Sabato 20 Ottobre 2018 | 07:14

NEWS DALLA SEZIONE

NEW DELHI

India, treno sulla folla: almeno 60 i morti

 
KABUL

Afghanistan, seggi aperti per le elezioni parlamentari

 
KOUROU (GUYANA FRANCESE)

Spazio, partita la missione Bepi Colombo verso Mercurio

 
WASHINGTON

Khashoggi, Trump: credibile la spiegazione data da Riad

 
ROMA

Arabia Saudita: "Khashoggi morto in una colluttazione"

 

Macedonia:Parlamento approva intesa con Grecia su nome

 
ROMA

Siria: ong, 32 civili morti in raid Coalizione Usa

 
CITTA' DEL MESSICO

Messico: migranti Honduras, migliaia sfondano cancelli

 
VENEZIA
Solo fra 40 donne, 'sono discriminato'

Solo fra 40 donne, 'sono discriminato'

 
VENEZIA

Solo fra 40 donne, denuncia discriminazioni di genere a...

 
NAPOLI

Dottoressa muore di tubercolosi, indagine a Napoli

 
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

i più letti

ROMA

Manovra: ok comm.Lavoro a riforma Inps, governo battuto

Passa anche emendamento su licenziamenti. Pd diviso

ROMA, 7 DIC - Via libera della commissione Lavoro della Camera a due emendamenti alla manovra ma con il parere contrario del governo. In un caso si tratta della proposta di riforma della governance Inps e Inail e nell'altro invece della richiesta di raddoppiare le mensilità, portandole a 8, che spettano al lavoratore in caso di licenziamento. Ora le proposte di modifica devono passare l'esame della commissione Bilancio. Ma la misura è "ordinamentale" - spiega il sottosegretario al Lavoro Luigi Bobba - e dunque non può essere inserita in manovra mentre per quanto riguarda i licenziamenti, secondo l'esecutivo, gli indennizzi risarcitori attualmente previsti sono "equilibrati". Da quanto si apprende il Pd sarebbe rimasto diviso in commissione Lavoro alla Camera al momento della votazione. La maggioranza del partito, che in commissione alla Camera si trova in minoranza, non ha infatti partecipato alle votazioni.(ANSA).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400