Giovedì 19 Settembre 2019 | 19:24

NEWS DALLA SEZIONE

Nel Salento
Nardò, rubava da negozio di elettronica insieme alla figlia di 8 anni: arrestato

Nardò, rubava da negozio di elettronica insieme alla figlia di 8 anni: arrestato

 
In un allevamento
Copertino, sfrutta 2 braccianti senza permesso di soggiorno: denunciato

Copertino, sfrutta 2 braccianti senza permesso di soggiorno: denunciato

 
Giro da oltre 2mln di euro
Lecce, società riceveva abusivamente tonnellate di rifiuti metallici: 79 indagati

Lecce, società riceveva abusivamente tonnellate di rifiuti metallici: 79 indagati

 
Tragedia sfiorata
Melendugno, piccolo aereo atterra su muretto a secco: 2 feriti

Melendugno, piccolo aereo si schianta contro muretto a secco: 2 feriti

 
Televisione
Eurogames, anche Otranto tra le città partecipanti al nuovo «Giochi senza Frontiere»

Eurogames, Otranto tra le città partecipanti al nuovo «Giochi senza Frontiere»

 
Presi dai Cc
Lecce, in giro con eroina e materiale da taglio: in manette due 30enni

Lecce, in giro con eroina e materiale da taglio: in manette due 30enni

 
Il duello
Lecce, Gibò contro Billionaire: così il Salento sfida Briatore

Lecce, Gibò contro Billionaire: così il Salento sfida Briatore

 
Operazione Armonica
Mafia a Lecce, stroncato clan alleato ai Tornese: 22 arresti

Mafia a Lecce, stroncato clan alleato ai Tornese: 22 arresti Video

 
La tragedia
Stroncato da infarto per strada: muore sindaco di San Pietro in Lama

Stroncato da infarto per strada: muore sindaco di San Pietro in Lama

 
incidente sul lavoro
Aradeo, cede il cric: meccanico schiacciato da tir, è grave

Aradeo, cede il cric: meccanico schiacciato da tir, è grave

 
Sulla circonvallazione
Lecce, incendia il negozio attiguo al suo bar ormai chiuso: arrestato 57enne

Lecce, incendia il negozio attiguo al suo bar ormai chiuso: arrestato 57enne

 

Il Biancorosso

Serie C
Il Bari si dà una mossa: mini-ciclo per la svolta

Il Bari si dà una mossa: mini-ciclo per la svolta

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceNel Salento
Nardò, rubava da negozio di elettronica insieme alla figlia di 8 anni: arrestato

Nardò, rubava da negozio di elettronica insieme alla figlia di 8 anni: arrestato

 
TarantoNel tarantino
Martina Franca, asinelli incatenati e feriti: denunciato allevatore

Martina Franca, asinelli incatenati e feriti: denunciato allevatore

 
PotenzaSul raccordo Potenza-Sicignano
Furgone portavalori si schianta sul guardrail nel Potentino: un ferito

Furgone portavalori si schianta sul guardrail nel Potentino: un ferito

 
MateraTentato omicidio
Matera, lite per le spese del picnic, 31enne accoltella cognato: arrestato

Matera, lite per le spese del picnic, 31enne accoltella cognato: arrestato

 
BatLa proposta
Barletta, un'app sui cellulari per segnalare i cattivi odori

Barletta, un'app sui cellulari per segnalare i cattivi odori

 
Foggianel foggiano
Cerignola, polizia scopre autorimessa centrale del riciclaggio: 3 arresti

Cerignola, polizia scopre autorimessa centrale del riciclaggio: 3 arresti

 
BrindisiNel Brindisino
Villa Castelli, il paese festeggia la prima unione civile

Villa Castelli, il paese festeggia la prima unione civile

 

i più letti

lecce

Maxi-sequestro di sostanze anabolizzanti e dopanti: 5 arresti

carabinieri Nas

LECCE - Un maxi-sequestro di sostanze anabolizzanti e dopanti del valore, sul mercato, di più di un milione di euro è stato compiuto dai carabinieri di Lecce. Secondo gli investigatori si tratta di uno dei maggiori sequestri di queste sostanze vietate portati a termine in Italia.

I carabinieri di Lecce e del Nas, in particolare, hanno fatto irruzione in un box auto di Corigliano d’Otranto, nel Salento, dove hanno trovato migliaia di confezioni di sostanze dopanti e anabolizzanti come nandrolone e testosterone. Sono state trovate, in particolare, oltre 3.000 fiale e 500.000 pasticche. Nel corso dell’operazione, in flagranza di reato, sono state arrestate cinque persone. I militari hanno anche trovato 65.000 euro in contanti.

Tra i prodotti anabolizzanti e dopanti ci sono anche numerose fiale di ormoni equini della crescita tra i prodotti che, sul mercato, avrebbero un valore di oltre un milione di euro. Le sostanze risultano provenire per lo più da Paesi dell’Europa dell’Est, ma anche dall’India e dagli Stati Uniti.

I cinque destinatari dei provvedimenti cautelari emessi dal pm Luigi Mastroniani sono: Luigi Sfragara, 31enne di Galatina; Valeria Chirilli, 24enne nata a Scorrano e residente a Cursi; Alessia Esposito, 29enne di Gallipoli; Daniele Morello, 22enne di Gallipoli e residente ad Alezio e Stefano Nunziato, 33enne nato a Savigliano in provincia di Cuneo e residente a Melissano. Gli unici due, questi ultimi, a cui è stata applicata la custodia cautelare al contrario dei restanti che hanno beneficiato degli arresti domiciliari. Si tratta di persone per lo più incensurate. Due di loro risultano essere disoccupate. Devono rispondere di detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio, distribuzione di specialità medicinali ad azione anabolizzante nella pratica sportiva, ricettazione ed esercizio abusivo della professione di farmacista.

Le loro dichiarazioni saranno fondamentali per gli inquirenti per ricostruire l’arrivo e la destinazione finale di tutto il materiale sequestrato, prodotti per lo più classificati nella fascia degli stupefacenti, come il nandrolone e che provocano dipendenza fisica e psichica. Prodotti - hanno specificato gli investigatori - che possono portare alla morte e a danni irreversibili. Le sostanze rinvenute nel box garage di via Marconi sono di provenienza per lo più dall’Europa dell’Est, ma anche dall’India e dagli Stati Uniti: anabolizzanti, dopanti, ormoni maschili e femminili per la crescita, nandrolone in varie dosi e concentrazioni di principio attivo, di produzione cinese, inglese e moldava e ancora, ketamina, psicofarmaci, persino fiale di ormoni equini della crescita.
Quasi tutti i prodotti sono sprovvisti del certificato Aic, l'autorizzazione all’immissione in commercio. I carabinieri hanno trovato e sequestrato anche 75 mila euro in banconote di vario taglio, oltre 3 mila fiale e 500 mila pasticche. Sigilli anche a medicinali broncodilatatori, insulina, diuretici, integratori il cui utilizzo era evidentemente diverso dalle finalità originali. Una «farmacopea internazionale», come è stata descritta dagli investigatori, da destinare al mercato nero, materiale destinato con ogni probabilità al mercato clandestino di palestre e degli addetti alla sicurezza presso i locali di divertimento.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie