Domenica 21 Aprile 2019 | 12:45

NEWS DALLA SEZIONE

Inchiesta Favori & giustizia
Pm Arnesano resta ai domiciliari: ma farà Pasqua con i suoi

Pm Arnesano resta ai domiciliari: ma farà Pasqua con i suoi

 
Nel Salento
Gallipoli, carabinieri portano uova di Pasqua ai bimbi ricoverati in ospedale

Gallipoli, carabinieri portano uova di Pasqua ai bimbi ricoverati in ospedale

 
Il caso
Taviano, entra in chiesa per rubare le offerte, ma i fedeli chiamano i cc

Taviano, entra in chiesa per rubare le offerte, ma i fedeli chiamano i cc

 
Lite in famiglia
Aradeo, colpisce con un coltello da cucina la cognata: arrestato

Aradeo, colpisce con un coltello da cucina la cognata: arrestato

 
Il caso
Parabita, dopo le minacce arriva lo scudo dello Stato

Parabita, dopo le minacce arriva lo scudo dello Stato

 
La decisione
Lecce, accusati di aver causato morte 87enne: assolti 4 medici

Lecce, accusati di aver causato morte 87enne: assolti 4 medici

 
Verso il voto
«Santini» elettorali per strada, a Lecce appello al senso civico

«Santini» elettorali per strada, a Lecce appello al senso civico

 
Nel Leccese
Manifesto funebre e proiettili: minacce al candidato sindaco a Parabita

Manifesto funebre e proiettili: minacce al candidato sindaco a Parabita

 
Nel Leccese
Scambio di sesso e voti: condannati ex amministratori Porto Cesareo

Scambio di sesso e voti: condannati ex amministratori Porto Cesareo

 
A campi Salentina
Intrappolato con auto nel passaggio a livello: paura per anziano

Intrappolato nel passaggio a livello: paura per anziano

 
Giovedì Santo
Lecce, mons. Seccia laverà piedi a detenuti in carcere Lecce

Lecce, mons. Seccia lava i piedi a detenuti in carcere

 

Il Biancorosso

IL COMMENTO
Il primo gradino di una scalache porta molto più in alto

Il primo gradino di una scala
che porta molto più in alto

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariL'intervento
Quei ritratti dell'Emiliano «pittore»

Quei ritratti dell'Emiliano «pittore»

 
HomeIl messaggio
Lino Banfi a Canosa, gli auguri con la Gazzetta: «Buona Pesqua»

Lino Banfi torna a Canosa, gli auguri con la Gazzetta: «Buona Pesqua»

 
FoggiaSpaccio
San Severo, la droga tra i panini: arrestato un fornaio

San Severo, la droga tra i panini: arrestato un fornaio

 
PotenzaLa nuova giunta
Regione Basilicata, Laguardia verso la vicepresidenza

Regione Basilicata, Laguardia verso la vicepresidenza

 
MateraDai Carabinieri
Ferrandina, spacciava in circolo ricreativo: arrestato 27enne

Ferrandina, spacciava in circolo ricreativo: arrestato 27enne

 
TarantoSanità
Taranto, 4 anni per avere una diagnosi: denunciata la Asl

Taranto, 4 anni per avere una diagnosi: denunciata la Asl

 
LecceInchiesta Favori & giustizia
Pm Arnesano resta ai domiciliari: ma farà Pasqua con i suoi

Pm Arnesano resta ai domiciliari: ma farà Pasqua con i suoi

 
BrindisiCuriosità
Ponte festività, i vip nel Brindisino: ecco gli arrivi e i «ritrovi»

Ponte festività, i vip nel Brindisino: ecco gli arrivi e i «ritrovi»

 

A Guangzhou

«Casa solare» vince in Cina: nel team ingegnere salentino

Il progetto si è aggiudicato il Solar Decathlon China 2018 e viene dal Politecnico di Torino

«Casa solare» vince in Cina: nel team ingegnere salentino

C’è anche un salentino nel team che ha progettato e realizzato la «casa solare» che si è aggiudicata l’edizione 2018 del prestigioso «Solar Decathlon China».
Si tratta di Francesco Pino, 25enne casaranese neolaureato in ingegneria energetica al Politecnico di Torino, che, assieme ad altri studenti di ingegneria e architettura dell’Istituto torinese e ai colleghi della South China University of Technology (Scut) di Guangzhou, ha messo in piedi uno straordinario esempio di bioedilizia, in grado di fondere innovazione tecnologica e tutela dell’ambiente. Al concorso, peraltro uno dei più rinomati a livello mondiale, hanno preso parte le più importanti scuole di architettura al mondo, con 22 diversi progetti che, al termine dell’evento, hanno dato vita ad un vero e proprio quartiere ecosostenibile. Il contest, che si è svolto nel mese di agosto, prevedeva la progettazione e la costruzione di una residenza monofamiliare innovativa ad alte prestazioni energetiche, alimentata ad energia solare. Ogni residenza è stata sottoposta ad una serie di test di performance, allo scopo di stilare la graduatoria finale.Si tratta di un risultato conseguito dopo due anni di duro lavoro. Il team «ScutxPoliTO», infatti, è nato circa due anni fa. Una volta predisposto il progetto, dal titolo «Long Plan», l’edificio, articolato su due piani, è stato realizzato prima nel Campus di Scut, per verificarne la perfetta funzionalità, e poi nella sua collocazione definitiva.


Il Politecnico ha preso parte al concorso con una squadra coordinata dai professori Mauro Berta, Michele Bonino, Orio De Paoli, Enrico Fabrizio, Francesca Frassoldati, Marco Filippi, Matteo Robiglio, Valentina Serra, Edoardo Bruno. Il progetto ha potuto contare su numerosi sponsor tecnici e sulla collaborazione del Consolato Generale di Canton e dell’Ambasciata d’Italia in Cina
.Dopo essersi diplomato al Liceo scientifico «Vanini» di Casarano, Francesco Pino si è iscritto al corso di laurea in ingegneria energetica al Politecnico torinese, dove ha conseguito la laurea triennale e, lo scorso settembre, la laurea magistrale, per la quale ha svolto un lavoro di ricerca di cinque mesi in Canada.All’interno del progetto vincitore del «Solar Decathlon China», Francesco è stato selezionato per l’area di ingegneria, in particolare si è occupato della parte di simulazione del comportamento energetico dell’edificio, in base alle varie soluzioni proposte in fase di progettazione.Ma i riconoscimenti ottenuti da «Long Plan» non si limitano alla vittoria del «Solar Decathlon China». Il progetto, infatti, continua a mietere successi, come il premio «Masterpiece award», ricevuto nell’ambito di «Wa China Architecture Awards» per la categoria Technological Innovation.


«Per me – commenta Francesco Pino – è stata un’esperienza fantastica perché mi ha anzitempo introdotto nel mondo del lavoro e mi è stata molto utile perché l’esperienza in team ti fa crescere. Per quanto riguarda il futuro, ho già trovato lavoro qui a Torino in un’azienda che si colloca sempre nel settore del risparmio energetico, anche se mi piacerebbe poi tornare al sud dopo aver fatto un po’ di esperienza».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400