Lunedì 21 Ottobre 2019 | 04:05

NEWS DALLA SEZIONE

IL casi
Lecce, eredità contesa dello zio: indagati noto avvocato e suo padre

Lecce, eredità contesa dello zio: indagati noto avvocato e suo padre

 
Un 67enne
Melendugno, gli sfugge motosega di mano: muore dissanguato

Melendugno, gli sfugge motosega di mano: muore dissanguato

 
La tragedia
Melendugno, gli sfugge la motosega di mano: 67enne morto dissanguato

Melendugno, gli sfugge la motosega di mano: 67enne morto dissanguato

 
ESERCITO
Lecce, il 31° Reggimento carriha un nuovo comandante

Lecce, il 31° Reggimento carri ha un nuovo comandante

 
la mossa del sindaco
Otranto, sotto esame l’idea dei pontili aperti

Otranto, sotto esame l’idea dei pontili aperti

 
Migranti
Salento, due sbarchi in poche ore: in 81 arrivano a bordo di una barca a vela

Salento, due sbarchi in poche ore: in 81, tra curdi e iracheni, a bordo di un veliero

 
I soccorsi
Migranti, in arrivo 80 a Leuca: erano su una barca intercettata dalla Guardia costiera

Migranti, in arrivo 50 a Leuca: erano su una barca intercettata dalla Guardia costiera

 
L'intesa
Casarano, salvi i 423 posti di lavoro call center Enel per mercato libero

Casarano, salvi i 423 posti di lavoro call center Enel per mercato libero

 
Incidente mortale
Lecce, contromano sulla statale: confermati arresti per carabiniere

Lecce, contromano sulla statale: confermati arresti per carabiniere

 
in salento
Muore a 79 anni Marcello, fratello di Don Tonino Bello

Muore a 79 anni Marcello, fratello di Don Tonino Bello

 
era in ospedale
Gallipoli, morte sospetta di una prof 78enne: 24 indagati

Gallipoli, morte sospetta di una prof 78enne: 24 indagati

 

Il Biancorosso

L'intervista
Bergossi sente la voce del cuore: «Bari hai tutto per tornare in B»

Bergossi sente la voce del cuore: «Bari hai tutto per tornare in B»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariIl contest
Casamassima, MusicGallery Puglia premia i talenti musicali: tutti i vincitori

Casamassima, MusicGallery Puglia premia i talenti musicali: tutti i vincitori

 
TarantoLa visita
Scuola, domani il ministro Fioramonti in visita a Taranto

Scuola, domani il ministro Fioramonti in visita a Taranto

 
PotenzaInvasi semivuoti
Basilicata, è allarme acqua: dighe ai minimi degli ultimi 20 anni

Basilicata, è allarme acqua: dighe ai minimi degli ultimi 20 anni

 
LecceIL casi
Lecce, eredità contesa dello zio: indagati noto avvocato e suo padre

Lecce, eredità contesa dello zio: indagati noto avvocato e suo padre

 
FoggiaSalgono a due le vittime
Manfredonia, scontro frontale tra due auto: un morto e 4 feriti

Manfredonia, scontro frontale tra due auto: muoiono marito e moglie

 
BrindisiIl sequestro
Ceglie Messapica, arrivano i Cc e nascondono fucile: arrestato padre e figlio

Ceglie Messapica, arrivano i Cc e nascondono fucile: arrestato padre e figlio

 

i più letti

Il caso

La festa «macchia»
l’anfiteatro romano

Il Comune: «Puliremo d’accordo con la Soprintendenza»

La festa «macchia» l’anfiteatro romano

«Macchie» gialle e rosse, ma anche biancastre, sui gradoni dell’anfiteatro romano, in piazza Sant’Oronzo. Risultato, ben visibile ieri, dei festeggiamenti di domenica per la promozione del Lecce in serie B. In particolare, dell’effetto dell’accensione di fumogeni coi colori della squadra di mister Liverani.

Le «grandi pulizie» da parte degli operatori della ditta Monteco sono andate avanti per diverse ore. Hanno voluto dare il loro contributo anche due fratelli-tifosi. Alla fine, hanno dato come risultato una quarantina di sacchi di spazzatura varia: cartacce, vetro, plastica. Ma ancora ieri sera, al termine delle operazioni di raccolta straordinaria, erano rimaste all’interno dell’anfiteatro romano le tracce dei fumogeni. E non sono mancate le polemiche sui social. «Nulla di grave - fanno sapere da palazzo Carafa - perché non è stata intaccata la pietra. Ma vanno fatte ulteriori verifiche per stabilire quale sia il miglior intervento di ripulitura. E bisognerà anche concordarlo con la Sovrintendenza».

Come da tradizione, infatti, anche domenica scorsa, dopo la vittoria contro la Paganese, tantissimi tifosi si sono riversati, oltre che nella fontana di piazza Mazzini, nell’anfiteatro. Che, è bene precisarlo, non è stato concesso per i festeggiamenti. Semplicemente, considerato il clima di festa, nessuno ha potuto «bloccare» l’entusiasmo dei tifosi.

«Un risultato figlio della programmazione e della ritrovata managerialità di questa società che ha saputo dare basi solide e un futuro sicuro al Lecce - dice a proposito della promozione del Lecce, il presidente della Provincia Antonio Gabellone - La vittoria, il trionfo sportivo, è sì il successo di Liverani e del suo gruppo, ma anche e soprattutto l’affermazione di un progetto nato dalla scintilla accesa da Saverio Sticchi Damiani, che nel momento più buio della storia calcistica centenaria di questo club ha saputo unire le forze di un territorio per tornare a sognare».

E arrivano anche i complimenti del consigliere regionale Erio Congedo: «La conquista della serie B e il ritorno nel calcio che conta si riveleranno un formidabile veicolo di promozione del territorio com'è stato in passato, quando i successi sportivi hanno contribuito a diffondere l’immagine dl Lecce e del Salento con riflessi anche nel contesto economico e sociale - dice Congedo - Esprimo gratitudine alla società guidata da Saverio Sticchi Damiano, al mister Liverani, alla squadra e alla tifoseria cha anche nei momenti più difficili non ha mai fatto mancare il suo sostegno». [f.cas.]

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie