Venerdì 26 Aprile 2019 | 06:14

NEWS DALLA SEZIONE

L'appello
Barbara Lezzi a Lecce: «25 aprile, proteggiamo giovani da bullismo storico»

Barbara Lezzi a Lecce: «25 aprile, proteggiamo giovani da bullismo storico»

 
Iniziativa nel salento
Ospedale di Scorrano, il reparto di Pediatria si colora con le luminarie

Ospedale di Scorrano, il reparto di Pediatria si colora con le luminarie

 
Islam e politica
«Musulmani schierati a sinistra? Un errore: sono identitari e sovranisti»

«Musulmani schierati a sinistra? Un errore: sono identitari e sovranisti»

 
Aperta inchiesta
Ugento, botte al doposcuola: indagata la maestra

Ugento, botte al doposcuola: indagata la maestra

 
Omicidio in Salento
Maglie, ucciso un pregiudicato in strada: forse dopo una lite

Maglie, ucciso pregiudicato in strada. Killer si costituisce: mi sono difeso FOTO

 
Tecnologia
Lecce, ecco Dumbo: miniescavatore radiocomandato che pulisce le vasche Aqp

Lecce, ecco Dumbo: miniescavatore radiocomandato che pulisce le vasche Aqp

 
L'operazione dei cc
Lecce, distruggono i vetri di 5 auto e di un’ambulanza: denunciati

Lecce, distruggono i vetri di 5 auto e di un’ambulanza: denunciati

 
Tap e Poseidon
Gasdotti in Salento: un risiko tra energia e geopolitica

Gasdotti in Salento: un risiko tra energia e geopolitica

 
L'inchiesta
Lecce, magistrati arrestati: chiesto incidente probatorio. Altro pm indagato

Lecce, magistrati arrestati: chiesto incidente probatorio. Altro pm indagato

 
Il martedì dei leccesi
A Lecce la Pasquetta continua con «Lu riu»: tra pic nic e musica

A Lecce la Pasquetta continua con «Lu riu»: tra pic nic e musica

 
La tragedia di Pasquetta
Melendugno, contro frontale muore una 25enne: grave una coppia

Melendugno, scontro frontale muore 25enne: grave una coppia

 

Il Biancorosso

L'ALLENATORE
"La vittoria più bella? Quella ad Acireale"Cornacchini: "Le difficoltà ci saranno sempre"

"La vittoria più bella? Quella ad Acireale"
Cornacchini: "Le difficoltà ci saranno sempre"

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceSalento
Melpignano, Francesco Guccini inaugura Palazzo Marchesale

Melpignano, Francesco Guccini nel giardino del palazzo Marchesale tra musica e parole

 
BariIl protocollo
Uffici giudiziari nelle ex Casermette di Bari: verso l'intesa

Uffici giudiziari nelle ex Casermette di Bari: verso l'intesa
Bagarre tra Sisto e Decaro

 
BrindisiIl concerto
Negrita ad agosto a Francavilla F.na, unica tappa in Puglia

Negrita ad agosto a Francavilla F.na, unica tappa in Puglia

 
FoggiaOperazione dei Cc
Cagnano Varano, pistola e cartucce in masserie e droga: tre arresti

Cagnano Varano, pistola e cartucce in masserie e droga: tre arresti

 
PotenzaLa situazione
Lo sblocca cantieri è inutile per le incompiute lucane

Lo sblocca cantieri è inutile per le incompiute lucane

 
BatL'appuntamento
Barletta, il 4 maggio «TedX Terra»: relatori d'eccezione

Barletta, il 4 maggio «TedX Terra»: relatori d'eccezione

 
TarantoAmbiente ferito
Ex Ilva, mamma ragazzo morto di cancro: «Non stringo la mano a Di Maio»

Ex Ilva, mamma ragazzo morto di cancro: «Non stringo la mano a Di Maio»

 
MateraIn fiamme
Matera, divampa un incendio ferito un carabiniere

Matera, divampa un incendio ferito un carabiniere

 

palazzo carafa

Lecce, Finamore «scarica» Salvemini: «Voto a maggio»

A gennaio ci sarà la resa dei conti: «La manovra va cambiata sull’accesso al fondo di rotazione». E sulle urne: «Il centrodestra si riorganizzerà per tornare a vincere».

Lecce, Finamore «scarica»Salvemini: «Si vota a maggio»

LECCE - «Si tornerà a votare in primavera: mai più con Salvemini».Parola di Antonio Finamore, capogruppo di «Prima Lecce», da cui dipendono le sorti dell’attuale Amministrazione di palazzo Carafa. Proprio grazie al suo voto e a quelli delle colleghe Laura Calò e Paola Gigante, il sindaco Carlo Salvemini ha potuto restare al timone del Comune di Lecce, anche dopo la sentenza del Consiglio di Stato che ha assegnato la maggioranza al centrodestra. Ma il «Patto per la città», siglato nel marzo scorso, sembra ormai archiviato.

«Col sindaco Salvemini e col vicesindaco Alessandro Delli Noci ci siamo visti stamattina (ieri mattina), alla presentazione del calendario della Quarta Caffè - dice Finamore - Ci siamo salutati cordialmente, perché un conto sono le questioni politico e un altro i rapporti umani».
Perché ormai i rapporti all’interno della maggioranza (o «presunta tale», per usare le parole dello stesso primo cittadino) sono sempre più tesi. «Hanno pagato ai lavoratori Lupiae la mensilità di novembre e la tredicesima, dov'è la notizia clamorosa? - ha chiesto Finamore, l’altro ieri - Sono soldi dei lavoratori che già da tempo dovevano essere versati ai dipendenti, e ricordiamo che all'appello manca il mese di ottobre. Un clamoroso autogol "cari" amici del centrosinistra».
Ma nel mirino del capogruppo di «Prima Lecce» non c’era il sindaco Salvemini, che aveva annunciato il versamento di 950mila euro nella casse della partecipata. «No, mi riferivo ad Antonio Rotundo che - precisa Finamore - vive a palazzo Carafa, ma conosce poco quello che succede fuori. Quelli sono soldi conquistati con il lavoro, non una gentile concessione. Non perché voglia prendermi meriti, ma sulla Lupiae, come sui commercianti di piazza Libertini, noi siamo stati un baluardo. Senza di noi, non so come sarebbe andata a finire. Finché io potrò dire la mia, nessuno dovrà perdere il suo posto di lavoro. Su questo il sindaco in noi ha trovato sempre un muro. Allo stesso modo, se fossero stati trasferiti a Settelacquare, i commercianti avrebbero finito di lavorare».

Ora, prima delle festività, ci sarà un nuovo consiglio comunale, ma i numeri non dovrebbero essere a rischio, anche perché saranno esaminate, per lo più, mozioni e interpellanze.
Ma a gennaio sarà resa dei conti. Entro il 9 gennaio dovrà essere approvata e trasmessa al Ministero e alla Corte dei Conti la manovra di riequilibrio pluriennale per tappare il buco da circa 30 milioni di euro in bilancio. «Intanto si dovrà cambiare la manovra di riequilibrio pluriennale - chiarisce Finamore - Come? Basterebbe aggiustare la questione dell’accesso al fondo di rotazione, che ovviamente finisce per danneggiare i dipendenti del Comune».
Ma si guarda già oltre, al dopo. «Da come si sono messe le cose, credo proprio che si voterà a maggio - dice il capogruppo di Prima Lecce - E penso che neppure a Salvemini convenga andare avanti così. Poi, se si ripresenterà e avrà la fortuna di rifare il sindaco, ma ne dubito, faranno loro con la loro maggioranza. Noi di sicuro non staremo più con lui. C’è tempo per il centrodestra di riorganizzarsi e vincere. Quanto a me - conclude Finamore - posso anche non ripresentarmi. Mi piacerebbe che fossero tutti giovani a governare la città».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400