Malendugno

Torre dell'Orso, si tuffa e batte la testa sugli scogli: grave 16enne

Il ragazzino, trentino, ha riportato lesioni cervicali dopo il volo dalla scogliera

ospedale Vito Fazzi di Lecce

TORRE DELL’ORSO (Melendugno) Un tuffo spettacolare per finire sugli scogli. Un 16enne trentino, arrivato in Salento da poco meno di 24 ore con i familiari, è ricoverato al Vito Fazzi di Lecce per una lesione cervicale riportata dopo un tuffo questa mattina dall’alta scogliera di Torre dell’Orso, nei pressi della spiaggia più nota della marina di Melendugno. Il ragazzino, dopo il volo,è finito in acqua e non si è più mosso: sembrava stesse annegando, quindi l'intervento del 118 e della Capitaneria con le idromoto. Il 16enne è stato trasportato in ambulanza «in codice rosso» al pronto soccorso del Vito Fazzi e sottoposto alla Tac: l'esame avrebbe rilevato lesioni cervicali, quindi il ricovero in Neurochirurgia. La prognosi è riservata, le prossime ore saranno decisive per stabilire con esattezza l'entità delle lesioni e soprattutto la prognosi. Per i genitori sono ore di grande angoscia.

La Gazzetta del Mezzogiorno.it