Lunedì 20 Gennaio 2020 | 12:55

NEWS DALLA SEZIONE

Sanità
Puglia, tumori: 100mila pazienti in cura

Puglia, tumori: 100mila pazienti in cura

 
«Ghost Wine»
Lecce, sequestrati 10 milioni di litri di vino di scarsa qualità spacciato come eccellente

Lecce, sequestrati 10 milioni di litri di vino di scarsa qualità spacciato come eccellente

 
La decisione
Lite tra tifoserie, muore un 33enne: 25 persone in carcere

Lite tra tifoserie, muore un 33enne: 25 persone in carcere

 
Maxi operazione
Foggia al «setaccio»: fermi e perquisizioni in città

Foggia al «setaccio»: tre persone fermate e perquisizioni in città

 
Regionali 2020
Emiliano apre uno spiraglio per un’intesa con i renziani

Emiliano apre uno spiraglio per un’intesa con i renziani

 
Serie A
Lecce - Inter: il match finisce in pareggio al Via del Mare

Lecce - Inter: il match finisce in pareggio al Via del Mare

 
La tragedia
Basilicata, auto con tifosi del Melfi investe 2 tifosi del Rionero: uno è morto, l'altro è grave

Lite tra tifoserie, supporter del Melfi investono 2 tifosi del Rionero: uno è morto, l'altro è grave. FOTO
Arrestate 25 persone

 
Tragedia sfiorata
Manfredonia, finiscono con l'auto in mare: due ragazzi salvi per miracolo

Manfredonia, coppia finisce con l'auto in mare: salvi per miracolo

 
il match
Bari - Rieti: la diretta della partita

I biancorossi asfaltano il Rieti: 5-2 al San Nicola

 
nel Foggiano
Torremaggiore, uomo trovato carbonizzato in auto bruciata: indagano i cc

Torremaggiore, uomo trovato morto in auto bruciata: indagano i cc

 
l'evento
Bari, Nunzia delle orecchiette vola a New York con il sindaco

Bari, Nunzia delle orecchiette vola a New York con il sindaco

 

Il Biancorosso

Serie C
Goleada del Bari contro il fanalino di coda Rieti: il videocommento

Goleada del Bari contro il fanalino di coda Rieti: il videocommento

 

NEWS DALLE PROVINCE

MateraNel Materano
Irsina, picchia la compagna davanti la caserma dei carabinieri: arrestato 32enne

Irsina, picchia la compagna davanti la caserma dei carabinieri: arrestato 32enne

 
TarantoLa denuncia
Taranto, ladro in azione in farmacia immortalato dalle telecamere

Taranto, ladro in azione in farmacia immortalato dalle telecamere

 
BariL'operazione
Monopoli, droga dalla Spagna in Puglia: arrestato giovane «corriere»

Monopoli, droga dalla Spagna in Puglia: arrestato giovane «corriere»

 
Lecce«Ghost Wine»
Lecce, sequestrati 10 milioni di litri di vino di scarsa qualità spacciato come eccellente

Lecce, sequestrati 10 milioni di litri di vino di scarsa qualità spacciato come eccellente

 
HomeLa decisione
Lite tra tifoserie, muore un 33enne: 25 persone in carcere

Lite tra tifoserie, muore un 33enne: 25 persone in carcere

 
HomeMaxi operazione
Foggia al «setaccio»: fermi e perquisizioni in città

Foggia al «setaccio»: tre persone fermate e perquisizioni in città

 
BrindisiNel Brindisino
Fasano, ubriaco alla guida di un camion a zig-zag sulla statale: denunciato

Fasano, ubriaco alla guida di un camion a zig-zag sulla statale: denunciato

 
Batl'ultimo saluto
Barletta saluta il dottor Dimiccoli: fu anche ex sindaco

Barletta saluta il dottor Dimiccoli: fu anche ex sindaco

 

i più letti

Atti vandalici

Deturpa con graffiti le dune rupestri della riserva di Torre Guaceto: denunciato

Il colpevole sarebbe un 31enne campano scoperto dalla guardia costiera

Torre Guaceto, deturpa con graffiti le dune rupestri della riserva: denunciato

Aveva pensato di dare libero sfogo alla propria vena artistica creando incisioni e graffiti sulle dune fossili di Punta Penna Grossa all’interno della riserva naturale dello Stato ed area marina protetta di Torre Guaceto, nel Brindisino. Per questa ragione i militari della guardia costiera di Brindisi hanno individuato e denunciato alla procura un uomo di origini campane che, nel periodo di vacanza trascorso in Puglia, e in particolare nello scorcio di paradiso dell’oasi di Guaceto, si sarebbe reso autore di una serie di reati che spaziano dal danneggiamento alla distruzione e deturpamento di bellezze naturali dei luoghi soggetti alla speciale protezione dell’Autorità oltre che di beni pubblici.
I segni sono evidenti, a parere degli investigatori, e non si tratta di arte rupestre bensì di danni irreversibili a carico di un’estesa superficie di un ecosistema del quale, sicuramente, i vandali ignoravano la specifica peculiarità. Le dune fossili, formatesi a cavallo di un arco temporale che va da 100.000 a 6.000 anni fa, costituiscono la naturale documentazione delle variazioni del livello del mare e della linea di costa verificatesi nel corso dei secoli. L’attività investigativa condotta dal personale della capitaneria di porto di Brindisi, è partita a seguito di una circostanziata segnalazione pervenuta dal consorzio di gestione di Torre Guaceto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie