Sabato 01 Ottobre 2022 | 09:40

In Puglia e Basilicata

Accadde oggi

Dalle vicende di Fiume agli spettacoli teatrali E quanti cinema aperti!

Dalle vicende di Fiume agli spettacoli teatrali E quanti cinema aperti!

14 Marzo 2022

Annabella De Robertis

Non si spegne l’interesse nazionale per le vicende della città di Fiume, il cui governo autonomo è stato recentemente rovesciato da fascisti ed ex legionari. Sul Corriere delle Puglie del 14 marzo 1922 leggiamo che il nuovo Commissario della città libera, l’on. Giovanni Giuriati, si è incontrato a Roma con il capo del Governo. Facta ha confermato al deputato fascista la posizione dell’Italia: la sua nomina non è valida perchè non deriva da un vero e proprio atto di sovranità popolare ma solo dalla designazione da parte di alcuni partiti.

Teatri e spettacoli

Cento anni fa il cartellone degli spettacoli della città di Bari si presentava piuttosto ricco. Gli appuntamenti più importanti, sia teatrali sia cinematografici, si tenevano negli stessi luoghi che frequentiamo ancora, oggi finalmente restituiti al loro splendore originario. Scopriamo sul Corriere delle Puglie del 14 marzo ‘22 , infatti, che, la sera prima, il pianista e compositore Amilcare Zanella si è esibito con grande successo al Teatro Piccinni. Al Teatro Petruzzelli, invece, è prevista la proiezione della prima serie del «film supermonumentale Il Ponte dei sospiri, cinegrafia in 4 serie». Prodotta nel 1921, l’opera è il riadattamento di un intricato romanzo storico di Michele Zevaco: sarà proiettata in tutta Italia fino alla fine del cinema muto e ne sarà allestita anche una versione sonorizzata all’inizio degli anni ’30. Al Teatro Margherita è andato in scena il comico Oreste Trucchi. Il Teatro Modernissimo, che invece non esiste più e si trovava in via Fiume, accanto al Palazzo dell’Acquedotto Pugliese, la sera del 14 marzo 1922 ospiterà un altro comico, Delle Piane. Un ulteriore piccolo teatro sorgeva nel quartiere Madonnella, tra via XXIV maggio e via de Nicolò: il Teatro Sociale. Qui si proietta il film Elmo l’impavido, interpretato dal celebre atleta americano Elmo Lincoln. Al Cinema Cavour va in scena lo «spettacolo extra teatrale Il supplizio del silenzio, dramma passionale e di avventure in 4 parti». Anche nei comuni della Provincia sorgevano nel 1922 sale cinematografiche: ad Andria la Sala Eden, a Barletta la Sala Roma e il Politeama Paolillo, a Molfetta il Teatro Fenice, a Trani il Cinematografo Excelsior. Negli anni seguenti si apriranno nuovi cine-teatri nella città di Bari: il Garibaldi, l’Umberto, l’Oriente e altri ancora. Un altro mondo, per noi che, sui giornali, leggiamo troppo spesso di cinema costretti a chiudere i battenti..

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725