Mercoledì 08 Luglio 2020 | 11:58

NEWS DALLA SEZIONE

al castello
Arte: per i 99 anni del maestro Pietro Guida le sue sculture arrivano in mostra a Copertino

Arte: per i 99 anni del maestro Pietro Guida le sue sculture arrivano in mostra a Copertino

 
nel salento
Bimbo scomparso nel 1977 a Racale: individuato presunto sequestratore

Bimbo scomparso nel 1977 a Racale: individuato presunto sequestratore

 
Nettezza urbana
Lecce, Rifiuti, annullato l’appalto aggiudicato a Ecotecnica-Axa

Lecce: rifiuti, annullato l’appalto aggiudicato a Ecotecnica-Axa

 
Operazione dei Cc
Tricase, preso con due etti di cocaina: in cella 33enne

Tricase, preso con due etti di cocaina: in cella 33enne

 
Accusati di rapina
Squinzano, Sassuolo-Lecce senza abbonamento: aggredito ispettore Sky, 3 in manette

Squinzano, Sassuolo-Lecce senza abbonamento: aggredito ispettore Sky, 3 in manette

 
Il caso
ri

Nardò, ritrovata a Ostia la mamma sparita il 30 giugno: allontanamento volontario

 
Nel Salento
Mafia, droga ed estorsioni a Gallipoli: colpo alla Scu, 9 arresti

Mafia, droga ed estorsioni a Gallipoli: colpo alla Scu, 10 arresti, sequestrate armi

 
Social news
Gianni Morandi da Matera a Lecce: continua la vacanza del cantante al Sud

Gianni Morandi da Matera a Lecce: continua la vacanza del cantante al Sud

 
La tragedia
Torino, donna leccese uccisa dalla figlia a coltellate: la ragazza si getta dal balcone

Torino, donna leccese uccisa dalla figlia a coltellate: la ragazza si getta dal balcone

 

Il Biancorosso

Serie C
Gautieri: «Bari, se devo affrontarti spero sia nella partita della finale»

Gautieri: «Bari, se devo affrontarti spero sia nella partita della finale»

 

NEWS DALLE PROVINCE

Lecceal castello
Arte: per i 99 anni del maestro Pietro Guida le sue sculture arrivano in mostra a Copertino

Arte: per i 99 anni del maestro Pietro Guida le sue sculture arrivano in mostra a Copertino

 
Foggial'episodio
Foggia, petardo esplode sotto casa di due donne: boato in mezza città

Foggia, petardo esplode sotto casa di due donne: boato in mezza città

 
Potenzail caso
Potenza, giallo mascherine: blitz Finanza al San Carlo

Potenza, giallo mascherine: blitz Finanza al San Carlo

 
Barila denuncia
Gravina, mistero al cimitero: corpo di una bimba sparito dalla tomba

Gravina, mistero al cimitero: corpo di una bimba sparito dalla tomba

 
BrindisiE' ricoverato
Da Milano in vacanza a Villanova: turista va in ospedale, positivo al Covid

Da Milano in vacanza a Villanova: turista va in ospedale, positivo al Covid

 
TarantoPreso dai Cc
Taranto, spacciatore tradito da un incidente: aveva droga in auto

Taranto, spacciatore tradito da un incidente: aveva droga in auto

 
Batper i dipendenti
Asl-Bat, ecco le «ferie solidali», da cedere a colleghi in difficoltà

Asl-Bat, ecco le «ferie solidali», da cedere a colleghi in difficoltà

 
MateraIl caso
Matera, pulizia nei Sassi: il progetto resta nel cassetto

Matera, pulizia nei Sassi: il progetto resta nel cassetto

 

i più letti

Il caso

Galatina, l’Inps batte cassa e chiede soldi a un utente morto 35 anni fa

L’avvocato Carlo Gervasi, figlio del pensionato: «Un errore madornale, che costerà soldi all’ente e a noi contribuenti»

Galatina, l’Inps chiede soldi al caro estinto morto da 35 anni

GALATINA- Due raccomandate indirizzate ad un pensionato per intimare il versamento di circa quattromila euro di contributi all’Inps. Fin qui nulla di strano, se non fosse però che il destinatario è deceduto nel lontano 1985.
La storia, a dir poco singolare, arriva da Galatina.

Alcuni giorni fa vengono recapitate all’indirizzo del pensionato due raccomandate con ricevuta di ritorno: nella prima si intimava il pagamento per contributi CAU di circa 4000 euro, relativi agli anni 1986,1987,1988,1990 e 1991. Nella seconda l’ammontare è invece di poco superiore ai 100 euro.

«È una vicenda paradossale - commenta l’avvocato Carlo Gervasi, figlio del destinatario delle raccomandate - mio padre quando è morto era già in pensione, e ha smesso di percepirla nel 1985, e cioè l’anno in cui è morto. Anche qualora fosse vivo, oggi avrebbe 107 anni, non si comprende il motivo della richiesta di contributi a partire dal 1986. Questa faccenda mi ha lasciato di stucco - prosegue - anche perchè ho ragione di ritenere che quello che è accaduto a me sia successo a chissà quanta altra gente. Capisco che in questo momento l’Inps stia attraversando un periodo di grossa difficoltà, ma certe cose hanno davvero dell’incredibile».

L’avvocato si sofferma poi a riflettere sullo spreco di denaro pubblico: «Da cittadino mi chiedo quanti soldi sono stati spesi in raccomandante che non avevano alcuna ragione per essere inviate? Questo spreco sulle spedizioni ricade su tutti noi. È il sistema dello Stato che non funziona. È mai possibile che oggi, in un’epoca in cui ormai è tutto computerizzato, all’Inps non risulti che mio padre non percepisce più la pensione dal 1985 perchè deceduto? Fra l’altro queste tasse, che non ricadono mai sugli eredi, si prescrivono in cinque anni, massimo dieci. Il bello sarà se andranno avanti con la procedura di riscossione, con ulteriore aggravio di costi senza poter pretendere nulla».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie