Lunedì 24 Settembre 2018 | 03:35

Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

Lavoro

Sciopero e presidio dei lavoratori Sirti di Nardò

Due ore di sciopero con un’adesione del 90 per cento dei dipendenti: inizia così la stagione di protesta avviata all’interno del cantiere neretino di Sirti, azienda storica che si occupa di installazione e riparazione degli impianti telefonici e che dà lavoro a 84 dipendenti

Sciopero e presidio dei lavoratori Sirti di Nardò

NARDO' (LECCE) - Due ore di sciopero con un’adesione del 90 per cento dei dipendenti: inizia così la stagione di protesta avviata dalla Fiom-Cgil di Lecce all’interno del cantiere neretino di Sirti, azienda storica che si occupa di installazione e riparazione degli impianti telefonici e che dà lavoro a 84 dipendenti. Il presidio e l'assemblea di questa mattina sono il preludio di altre forme di protesta, già preannunciate ieri, come lo sciopero degli straordinari. «Finché l’azienda non ci incontrerà per individuare soluzioni ai problemi dell’organizzazione e dei ritmi di lavoro, proseguiremo con lo sciopero degli straordinari», dice Annarita Morea, segretaria generale della Fiom-Cgil Lecce. Due le questioni sul tavolo. La prima riguarda l'organizzazione interna e l’utilizzo del software Ofsc Oracle. La seconda si riferisce al regime degli appalti dell’indotto Telecom, principale committente di Sirti.

Il software Ofsc Oracle è stato introdotto dall’azienda, subito dopo l’entrata in vigore della riforma del lavoro varata dal governo Renzi che permetteva la geolocalizzazione dei dipendenti. L’intento iniziale di Sirti era l’efficientamento del lavoro, in particolare per ridurre i tempi di percorrenza e per aumentare la produttività. «Dopo tre anni possiamo dire che l'obiettivo non è stato centrato», dice Morea. «Molti di questi lavoratori cominciano a lavorare partendo dalle loro abitazioni. Però accade che un dipendente residente a Lecce, anziché essere inviato nell’hinterland, vada a lavorare a Tricase; e che al contrario un lavoratore che abita ad Alessano prenda in carico un intervento a Squinzano». Il software poi non riesce a distinguere tra gli interventi che hanno bisogno di una squadra e quelli in cui basta un solo lavoratore». «Il sistema - si sottolinea - è inefficiente e causa problemi all’azienda ma anche agli operai, che si trovano costretti a lavorare molto di più per portare a casa un risultato minimo».

L’altra grande tema emerso durante l’assemblea è la volontà di sensibilizzare le istituzioni sulle modalità con cui Telecom bandisce le gare. «Il regime del massimo ribasso rischia - secondo la Fiom - di tenere ai margini Sirti, azienda strutturata, attenta alla sicurezza sul lavoro e che applica i contratti».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Ragazzo scomparso a CavallinoRicerche in tutto il Salento

Ragazzo scomparso a Cavallino
Ricerche in tutto il Salento

 
Lecce, arrestato per spaccio ai giardini: aveva cocaina, marijuana e crack

Lecce, arrestato per spaccio ai giardini: aveva cocaina, marijuana e crack

 
Lecce, alloggi in cambio di voti, l'ok dell'ex sindaco: «Giustifichiamo la scelta della famiglia»

Lecce, alloggi in cambio di voti, l'ok dell'ex sindaco: «Giustifichiamo la scelta della famiglia»

 
Galatina, 20 bebè nati in due giorni: è record

Galatina, 20 bebè nati in due giorni: è record

 
Gallipoli, turista 33enne ubriacoprecipita dal balcone e muore

Gallipoli, turista 33enne ubriaco precipita dal balcone e muore

 
Promessa sposa a 10 anni, padre indagato per maltrattamenti

Promessa sposa a 10 anni, padre indagato per maltrattamenti

 
Microsoft sceglie Lecce per presentare nuove strategie tecnologiche

Microsoft sceglie Lecce per presentare nuove strategie tecnologiche

 
Lecce, voti in cambio di case: indagati anche gli ex sindaci Perrone e Poli Bortone

Voti in cambio di case: indagati ex sindaci Lecce Perrone e Poli Bortone

 

GDM.TV

Bari, il coro dei 10mila che cantano: «Bari grande amore»

Stadio San Nicola, il coro dei 10mila canta: «Bari grande amore»

 
Bari, viale Traiano: è cominciata la demolizione del ponte

Viale Traiano a Bari: al via la demolizione del ponte

 
La Sancataldese in hotel: «Oggi col Bari vittoria secca»

La Sancataldese (illusa) in hotel: «Oggi col Bari vittoria secca»

 
Corteo anrtisalvini a Bari, i momenti di tensione con la Polizia

Corteo antisalvini a Bari, i momenti di tensione con la Polizia

 
Acquaviva, rapinatore di marketincastrato dalla ruggine dell'auto

Acquaviva, rapinatore di market incastrato dalla ruggine dell'auto

 
Razzismo, mazze e cinghie in scontri corteo: ferita eurodeputata

Razzismo, mazze e cinghie in scontri a corteo: ferita eurodeputata

 
Tuffi dalla scogliera, la finale a Polignano: lo spot è virale

Tuffi dalla scogliera, la finale a Polignano: lo spot è virale VD

 
Bari, arsenale d'armi sepolto nel terreno :sequestrate 6 pistole e 100 munizioni

Bari, scoperto arsenale sepolto in un terreno sulla statale 100 VIDEO

 

PHOTONEWS