Sabato 25 Settembre 2021 | 23:54

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

lungo la veglie-leverano

Buche, inciviltà e strade sporche la provocazione corre sul web

I cittadini si trasformano in sentinelle del territorio e lanciano segnali, tra il serio e il faceto, contro inciviltà, scarsa attenzione da parte degli amministratori e maleducazione

lungo la veglie leverano

LECCE - Un water al centro della carreggiata, un'imprecazione stampata formato A4 e la denuncia diventa virale. Da Leverano a Veglie è tutto un ingegnarsi per risolvere in proprio piccoli e grandi disservizi, se la vecchia denuncia a voce non sortisce risultati. I cittadini si trasformano in sentinelle del territorio e lanciano segnali, tra il serio e il faceto, contro inciviltà, scarsa attenzione da parte degli amministratori e maleducazione.

È quanto accaduto, nei giorni scorsi, con degli scatti, notturni e non, che hanno centrato l’obiettivo. Cartelloni e oggetti di "design" sono comparsi tra buche e strade sporche, e vie urbane trasformate in circuiti da gran prix.

Nella notte tra giovedì e venerdì, in pieno centro abitato a Veglie, è comparso un water in ceramica, usato come vaso...da fiori, a decoro e parziale copertura di una grossa buca sull'asfalto. Una originale azione di guerriglia gardening, sul prolungamento di via Genova, zona Caracci, nei pressi della scuola Aldo Moro, un percorso ogni giorno battuto da decine e decine di amanti di walking e footing. Cadute e danni agli pneumatici delle auto hanno esasperato gli animi, e così è arrivata la soluzione (provocazione) alternativa.

A dispensare consigli invece, due differenti cartelli affissi a Leverano. Uno invitava con ironia a leggere le regole di un gioco di società molto praticato: «salta la...m», e fa riferimento alla mala pratica di alcuni padroni di animali domestici, di portare a spasso le proprie bestiole senza però premunirsi di guanti e giuste per raccogliere le loro deiezioni, che finiscono col trasformare strade e marciapiedi in percorsi a ostacoli per i malcapitati di turno.

Evitare di pigiare troppo sull'acceleratore, scongiurando incidenti stradali e quel fastidioso polverone che si leva al passaggio delle auto sulla via per Porto Cesareo, è stato invece lo scopo del cartello posizionato dal signor Michele di Leverano, sul marciapiede. Un’imprecazione e poche righe per inquadrare il problema. E anche per risolverlo. L'obiettivo degli autori di tali gesti infatti, viene quasi sempre raggiunto e il disagio si dissolve in tempi rapidi. Come in questo caso. La messa in piazza di certi disservizi ha infatti il sapore di panni sporchi lavati in pubblico. Potere dei social.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie