Lunedì 26 Settembre 2022 | 23:38

In Puglia e Basilicata

ELEZIONI POLITICHE 2022

Centrodestra

43,79%

Fratelli d'Italia con Giorgia Meloni


Forza Italia


Lega per Salvini Premier


Noi Moderati / Lupi – Toti – Brugnaro – UDC

Centrosinistra

26,13%

Partito Democratico – Italia Democratica e Progressista


Alleanza Verdi e Sinistra


Impegno Civico Luigi Di Maio – Centro Democratico


+Europa

Terzo Polo

7,79%

Azione – Italia Viva – Calenda

M5S

15,43%

Movimento 5 Stelle

Centrodestra

44,02%

Fratelli d'Italia con Giorgia Meloni


Forza Italia


Lega per Salvini Premier


Noi Moderati / Lupi – Toti – Brugnaro – UDC

Centrosinistra

25,99%

Partito Democratico – Italia Democratica e Progressista


Alleanza Verdi e Sinistra


Impegno Civico Luigi Di Maio – Centro Democratico


+Europa

Terzo Polo

7,74%

Azione – Italia Viva – Calenda

M5S

15,55%

Movimento 5 Stelle

 

Accadde oggi

Fiera del Levante 1948 tra industria e rinascita

Fiera del Levante 1948 tra industria e rinascita

Piano Marshall e ricostruzione: gli incontri

15 Settembre 2022

Annabella De Robertis

«Zellerbach apre il Congresso Erp»: con questa notizia titola in prima pagina La Gazzetta del Mezzogiorno del 15 settembre 1948. I grandi nomi del sistema finanziario europeo si riuniscono a Bari per partecipare a un incontro organizzato nell’ambito della XII edizione della Fiera del Levante. In quei mesi del ‘48, infatti, è entrato nel vivo il dibattito sull’attuazione del Piano Marshall, il piano di aiuti per la ricostruzione europea promosso dagli Stati Uniti.

Il convegno, dunque, è concepito come luogo di discussione sulle modalità di utilizzo dei fondi americani nel Sud Italia e sull’opportunità che l’European recovery program (Erp) può costituire per una definitiva risoluzione della questione meridionale.

Il vicepresidente della Fiera del Levante, Vittorio Emanuele Atlante, ha incaricato Michele Cifarelli, segretario regionale del Partito repubblicano, dell’organizzazione scientifica della manifestazione. La Fiera si propone, pertanto, come centro propulsore dell’economia del Mezzogiorno e al suo interno si anima lo spazio di riflessione sui temi riguardanti l’industrializzazione del Sud e l’utilizzo delle risorse americane.

Il Congresso si è aperto – si legge nella cronaca della Gazzetta con il saluto del sindaco di Bari Vitantonio Di Cagno al ministro James D. Zellerbach, capo della Missione americana in Italia per la Cooperazione economica: il Sindaco ha ricordato il gran numero di emigrati italiani, in particolar modo meridionali, presenti negli Stati Uniti, i quali sono diventati «un motivo vivente per dare a questo Mezzogiorno d’Italia una vita economica più intensa e quindi maggiori possibilità di lavoro». Zellerbach è giunto il giorno prima a Bari insieme al consigliere per gli affari economici dell’Ambasciata degli Stati Uniti Walmsley e ad altri sette esperti e ha annunciato ai giornalisti: «Grande sarà il contributo che il Congresso potrà recare ad indicare la via per la soluzione delle difficoltà che ostacolano una stabile ripresa nel Mezzogiorno d’Italia, se esso considererà problemi del Meridione non separati dai generali problemi italiani, e questi non scissi dai problemi europei».

Il congresso vedrà coinvolti come relatori, alcuni tra i più noti esperti di questioni agrarie, finanziarie e industriali del Paese e darà un significativo contributo al dibattito sulla ricostruzione post-bellica: nei tre intensi giorni di lavori si affronterà per la prima volta il tema dell’industrializzazione di un’area che, fino a quel momento, aveva visto nell’agricoltura la propria unica risorsa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725