Domenica 14 Agosto 2022 | 23:24

In Puglia e Basilicata

CASO SANITA'

Medicina di base, chiude l’ultimo ambulatorio a Gallipoli

Medicina di base, chiude l’ultimo ambulatorio a Gallipoli

Il caso sanitario del centro storico di Gallipoli

Allarme nel centro storico: richiesto a Comune e Asl di mettere propri locali a disposizione di medici disponibili

04 Agosto 2022

Giuseppe Albahari

Non ci sono più ambulatori di medicina di base, nel centro storico. L’ultimo ha chiuso i battenti alla fine di luglio, atteso che da lunedì scorso il medico di medicina generale che aveva continuato a presidiare la città vecchia, Francesco Gerbino, é andato in pensione. Per questo, l’associazione “Abitanti e amici del centro storico di Gallipoli” ha inviato una proposta, che ritiene risolutiva della problematica, al sindaco e al direttore del distretto socio sanitario. In ogni caso, il riferimento al medico non è casuale, atteso che, su un binario parallelo, l’Associazione ha chiesto per lui un riconoscimento pubblico mentre il consiglio direttivo ha unanimemente deciso di nominarlo socio onorario.

La necessaria premessa rimanda alla problematica di fondo dello spopolamento del centro storico, alla migrazione urbana della popolazione e ai medici di base che in conseguenza hanno spostato gli ambulatori, o li hanno attivati, nella città nuova. La situazione attuale è caratterizzata dalla presenza di poche centinaia di persone, in maggioranza anziane e prive di automezzi.
«Una situazione che pone in serie difficoltà la popolazione residente, obbligata a raggiungere ambulatori dislocati nella restante parte della città», scrive il presidente dell’associazione, Roberto Piro. E propone: «Mettere a disposizione dei medici che dovessero rendersi disponibili, ed alcuni lo avrebbero già fatto, locali di proprietà del Comune o della Asl, in comodato gratuito, idonei alla realizzazione di un ambulatorio, da utilizzare a turno tra loro e per qualche giorno a settimana».

E’ invece indirizzata al sindaco Stefano Minerva la richiesta di assegnare un riconoscimento al dottore Gerbino o di proporlo per il conferimento di un’onorificenza di Stato. Piro ne ricorda «l’attività ultradecennale svolta con grande umanità ed eccellente professionalità al servizio dei cittadini di Gallipoli ed in favore di quelli residenti nel centro storico, in passato densamente abitato, con cortesia, grande umanità e disponibilità, ben oltre quelli che erano i propri obblighi contrattuali. Premura, gentilezza, pazienza e sensibilità, sono i tratti caratteristici che lo hanno fatto apprezzare da tutti».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725