Lunedì 20 Maggio 2019 | 09:32

NEWS DALLA SEZIONE

Verso il voto
Lecce, assalto al gazebo Lega in centro: una ragazza contusa. Martedì atteso Salvini

Lecce, assalto a gazebo Lega in centro: 17enne contusa. Salvini: vergogna

 
L'episodio
Leccese accoltellato a Pescara per rivalità calcistiche: sta bene

Leccese accoltellato a Pescara per rivalità calcistiche: sta bene

 
Il giallo
Novoli, fu trovata nel letto con la gola tagliata: c'è un indagato

Novoli, fu trovata nel letto con la gola tagliata: c'è un indagato

 
La nomina
Lecce, Roberta Altavilla presidente dell'Ordine. «Stop polemiche»

Lecce, Roberta Altavilla presidente dell'Ordine. «Stop polemiche»

 
A Copertino
Accompagnava bulgare in campagna per a prostituirsi: arrestato 46enne rumeno in Salento

Accompagnava bulgare in campagna a prostituirsi: arrestato 46enne in Salento

 
A Lecce
Le tolgono apparato riproduttore, ma non aveva tumore: denuncia

Le tolgono apparato riproduttore, ma non aveva tumore: denuncia

 
Allarme Coldiretti
Salento, il maltempo distrugge le coltivazioni di angurie

Salento, il maltempo distrugge le coltivazioni di angurie

 
La visita del ministro
Bonisoli a Lecce e a Matera: «Nostro compito è evitare fuga ragazzi dal Sud

Bonisoli a Lecce e a Matera: «Nostro compito è evitare fuga ragazzi dal Sud»

 
Il caso
Dj salentino impiccato, riesumata la salma: autopsia in corso

Dj salentino impiccato, riesumata la salma: indagine deve ripartire da zero

 
Visite a pagamento
Lecce, ticket per visitare le chiese: l'arcivescovo non molla

Lecce, ticket per visitare le chiese: l'arcivescovo non molla. Bonisoli: «Che tristezza»

 
L'operazione mordi e fuggi
Rapinarono a febbraio la banca Credem di Acquarica: 2 arresti

Rapinarono a febbraio la banca Credem di Acquarica: 2 arresti VD

 

Il Biancorosso

L'ALLENATORE
Cornacchini: "Daremo battaglia ad AvellinoDimostreremo di essere la squadra più forte"

Cornacchini: «Ad Avellino dimostreremo di essere la squadra più forte»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BatRiflettori puntati
Trani, inchiesta Giancaspro: nuovo stadio in periferia, palazzi al posto del vecchio

Trani, inchiesta Giancaspro: nuovo stadio in periferia, palazzi al posto del vecchio

 
LecceVerso il voto
Lecce, assalto al gazebo Lega in centro: una ragazza contusa. Martedì atteso Salvini

Lecce, assalto a gazebo Lega in centro: 17enne contusa. Salvini: vergogna

 
TarantoNel tarantino
Manduria, anziano pestato a morte da baby-gang: altri 4 minori indagati

Manduria, anziano pestato a morte: indagati altri 4 minori

 
FoggiaNel foggiano
Chieuti, uomo morì durante corsa buoi: animalisti chiedono lo stop a Emiliano

Chieuti, uomo morì durante corsa buoi: animalisti chiedono lo stop

 
Brindisinel brindisino
Latiano, crolla solaio di scuola in ristrutturazione: grave operaio

Latiano, crolla solaio di scuola in ristrutturazione: grave operaio

 
PotenzaA ripacandida
Si ustiona mentre accende il camino: grave un 20enne nel Potentino

Si ustiona mentre accende il camino: grave un 20enne nel Potentino

 

i più letti

Il caso

Nardò, cimici in sagrestia: tre indagati, prorogata inchiesta

Al vaglio la posizione di due donne della Confratenita di San Luigi Gonzaga e di un tecnico di Aradeo

Nardò, cimici in sagrestia: tre indagati, prorogata inchiesta

NARDO' - Ancora sei mesi di indagini a disposizione dei carabinieri per stabilire chi, e per quale motivo, posizionò una o due microspie nella sagrestia della chiesa di San Domenico, nel centro storico neritino. Sono tre, intanto, le persone indagate. Si tratta di una vicenda venuta alla ribalta nello scorso mese di gennaio e che tanto imbarazzo ha generato nella curia neritina. Qualche giorno fa, infatti, il sostituto procuratore Donatella Palumbo ha chiesto ancora del tempo al gip perché gli investigatori possano concludere le indagini preliminari utili a delineare le responsabilità di tre persone, al momento indagate per le ipotesi di simulazione di reato e diffamazione. Si tratta di due donne di Nardò, appartenenti alla confraternita di “San Luigi Gonzaga” ed un tecnico di Aradeo, un detective che individuò due segnali provenienti da apparecchiature elettroniche all’interno del locale.

Successivamente, e per ammissione degli stessi vertici della curia neritina, venne confermata la presenza di una microspia non funzionante occultata dietro un mobile della sagrestia. Del secondo dispositivo, individuato dal rilevatore di cimici che segnalava una fonte elettromagnetica all’interno di un bussolotto per le offerte, non fu trovata traccia dopo la prima ispezione del detective. Va detto che le attività di bonifica ambientale vennero effettuate il 29 giugno scorso, alla presenza delle consorelle della confraternita e del parroco responsabile della chiesa, don Giuliano Santantonio. Questi fatti, però, generarono la reazione di un’altra confraternita che condivide con la “San Luigi” quei locali: la presidente dell’associazione “Rosariana”, infatti, querelò le persone presenti quel giorno (ad esclusione del sacerdote) ritenendo la bonifica una macchinazione ai suoi danni “per gelosia e risentimento nei miei confronti” scrive la presidentessa. L’associazione “B.V. Vergine del Rosario” è assistita dall’avvocato Ezio Maria Tarantino. [b.v.]

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400