Venerdì 20 Settembre 2019 | 18:02

NEWS DALLA SEZIONE

UN 45enne
Racale, maltrattava la madre: dal divieto di stare a casa passa al carcere

Racale, maltrattava la madre: dal divieto di stare a casa passa al carcere

 
Nel Salento
Nardò, rubava da negozio di elettronica insieme alla figlia di 8 anni: arrestato

Nardò, rubava da negozio di elettronica insieme alla figlia di 8 anni: arrestato

 
In un allevamento
Copertino, sfrutta 2 braccianti senza permesso di soggiorno: denunciato

Copertino, sfrutta 2 braccianti senza permesso di soggiorno: denunciato

 
Giro da oltre 2mln di euro
Lecce, società riceveva abusivamente tonnellate di rifiuti metallici: 79 indagati

Lecce, società riceveva abusivamente tonnellate di rifiuti metallici: 79 indagati

 
Tragedia sfiorata
Melendugno, piccolo aereo atterra su muretto a secco: 2 feriti

Melendugno, piccolo aereo si schianta contro muretto a secco: 2 feriti

 
Televisione
Eurogames, anche Otranto tra le città partecipanti al nuovo «Giochi senza Frontiere»

Eurogames, Otranto tra le città partecipanti al nuovo «Giochi senza Frontiere»

 
Presi dai Cc
Lecce, in giro con eroina e materiale da taglio: in manette due 30enni

Lecce, in giro con eroina e materiale da taglio: in manette due 30enni

 
Il duello
Lecce, Gibò contro Billionaire: così il Salento sfida Briatore

Lecce, Gibò contro Billionaire: così il Salento sfida Briatore

 
Operazione Armonica
Mafia a Lecce, stroncato clan alleato ai Tornese: 22 arresti

Mafia a Lecce, stroncato clan alleato ai Tornese: 22 arresti Video

 
La tragedia
Stroncato da infarto per strada: muore sindaco di San Pietro in Lama

Stroncato da infarto per strada: muore sindaco di San Pietro in Lama

 
incidente sul lavoro
Aradeo, cede il cric: meccanico schiacciato da tir, è grave

Aradeo, cede il cric: meccanico schiacciato da tir, è grave

 

Il Biancorosso

Serie C
Il Bari si dà una mossa: mini-ciclo per la svolta

Il Bari si dà una mossa: mini-ciclo per la svolta

 

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaLe assunzioni
Concorsi Arpab, assessore ai sindacati: non abbandonate il tavolo

Concorsi Arpab, assessore ai sindacati: non abbandonate il tavolo

 
FoggiaFinanziato dal Miur
Sanità, il robot «Mario» in corsia a Casa Sollievo: progetto di Exprivia

Sanità, il robot «Mario» in corsia a Casa Sollievo: progetto di Exprivia

 
LecceUN 45enne
Racale, maltrattava la madre: dal divieto di stare a casa passa al carcere

Racale, maltrattava la madre: dal divieto di stare a casa passa al carcere

 
BrindisiDenunciato un uomo
Brindisi, usa abusivamente lampeggiante blu: «Lo facevo per l'autovelox»

Brindisi, usa abusivamente lampeggiante blu: «Lo facevo per l'autovelox»

 
MateraL'iniziativa
Matera 2019, un concerto fra i Sassi con il compositore della musica spettarla

Matera 2019, un concerto fra i Sassi con il compositore della musica spettarla

 
TarantoIl Riesame
Taranto, accolto ricorso ex Ilva: Altoforno 2 resterà acceso

Taranto, accolto ricorso ex Ilva: Altoforno 2 resterà acceso

 
BatL'inchiesta
Barletta, tangenti al carabinieri per l'appalto delle palazzina

Barletta, tangenti al carabinieri per l'appalto delle palazzine

 
BariNegli ospedali
Monopoli e Molfetta, i furbetti del cartellino: in arrivo 20 licenziamenti

Monopoli e Molfetta, i furbetti del cartellino: in arrivo 20 licenziamenti

 

i più letti

Archeologia creativa a Cavallino nella notte del Museo diffuso

Notte di fascino fra le vestigia dell’antica città messapica a Cavallino. Sipario stasera su «Archeologia creativa. Al chiaro di luna nel Museo diffuso», iniziativa firmata dall’Università del Salento con la collaborazione del Comune, che si propone di valorizzare l’antichissima area, rendendola fruibile in modo inconsueto ma ricco di suggestione. Il Museo sarà così il teatro naturale dell’incontro fra archeologia, storia, musica e teatro
Archeologia creativa a Cavallino nella notte del Museo diffuso
Notte di fascino fra le vestigia dell’antica città messapica a Cavallino. Sipario stasera su «Archeologia creativa. Al chiaro di luna nel Museo diffuso», iniziativa firmata dall’Università del Salento con la collaborazione del Comune, che si propone di valorizzare l’antichissima area, rendendola fruibile in modo inconsueto ma ricco di suggestione. Il Museo sarà così il teatro naturale dell’incontro fra archeologia, storia, musica e teatro. Saranno presentate le ricerche del Cantiere scuola di archeologia, attivato dal Dipartimento di Beni culturali e dalla scuola di specializzazione in Beni archeologici «Dinu Adamesteanu», sotto la direzione scientifica della docente Grazia Semeraro e con la partecipazione di numerosi studenti di archeologia.

La direzione artistica è affidata a due giovani archeologhe-artiste: Sofia Brunetta e Maria Margherita Manco. Numerose sono le collaborazioni di attori e musicisti professionisti.
L’appuntamento prenderà il via alle 19.30 con l’illustrazione da parte degli allievi del Cantiere scuola dei risultati degli scavi in corso. Gli stessi giovani effettueranno visite guidate al sito, con il coordinamento di Corrado Notario (Università del Salento). In una «curiosity zone» sarà possibile ricevere informazioni sull’archeologia nel Salento, a cura dei dottorandi in Scienze del patrimonio culturale.

Seguirà dalle 20.30 un reading teatrale a cura di Maria Margherita Manco e Aldo Augieri (Teatro d’Ateneo), con i «Sonetti» di Shakespeare, «Ero e Leandro» di Marlowe. Quindi, concerto del duo jazz Giancarlo del Vitto e Dionisia Cassano, del Trio Percorda (Franco Tommasi, Ofelia Elia, Mino Toriano) in «Napoli senza chiasso». E ancora, del duo composto dalla cantante e compositrice Sofia Brunetta e dal dj e producer Giovanni Ottini. Chiuderà il cantautore Oh Petroleum. L’ingresso è libero.

Il Museo diffuso di Cavallino è una delle realtà culturali più pregiate del Salento. Una struttura possente, che comprende al suo interno un importante insediamento messapico racchiuso in una grande opera di fortificazione. Le sue mura abbracciano un’area di circa 69 ettari di terreno, con uno sviluppo di 3100 metri, mentre le strutture antiche sono costruite sul banco di calcarenite (la pietra leccese) in gran parte affiorante, nel quale è scavato il fossato, largo in media 3,50 metri e profondo 2,50 metri. Il fossato costituisce allo stesso tempo l’area di cava per l’estrazione dei blocchi con cui è realizzata la fortificazione. La zona più settentrionale dell’abitato viene racchiusa da due altre cerchie murarie, realizzate con la medesima tecnica costruttiva. Le mura di cinta, a loro volta, hanno uno spessore variabile tra i 3,50 e i 4 metri, a seconda delle zone, con un paramento esterno a grandi blocchi appena sbozzati ed uno interno realizzato con pietre di minori dimensioni. All’interno il riempimento è costituito da gettate di terra, pietre e schegge di calcare.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie