Lunedì 22 Luglio 2019 | 03:57

NEWS DALLA SEZIONE

Il ritrovamento
A Porto Cesareo trovati 3 proiettili di artiglieria dell’ultima guerra

A Porto Cesareo trovati 3 proiettili di artiglieria dell’ultima guerra

 
Migranti
Gallipoli, 55 pakistani sbarcati sull'Isola di S.Andrea

Gallipoli, 55 pakistani sbarcati sull'Isola di S.Andrea

 
Nel Salento
Torre Lapillo, sequestrato lido abusivo: titolare denunciato

Torre Lapillo, sequestrato lido abusivo: titolare denunciato

 
In un residence
Torre Inserraglio: a 3 anni rischia di annegare in piscina, salvata dal bagnino

Torre Inserraglio: a 3 anni rischia di annegare in piscina, salvata dal bagnino

 
Giallorossi
Muore a 82 anni ex patron del Lecce Giovanni Semeraro

Muore a 82 anni ex patron del Lecce Giovanni Semeraro

 
Al centro grandi ustionati
Otranto, il fornello della casa vacanze scoppia: una turista in ospedale

Otranto, il fornello della casa vacanze scoppia: una turista in ospedale

 
Parcheggi
Lecce, strisce blu in arrivo anche davanti all'ospedale Vito Fazzi

Lecce, strisce blu in arrivo anche davanti all'ospedale Vito Fazzi

 
L'evento
Otranto, il Faro di Punta Palascìa apre al pubblico

Otranto, il Faro di Punta Palascìa apre al pubblico

 
La sentenza
Lecce, senza lavoro perché parente del boss: netturbino reintegrato dal giudice

Lecce, senza lavoro perché parente del boss: netturbino reintegrato dal giudice

 
Musica
Notte della Taranta, a sorpresa a Melpignano arriva anche Elisa

Notte della Taranta, il messaggio di Elisa: «Un onore essere a Melpignano»

 
Dopo la sentenza della Consulta
Lecce, Ordine degli avvocati, si dimettono in 6: «Pressioni calunniose»

Lecce, Ordine degli avvocati, si dimettono in 6: «Pressioni calunniose»

 

Il Biancorosso

CALCIO MERCATO
Cornacchini aspetta altri rinforziIl Bari va a caccia di difensori

Cornacchini aspetta altri rinforzi
Il Bari va a caccia di difensori

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariIgiene urbana
Bari, stop ai rifiuti nelle piazze della movida: Amiu in azione dalle 23 alle 3

Bari, stop ai rifiuti nelle piazze della movida: Amiu in azione dalle 23 alle 3

 
LecceIl ritrovamento
A Porto Cesareo trovati 3 proiettili di artiglieria dell’ultima guerra

A Porto Cesareo trovati 3 proiettili di artiglieria dell’ultima guerra

 
Batil salvataggio
Margherita di Savoia, tartaruga incastrata in una boa: salvata dal 118 in idromoto

Margherita di Savoia, tartaruga incastrata in una boa: salvata dal 118 in idromoto

 
FoggiaIl premio
Vieste Archeofilm: vince Nicolò Bongiorno, figlio di Mike

Vieste Archeofilm: vince Nicolò Bongiorno, figlio di Mike

 
HomeLa scoperta
Brindisi, tre migranti trovati semi asfissiati in cella frigo su tir

Brindisi, tre migranti trovati semi asfissiati in cella frigo su tir

 
MateraIl convegno
Confindustria, Boccia a Matera: «Siamo la seconda manifattura d’Europa»

Confindustria, Boccia a Matera: «Siamo la seconda manifattura d’Europa»

 
PotenzaL'operazione
Basilicata, lotta allo spaccio, controlli dei cc: 5 denunciati

Basilicata, lotta allo spaccio, controlli dei cc: 5 denunciati

 
HomeL'allarme
La Xylella avanza, Coldiretti: «altri 366 ulivi infetti tra Taranto e Brindisi»

La Xylella avanza, Coldiretti: «altri 366 ulivi infetti tra Taranto e Brindisi»

 

i più letti

A Guangzhou

«Casa solare» vince in Cina: nel team ingegnere salentino

Il progetto si è aggiudicato il Solar Decathlon China 2018 e viene dal Politecnico di Torino

«Casa solare» vince in Cina: nel team ingegnere salentino

C’è anche un salentino nel team che ha progettato e realizzato la «casa solare» che si è aggiudicata l’edizione 2018 del prestigioso «Solar Decathlon China».
Si tratta di Francesco Pino, 25enne casaranese neolaureato in ingegneria energetica al Politecnico di Torino, che, assieme ad altri studenti di ingegneria e architettura dell’Istituto torinese e ai colleghi della South China University of Technology (Scut) di Guangzhou, ha messo in piedi uno straordinario esempio di bioedilizia, in grado di fondere innovazione tecnologica e tutela dell’ambiente. Al concorso, peraltro uno dei più rinomati a livello mondiale, hanno preso parte le più importanti scuole di architettura al mondo, con 22 diversi progetti che, al termine dell’evento, hanno dato vita ad un vero e proprio quartiere ecosostenibile. Il contest, che si è svolto nel mese di agosto, prevedeva la progettazione e la costruzione di una residenza monofamiliare innovativa ad alte prestazioni energetiche, alimentata ad energia solare. Ogni residenza è stata sottoposta ad una serie di test di performance, allo scopo di stilare la graduatoria finale.Si tratta di un risultato conseguito dopo due anni di duro lavoro. Il team «ScutxPoliTO», infatti, è nato circa due anni fa. Una volta predisposto il progetto, dal titolo «Long Plan», l’edificio, articolato su due piani, è stato realizzato prima nel Campus di Scut, per verificarne la perfetta funzionalità, e poi nella sua collocazione definitiva.


Il Politecnico ha preso parte al concorso con una squadra coordinata dai professori Mauro Berta, Michele Bonino, Orio De Paoli, Enrico Fabrizio, Francesca Frassoldati, Marco Filippi, Matteo Robiglio, Valentina Serra, Edoardo Bruno. Il progetto ha potuto contare su numerosi sponsor tecnici e sulla collaborazione del Consolato Generale di Canton e dell’Ambasciata d’Italia in Cina
.Dopo essersi diplomato al Liceo scientifico «Vanini» di Casarano, Francesco Pino si è iscritto al corso di laurea in ingegneria energetica al Politecnico torinese, dove ha conseguito la laurea triennale e, lo scorso settembre, la laurea magistrale, per la quale ha svolto un lavoro di ricerca di cinque mesi in Canada.All’interno del progetto vincitore del «Solar Decathlon China», Francesco è stato selezionato per l’area di ingegneria, in particolare si è occupato della parte di simulazione del comportamento energetico dell’edificio, in base alle varie soluzioni proposte in fase di progettazione.Ma i riconoscimenti ottenuti da «Long Plan» non si limitano alla vittoria del «Solar Decathlon China». Il progetto, infatti, continua a mietere successi, come il premio «Masterpiece award», ricevuto nell’ambito di «Wa China Architecture Awards» per la categoria Technological Innovation.


«Per me – commenta Francesco Pino – è stata un’esperienza fantastica perché mi ha anzitempo introdotto nel mondo del lavoro e mi è stata molto utile perché l’esperienza in team ti fa crescere. Per quanto riguarda il futuro, ho già trovato lavoro qui a Torino in un’azienda che si colloca sempre nel settore del risparmio energetico, anche se mi piacerebbe poi tornare al sud dopo aver fatto un po’ di esperienza».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie