucano, raccoglie offerte inesistenti per bimbi malati: denunciato

Oppido Lucano, raccoglie offerte inesistenti per bimbi malati: denunciato

 
MateraL'indagine
Basilicata, donne-madri costrette a licenziarsi

Basilicata, donne-madri costrette a licenziarsi

 
BrindisiDenunciato un uomo
Brindisi, usa abusivamente lampeggiante blu: «Lo facevo per l'autovelox»

Brindisi, usa abusivamente lampeggiante blu: «Lo facevo per l'autovelox»

 

i più letti

Contro l'erosione alghe per rifare le dune

LECCE - La posidonia dà forma alle dune. Dopo polemiche e ritardi, sono cominciati, nei giorni scorsi, i lavori di ripristino dunale e ripascimento dell’arenile leccese con l’utilizzo dei cumuli di posidonia che per troppo tempo sono stati lasciati lungo il canale di accesso alla darsena di San Cataldo. «C’è voluto un anno intero per sbloccare la rilevazione», mette in evidenza l’assessore all’Ambiente Andrea Guido
Contro l'erosione alghe per rifare le dune
LECCE - La posidonia dà forma alle dune. Dopo polemiche e ritardi, sono cominciati, nei giorni scorsi, i lavori di ripristino dunale e ripascimento dell’arenile leccese con l’utilizzo dei cumuli di posidonia che per troppo tempo sono stati lasciati lungo il canale di accesso alla darsena di San Cataldo. «C’è voluto un anno intero per sbloccare la rilevazione - mette in evidenza l’assessore all’Ambiente Andrea Guido - ma, alla fine, dopo un complesso piano per la caratterizzazione del materiale, realizzato dal Disteba dell’Università del Salento, e dopo che il procuratore aggiunto della Repubblica, Ennio Cillo, ha disposto il dissequestro, autorizzando la rimozione della posidonia e della sabbia, il mio Ufficio ha potuto predisporre regolare gara d’appalto per i lavori di trasferimento dei materiali presso il Poligono di tiro di Torre Veneri e nei pressi della foce del canale Giammatteo, in base ad progetto redatto ad hoc».

L’intervento prevede la ricostituzione del cordone dunale delle spiagge dell’area militare di Torre Veneri e del tratto di costa parallela al bacino di Acquatina, a Frigole, nelle immediate vicinanze del canale Giammatteo. Per la completa realizzazione del progetto, il Comune ha stanziato 110mila euro. I lavori, si diceva, sono stati avviati nei giorni scorsi, con la cantierizzazione dell’area su cui è stoccata la Posidonia, mediante la recinzione e la messa in sicurezza del sito. Per il prossimo 18 agosto è previsto l’inizio delle operazioni di rimozione dei rifiuti presenti sia nell’area di stoccaggio sia nei siti di destinazione finale del materiale. Infine, per il primo settembre, è fissato l’inizio delle operazioni di vagliatura e trasporto del materiale nei siti di destinazione, che si concluderanno entro il 15 settembre.

L’assessore Guido rinnova i ringraziamenti ai militari di Torre Veneri per la disponibilità, ed il personale del Disteba per la collaborazione, ricordando quanto la ricerca è stata essenziale per l’at - tuazione del progetto di ripascimento. «Sulla base delle caratterizzazioni effettuate - ricorda Guido rileggendo la relazione degli studiosi - ci sono elementi per escludere il materiale esaminato dalla definizione di "rifiuto". Piuttosto, è costituito da residui organici, nello specifico frammenti foliari e rizomi di Posidonia oceanica, e da sedimenti che, per caratteristiche granulometriche e mineralogiche, sono compatibili con i siti di destinazione. Dalle analisi, inoltre, sono stati esclusi apprezzabili fenomeni di tossicità e di contaminazione chimica e microbiologica. Il materiale analizzato può essere considerato idoneo al trasporto per interventi di ripristino ambientale».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie