Domenica 24 Febbraio 2019 | 06:40

NEWS DALLA SEZIONE

Nel Salento
Perde il controllo dell'auto sulla Taviano-Matino: muore una 28enne

Perde il controllo dell'auto sulla Taviano-Matino: muore una 27enne

 
Salento
Villa al mare del pm a Porto Cesareo, M5S fa un passo indietro e ritira l'interrogazione

Villa al mare del pm a Porto Cesareo, M5S fa retromarcia e ritira interrogazione

 
Il progetto
Lecce, i detenuti riparano barca migranti: sarà usata da ragazzi "difficili"

Lecce, i detenuti riparano barca migranti: sarà usata da ragazzi "difficili"

 
La scoperta della Gdf
Lecce, maxi frode fiscale di oltre 12 mln con gli imballaggi: 3 arresti

Lecce, maxi frode fiscale da 14 mln: 3 arresti, tra cui noto imprenditore di Presicce VD

 
Il fenomeno
Bullismo a Lecce, rafforzati i controlli nel centro della movida

Bullismo a Lecce, rafforzati i controlli nel centro della movida

 
La decisione
Puglia, il Consiglio approva la fusione tra Presicce e Acquarica

Puglia, il Consiglio approva la fusione tra Presicce e Acquarica

 
Nel Salento
Catamarano in difficoltà, soccorso da Guardia Costiera al largo di Leuca

Catamarano in difficoltà, soccorso da Guardia Costiera al largo di Leuca

 
Il caso
Maglie, lavaggio troppo energico danneggia antica fontana

Maglie, lavaggio troppo energico danneggia antica fontana

 
Il caso
Porto Cesareo, un pezzo di villa del pm su suolo demaniale. «Senza risposta da 50 anni»

Porto Cesareo, un pezzo di villa del pm su suolo demaniale. «Senza risposta da 50 anni»

 
Nel mirino della criminalità
Lecce, nuova «sfida» al prete antimafia Don Coluccia

Lecce, nuova «sfida» al prete antimafia Don Coluccia

 
Componente di una banda
Rubavano in case mentre i proprietari erano al mare, arrestato un barese

Rubavano in case mentre i proprietari erano al mare, arrestato un barese

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariL'episodio
Black out durante la prima della Madama Butterfly a Bari, il cast rimane in scena senza luce

Black out durante la prima della Madama Butterfly a Bari, il cast rimane in scena senza luce

 
FoggiaPrimarie
Foggia, il centrodestra si misura per scegliere il candidato sindaco

Foggia, il centrodestra si misura per scegliere il candidato sindaco

 
PotenzaVoto il 24 marzo
Basilicata al voto, in corsa 5 aspiranti Governatori: centrosinistra a rischio

Basilicata al voto, in corsa 5 aspiranti Governatori: centrosinistra a rischio

 
BrindisiSan Pietro Vernotico
Scontro frontale nel Brindisino: muoiono 3 persone

Scontro frontale nel Brindisino:
muoiono 3 persone

 
LecceNel Salento
Perde il controllo dell'auto sulla Taviano-Matino: muore una 28enne

Perde il controllo dell'auto sulla Taviano-Matino: muore una 27enne

 
MateraA Tokyo
Matera 2019, il debutto in Giappone: «Investire sulla cultura»

Matera 2019, il debutto in Giappone: «Investire sulla cultura»

 
BatDavanti alla stazione
Barletta, rumeni ubriachi aggrediscono agenti: uno va in carcere

Barletta, rumeni ubriachi aggrediscono agenti: uno va in carcere

 

Al Vito Fazzi

In reparto non c'è posto, muore 74enne a Lecce, medici indagati

Entra in ospedale per problemi cardiaci ma muore a distanza di 24 ore nel reparto di oculistica per mancanza di posti letto in medicina generale

ospedale Vito Fazzi di Lecce

Entra in ospedale per problemi cardiaci ma muore a distanza di 24 ore nel reparto di oculistica per mancanza di posti letto in medicina generale.
Un presunto caso di malasanità investe l’ospedale “Vito Fazzi” dopo il decesso di P.C., 76enne di Lecce. E, stando a quanto denunciato, la morte sarebbe stata determinata da una serie presunte concause: presunte negligenze dei medici e mancanza di posti nei reparti. Un mix che si sarebbe rivelato drammatico. Per accertare come si siano effettivamente svolti i fatti la procura ha aperto un’indagine. Il pubblico ministero Maria Rosaria Micucci ha disposto l’autopsia sul corpo dell’anziano eseguita ieri dal medico legale Domenico Urso e ha iscritto nel registro degli indagati (come atto dovuto) i nomi di quattro medici: due in servizio presso il pronto soccorso; un terzo di medicina generale; un quarto, invece, un cardiologo. Per tutti l’accusa è di omicidio colposo in concorso.


A mettere in moto l’indagine è stata la denuncia dei familiari dell’uomo depositata presso il posto fisso di polizia in seguito al decesso. Stando a quanto raccontato dai familiari, giovedì scorso, l’anziano viene accompagnato presso il pronto soccorso del “Fazzi” per problemi cardiaci. Dopo gli accertamenti di rito sarebbe stato trasferito nel reparto di cardiologia per una consulenza. Qui sarebbe stato sottoposto ad ulteriori esami strumentali che non avrebbero fatto emergere urgenze particolari, tanto che il paziente viene assegnato al reparto di medicina generale. Dove, però, P.C. non sarebbe mai arrivato. Per mancanza di posti di letto, infatti, l’anziano paziente sarebbe stato dirottato in oculistica dove sarebbe poi spirato alle prime luci del giorno dopo.


Uno choc per i parenti, che a questo punto decidono di vederci chiaro. Così, dopo lo sgomento iniziale, i familiari si attivano per approfondire l’intera vicenda presentando una denuncia presso il posto fisso di polizia, con lo scopo di accertare se ci siano state omissioni o negligenze da parte del personale medico nell’assistenza fornita al proprio caro. La denuncia, dunque, è stata acquisita dagli inquirenti per le verifiche delle circostanze che hanno preceduto il decesso dell’anziano. E sarà ora l’indagine appena avviata a fare chiarezza e a stabilire se si sia trattato meno di un caso - al momento solo presunto - di malasanità.
Certo è che la stagione di pieno inverno per gli ospedali coincide con il periodo dell’anno più critico, complici i picchi di ricovero per l’influenza che mandano in tilt reparti e personale. Difficoltà che, come è ovvio, hanno interessato anche il nosocomio leccese.
A seguire le fasi dell’inchiesta per i quattro medici gli avvocati Ester Nemola, Amilcare Tana, Luigi Covella e Ladislao Massari.
I familiari della vittima, invece, sono seguiti dagli avvocati Tommaso Stefanizzo e Riccardo Cuppone.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400