Giovedì 24 Gennaio 2019 | 10:10

NEWS DALLA SEZIONE

Si chiamava Gianluca Bisconti
Auto contro un palo nella zona industriale di Lecce: muore 32enne

Auto contro un palo nella zona industriale di Lecce: muore 32enne

 
Il picco
Influenza, Salento prepara 60 posti letto extra in ospedale

Influenza, Salento prepara 60 posti letto extra in ospedale

 
Caccia ai ladri nel leccese
Caprarica, irrompono nell'ufficio postale da un buco nel muro e rubano 18mila euro

Caprarica, irrompono nell'ufficio postale da un buco nel muro e rubano 18mila euro

 
Il caso
Lecce, a 12 anni accusò parroco di molestie, adolescente rivela di aver mentito

Lecce, a 12 anni accusò parroco di molestie, adolescente rivela di aver mentito

 
Uscito dalla macchinetta
Lecce, beve espressino al bar e ingoia pezzo di metallo

Lecce, beve espressino al bar e ingoia pezzo di metallo

 
Il caso nel Leccese
Nardò, microspie in sagrestia per diffondere i segreti dei fedeli in confessione: è mistero

Nardò, microspie in sagrestia per diffondere i segreti dei fedeli in confessione: è mistero

 
A Giuggianello
Rave party illegale in Salento: 5 denunciati per festa in capannone

Rave party illegale in Salento: cinque denunciati per festa in capannone

 
Nella notte
Tap, acqua contaminata: blitz delle Tute blu davanti ad azienda di Martano

Tap, acqua contaminata: blitz delle «Tute blu» davanti ad azienda di Martano

 
A Miggiano
Lecce, cade dal tetto di un capannone industriale: morto 72enne

Lecce, cade dal tetto di un capannone: morto 72enne

 
Lotta alla droga
Lecce, trovato con 7 chili di marijuana: arrestato 19enne

Lecce, nascondeva 7 kg di marijuana in garage: arrestato 19enne

 
Il gasdotto
Tap, al via l'esame dei periti della Procura: presente anche Emiliano

Tap, al via esame periti della Procura: in aula anche Governatore Emiliano

 

Diciottenne in sovrappeso

Da bullizzata a testimonial
di un lido del Salento

«Salvata» grazie ad attività nello stabilimento. La mamma ringrazia

Da bullizzata a testimonial  di un lido del Salento

GALLIPOLI (LECCE) - «Questo lido è riuscito a salvare mia figlia, le ha restituito il sorriso ed il coraggio di riprendere la sua vita tra le mani, le ha insegnato a volgere a suo favore ogni evento, a considerare ogni aspetto positivo anche dal peggio». E’ l’insolito ringraziamento pubblico che un’insegnante di Barletta, Francesca, ha rivolto per iscritto ai titolari di uno degli stabilimenti balneari più noti e frequentati di Gallipoli, centro della vita notturna delle estati salentine.

Nella lettera, Francesca racconta la storia della figlia, che ha quasi 18 anni, e dalla scuola elementare è stata bullizzata perché in sovrappeso. Da una condizione di isolamento, di frustrazione e di silenzio, Francesca spiega che la frequentazione quotidiana del lido, l’atteggiamento degli organizzatori, e di coloro che vi lavorano, ha portato a poco a poco la figlia ad accettarsi, a smettere di sentirsi lei sbagliata subendo quindi gli atti di bullismo come una «punizione meritata».

Ora la ragazza è praticamente diventata una testimonial della spiaggia, un luogo che in genere si pubblicizza mettendo in vetrina corpi perfetti e palestrati, indossa la maglietta col logo, e partecipa a tutte le iniziative della spiaggia. La mamma, che inizialmente l'accompagnava sempre in preda all’apprensione, ora è sollevata per l’efficacia di questa 'terapia d’urtò e ha voluto ringraziare gli organizzatori del lido con la lettera che è stata pubblicata sulla pagina Facebook dello stabilimento.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400