Sabato 17 Aprile 2021 | 10:22

NEWS DALLA SEZIONE

l'esposto
Galatina, donna incinta abortisce dopo essere andata in ospedale per controllo e rimandata a casa

Galatina, donna incinta abortisce dopo essere andata in ospedale per controllo e rimandata a casa

 
L'intervento
Muore a 64 anni per emorragia, prelievo multiorgano a Lecce

Muore a 64 anni per emorragia, prelievo multiorgano a Lecce

 
la sentenza
Lecce, omicidio Noemi Durini: condannati genitori di Lucio per diffamazione

Lecce, omicidio Noemi Durini: condannati genitori di Lucio per diffamazione

 
La battaglia
Concessioni balneari, Consiglio di Stato boccia comune di Lecce su proroghe

Lecce, concessioni balneari: non accolta richiesta sospensiva, rinvio all'udienza di merito

 
Nel Salento
Guagnano, partorisce bimba morta: c'è l'inchiesta

Guagnano, partorisce bimba morta: c'è l'inchiesta

 
La richiesta dei genitori
Racale, caso Mauro Romano: «Il presunto rapitore ci paghi 2,5 milioni di dollari»

Racale, caso Mauro Romano: «Il presunto rapitore ci paghi 2,5 milioni di euro»

 
Il caso
Lecce, in ospedale per problemi al cuore si prende il Covid: muore 37enne

Lecce, in ospedale per problemi al cuore si prende il Covid: muore 37enne

 
Motori
Casarano, da domani il 27esimo rally

Casarano, da domani il 27esimo rally

 
Turismo
Terme di Santa Cesarea, Pagliaro: «Messa la prima pietra verso il rilancio»

Terme di Santa Cesarea, Pagliaro: «Messa la prima pietra verso il rilancio»

 
L'inchiesta
Lecce, chiuse le indagini su Paride e Giancarlo Mazzotta

Lecce, chiuse le indagini
su Paride e Giancarlo Mazzotta

 
L'incidente
Travolto in bici sulla Lecce-San Pietro in Lama: giovane in ospedale, è grave

Travolto in bici sulla Lecce-San Pietro in Lama: giovane in ospedale, è grave

 

Il Biancorosso

Serie C
Gli ex di Bari-Palermo: Floriano, il "re" della serie D

Gli ex di Bari-Palermo: Floriano, il «re» della serie D

 

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaL'annuncio
Vaccini anti Covid, fase 2 «modello Basilicata»: medici base somministreranno dosi AstraZeneca

Vaccini anti Covid, fase 2 «modello Basilicata»: medici base somministreranno dosi AstraZeneca

 
Homela tragedia
Cerignola, anziana uccisa in casa dal marito: muore anche il pensionato 83enne

Cerignola, anziana uccisa in casa dal marito: muore anche il pensionato 83enne

 
Materaindagini cc
Matera, truffava automobilisti su passaggi di proprietà: arrestato titolare agenzia pratiche

Matera, truffava automobilisti su passaggi di proprietà: arrestato titolare agenzia pratiche

 
Newsweekl'iniziativa
Bari, infermieri del Di Venere su tute Covid: «DDL ZAN» contro discriminazioni di genere

Bari, infermieri del Di Venere su tute Covid: «DDL ZAN» contro discriminazioni di genere

 
Tarantola protesta
Mittal Taranto, presidio al Mise il 22 aprile per operaio licenziato

Mittal Taranto, sciopero e presidio al Mise il 22 aprile per operaio licenziato

 
Leccel'esposto
Galatina, donna incinta abortisce dopo essere andata in ospedale per controllo e rimandata a casa

Galatina, donna incinta abortisce dopo essere andata in ospedale per controllo e rimandata a casa

 
Batla decisione
Popolare Bari, truffa su polizze vita: assolti dipendenti filiale di Barletta

Popolare Bari, truffa su polizze vita: assolti dipendenti filiale di Barletta

 
Brindisial Perrino
Brindisi, muore povero e solo: la città gli paga il funerale

Brindisi, muore povero e solo: la città gli paga il funerale

 

i più letti

Libri

Lecce, Santa Croce e il barocco si colorano di «noir» nel romanzo della Genisi

«La storia di Chicca tra frise, mare e suspance»

Gabriella Genisi

Gabriella Genisi

LECCE - 

Una scrittura a chiaroscuri come le volute di pietra leccese che imbrigliano il vento salentino, questo il ductus narrativo del nuovo libro di Gabriella Genisi “La Regola di Santa Croce”, pubblicato nella collana Nero Rizzoli, già da giorni nelle librerie. Ancora captati dal magnetismo verace e sensuale di Lolita Lobosco, il personaggio nato dalla penna della Genisi trasposto su Rai 1 nella serie televisiva omonima di grande successo, e ci ritroviamo in Salento la terra dove sono ambientate le vicende di Chicca Lopez, già protagonista del romanzo noir “Pizzica amara”.

La Lopez è salentina, giubbotto di pelle e coda di cavallo, in sella alla moto, gender fluid, come la definisce la stessa Genisi, indossa la divisa dei carabinieri nel grado di maresciallo in servizio a Lecce e per il suo carattere poco docile, viene spostata dal nucleo operativo al nucleo tutela patrimonio culturale e paesaggistico dell’Arma. Il trasferimento presenta però delle opportunità investigative inaspettate nascoste sulla facciata cesellata della basilica di Santa Croce a Lecce. Camuffata tra ricami di pietra barocchi, cornicioni aggettanti e fioriti, la carabiniera nota l’incisione di un nome, Eva, uno sfregio nel fregio. Da queste premesse ha inizio il viaggio a ritroso della Lopez in un tempo cronologico ma anche interiore, personale che la vedrà impegnata a risolvere l’enigma legato a quel nome. Seguendo le indagini, il lettore si troverà catapultato in un’estate salentina degli anni ottanta in cui due amici, Renzo e Cesare incontrarono Eva, una bella ragazza bionda, e tra i tre ragazzi si saldò un patto di sangue che li unì indissolubilmente. Viene sviscerata la trama perfetta per un “cold case” ambientato in un Salento noir legato alla Sacra Corona Unita.

Gabriella Genisi, ancora Puglia e ancora Salento ma le differenze con Bari sono molto evidenti.
«La Puglia o come era indicata in antico le Puglie, è un territorio straordinario e diversissimo e il paesaggio non è sfondo ma protagonista, laboratorio continuo di osservazione. Qui siamo in un Salento ancestrale tra macare, cimiteri e magie».

È anche il Salento del Barocco, dei libri, dei poeti e delle libraie.
«La storia ha preso corpo quando sono salita sui ponteggi di Santa Croce con l’imprenditore del restauro Valentino Nicolì e sono stata colpita dalla statua di San Benedetto con il libro della “Regola”. Facile intessere una catena di immaginazione che è partita dal libro ma si è intrecciata ai librai che ho conosciuto in Salento (nel libro è citata Michela Santoro della libreria “Idrusa” di Alessano, ndr.) e ai libri che ho incontrato “L’ora di tutti” di Maria Corti, “La Malapianta” di Rina Durante e l’antologia di poesie di Girolamo Comi, i cui versi aprono i capitoli del libro con affioramenti di dialetto salentino che emergono di tanto in tanto».

Cosa accomuna Chicca Lopez e Lolita Lobosco?
«La tridimensionalità del femminile, la identica capacità empatica di approccio alla vita pur tratteggiate in modo così diverso».
Ma Lolita mangia gli spaghetti all’assassina mentre Chicca frise annaffiate con molto vino. Il cibo ci racconta molto.
«In effetti Lolita è legata alla famiglia e alle abitudini tutte meridionali della tavola come luogo di incontro mentre Chicca è vissuta in una casa famiglia con un’infanzia problematica e non ha acquisito quei rituali quotidiani. Il rapporto con il cibo è una spia importante».

Dove si incontreranno Lolita e Chicca a Monopoli o su un set?
«Incrocio le dita e non escludo un sequel della prima serie e magari in futuro un invito sul set anche per Chicca Lopez».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie