Venerdì 24 Settembre 2021 | 01:08

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

La visita

«Brillante risultato»: i complimenti
del generale Cataldo in visita a Lecce

Il comandante della Legione Puglia per i dieci fermi dopo l’efferato omicidio

 «Brillante risultato»: i complimenti del generale Cataldo in visita a Lecce

Il generale di brigata Giovanni Cataldo visita il comando provinciale dei carabinieri di Lecce prima di lasciare la guida della Legione “Puglia”.

L’alto ufficiale, molto legato al Salento perché nel corso della sua brillante carriera ha ricoperto l’incarico di comandante della sezione anticrimine di Lecce, costruendo e consolidando importanti e proficui rapporti di collaborazione con tutti i rappresentati istituzionali della terra salentina, lunedì mattina si è recato in visita in prefettura dove ha incontrato il prefetto Claudio Palomba e successivamente si è recato nel palazzo di giustizia dove ha incontrato il presidente del Tribunale Francesco Giardino e il procuratore della Repubblica, Leonardo Leone De Castris. Ultima tappa al Tar di Lecce, dove ha salutato il presidente Antonio Pasca.

Cataldo è stato ricevuto dal comandante provinciale dei carabinieri, il colonnello Giampaolo Zanchi, dagli ufficiali del reparto operativo e dei reparti territoriali, da una rappresentanza dei comandanti di stazione e dei militari in servizio nella provincia e dai delegati della rappresentanza militare.

Nel suo discorso il generale ha espresso parole di elogio nei confronti dei militari e note di apprezzamento per lo straordinario impegno e la dedizione profusa nelle attività di controllo del territorio e di contrasto ad ogni forma di criminalità. Si è poi soffermato sulle virtù che animano gli uomini dell’Arma nella loro continua e incessante missione quotidiana al servizio della gente, ricordando come tutti i carabinieri rappresentino da sempre un costante, rassicurante e prezioso punto di riferimento in tutte le comunità locali dove operano.

Il comandante della Legione si è poi complimentato con i carabinieri del nucleo investigativo del reparto operativo e della compagnia di Casarano per il brillante risultato investigativo raggiunto che ha portato, la scorsa settimana, ad eseguire il fermo di dieci soggetti di Melissano, due dei quali accusati dell’omicidio di Francesco Fasano, freddato con una pistolettata alla nuca nell’ambito di una faida per il controllo del mercato della droga.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie