Sabato 30 Maggio 2020 | 11:11

NEWS DALLA SEZIONE

Parenti serpenti
Lecce, lite sull'eredità, 70enne fericse due cognati a colpi di forbici

Lecce, lite sull'eredità, 70enne ferisce 2 cognati a colpi di forbici

 
L'iniziativa
Lecce, 1 giugno all'insegna del «Pasticciotto Day» per ricominciare...in dolcezza

Lecce, 1 giugno «Pasticciotto Day» per ricominciare...in dolcezza

 
Triste episodio
Cavallino, una torta per «festeggiare» morte ex sindaco Gorgoni. Sdegno e indagini

Cavallino, una torta per «festeggiare» morte ex sindaco Gorgoni. Sdegno e indagini

 
a Taurisano
Grandine come neve nel basso Salento: strade ricoperte di ghiaccio

Grandine come neve nel basso Salento: strade ricoperte di ghiaccio VIDEO

 
I dati dell'Asl
Covid, nel Leccese nessun cittadino contagiato nelle ultime 2 settimane. Vedi il report

Covid, nel Leccese nessun cittadino contagiato nelle ultime 2 settimane. Vedi il report

 
Il caso
Lecce, per lavoratori appalto ferroviario niente Cig Covid: la Cgil scrive al Prefetto

Lecce, per lavoratori appalto ferroviario niente Cig Covid: la Cgil scrive al Prefetto

 
La guida
In bici sui mari del Salento: alla scoperta delle 20 spiagge più belle della Puglia

In bici sui mari del Salento: alla scoperta delle 20 spiagge più belle della Puglia

 
Didattica a distanza
LECCE STUDENTI

Lecce, la denuncia degli studenti dell'Accademia delle Belle Arti: «Noi abbandonati»

 
Prucura
Nardò, ombre sugli affidamenti: un dossier della Polizia

Nardò, ombre sugli affidamenti: un dossier della Polizia

 
l'incidente
Operaio morto in cantiere gasdotto Salento: indagato autista macchina posatubi

Operaio morto in cantiere gasdotto Salento: indagato autista macchina posatubi

 
nel salento
Rsa di Soleto, c’è una nuova accusa

Coronavirus: nella rsa di Soleto c’è una nuova accusa

 

Il Biancorosso

Calcio
Bari in campo a luglio per lo sprint e la B è un sogno di mezza estate

Bari in campo a luglio per lo sprint e la B è un sogno di mezza estate

 

NEWS DALLE PROVINCE

Foggiail colpo
Foggia, assalto al bancomat: lo fanno esplodere con una «marmotta» e fuggono con i soldi

Foggia, assalto al bancomat: lo fanno esplodere con una «marmotta» e fuggono con i soldi

 
LecceParenti serpenti
Lecce, lite sull'eredità, 70enne fericse due cognati a colpi di forbici

Lecce, lite sull'eredità, 70enne ferisce 2 cognati a colpi di forbici

 
GdM.TVOggi la festa
Potenza, «San Gerard prutettor»: la voce di Michela Sabia  omaggia il Santo Patrono

Potenza, «San Gerard prutettor»: la voce di Michela Sabia omaggia il Santo Patrono

 
BariTragedia sfiorata
Bari, maxi rissa al Libertà finita a coltelate: 21 denunciati dalla Polizia

Bari, maxi rissa al Libertà finita a coltellate: 21 denunciati dalla Polizia

 
BrindisiLa decisione
Fase 2, sindaco di Brindisi frena sulla movida: locali chiusi a mezzanotte

Fase 2, sindaco di Brindisi frena sulla movida: locali chiusi a mezzanotte

 
MateraLa decisione
Fase 2 a Matera, il Fai riapre casa Noha per la Festa della Repubblica

Fase 2 a Matera, il Fai riapre casa Noha per la Festa della Repubblica

 
TarantoIl caso
Ginosa, picchia ed estorce soldi ai genitori anziani per l'alcool: arrestato

Ginosa, picchia ed estorce soldi ai genitori anziani per l'alcool: arrestato

 
BatLa decisione
Barletta, movida spericolata: chiuse due attività nel cuore della città

Barletta, movida spericolata: chiuse due attività nel cuore della città

 

i più letti

In Appello pena scontata a pentito Scu

LECCE – La Corte d’assise d’appello di Lecce ha ridotto da 30 anni di reclusione, inflitti in primo grado, a 13 anni e quattro mesi la condanna al neopentito della Scu Francesco Gravina, detto 'Gabibbo', di Mesagne (Brindisi), colpevole di aver ucciso a bastonate il 16 giugno 2009 Giancarlo Salati, di 62, in una spedizione punitiva. Il processo si è svolto con rito abbreviato.
In Appello pena scontata a pentito Scu
LECCE – La Corte d’assise d’appello di Lecce ha ridotto da 30 anni di reclusione, inflitti in primo grado, a 13 anni e quattro mesi la condanna al neopentito della Scu Francesco Gravina, detto 'Gabibbo', di Mesagne (Brindisi), colpevole di aver ucciso a bastonate il 16 giugno 2009 Giancarlo Salati, di 62, in una spedizione punitiva. Il processo si è svolto con rito abbreviato.

La Corte (presidente Rodolfo Boselli, a latere Antonio Del Coco) ha confermato le condanne per i due presunti complici di Gravina che avevano scelto il medesimo rito: 30 anni di reclusione sono stati inflitti a Vito Stano, dieci a Cosimo Giovanni Guarini, anch’egli collaboratore di giustizia. Altre due persone coinvolte nell’omicidio sono state giudicate con rito ordinario: l’ex boss Ercole Penna, anch’egli pentito, è stato condannato a nove anni di reclusione, l’altro boss Massimo Pasimeni a 30 anni.

Secondo l’accusa, sostenuta anche in appello dal pm della Dda Alberto Santacatterina, il delitto di Salati, su mandato di Pasimeni e Penna, al vertice del clan mesagnese della Scu, fu compiuto per una triplice ragione: per punirlo in quanto si vociferava di sue relazioni con minorenni, per regolare screzi privati tra la vittima e Pasimeni e per favorire una strategia comunicativa finalizzata ad ottenere consenso sociale da parte della criminalità organizzata. I cinque imputati furono arrestati il 27 gennaio 2012 dalla Squadra mobile di Brindisi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie