Lunedì 15 Agosto 2022 | 00:50

In Puglia e Basilicata

Accadde oggi

S’insedia in Puglia il nuovo parlamentino

S’insedia in Puglia il nuovo parlamentino

Alle Regionali grande trionfo della Dc

14 Luglio 2022

Annabella De Robertis

Èil 14 luglio 1970. Su «La Gazzetta del Mezzogiorno» la foto-notizia in prima pagina titola: «Si è insediato il Primo parlamentino di Puglia». La stampa e i lettori devono ancora prendere dimestichezza con il nuovo glossario dedicato alla nuova istituzione regionale. Il 16 maggio 1970, infatti, con circa vent’anni di ritardo dalle prescrizioni della Costituzione, sono nate finalmente le Regioni a Statuto ordinario.

Nel giugno si sono svolte le elezioni per le composizioni dei primi Consigli regionali: in Puglia grande, naturalmente, è stato il trionfo della Dc. La storica foto dello studio di Michele Ficarelli immortala la prima riunione del Consiglio regionale della Puglia nel salone dell’Amministrazione provinciale di Bari. In mancanza di una propria sede ufficiale, le riunioni dell’assemblea regionale, infatti, saranno spesso ospitate nei luoghi istituzionali dei due enti locali già esistenti: il Comune e la Provincia. Passerà ancora un po’ di tempo prima che gli uffici e l’aula consiliare si trasferiscano, rimanendovi per diversi anni, nel palazzo dell’estramurale Capruzzi.

«Cinquanta nomi, cinquanta “presente!”. “La seduta è valida”, ha detto l’avv. Abbadessa, chiamato a presiederla come consigliere più anziano. Si è avviata, così con solennità nell’aula della Provincia di Bari (sovraffollata e accomodata alla meglio), la vita della regione Puglia», si legge sulla «Gazzetta». Il capogruppo democristiano Matteo Fantasia, anche a nome degli altri gruppi del centrosinistra, ha chiesto la sospensione della riunione, che è stata aggiornata al lunedì successivo: all’ordine del giorno ci sarà la costituzione dell’ufficio di presidenza.

I rappresentanti della Dc, del Psi e del Pri hanno affermato la volontà politica di dare vita ad un governo regionale organico di centrosinistra, «che affronti i problemi pugliesi con programmi che abbiano contenuti avanzati capaci di rinnovare le strutture socio-economiche della Regione». Il primo presidente del Consiglio regionale pugliese sarà il socialista Beniamino Finocchiaro. Sulla «Gazzetta», oltre all’elenco completo dei consiglieri, si riportano le parole commosse del democristiano Abbadessa: «Il 13 luglio è una data non solo indimenticabile per coloro che la vivono, ma storica per la Puglia e per le popolazioni che guardano con fiducia al nuovo Ente. Il Consiglio regionale potrà far valere le sue qualificanti doti di esperienza e di dottrina per rendere la Regione una vera società intermedia tra gli Enti locali e lo Stato, sì da risultare organo di autogoverno popolare, di effettiva sburocratizzazione, di partecipazione della base alla formazione della volontà di Governo».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725