Lunedì 22 Ottobre 2018 | 16:16

NEWS DALLA SEZIONE

ROMA
Di Francesco,tormentato da alti e bassi

Di Francesco,tormentato da alti e bassi

 
GENOVA
Ponte: Bucci,tirarlo giù prima di Natale

Ponte: Bucci,tirarlo giù prima di Natale

 
GENOVA

Ponte: Bucci, tirarlo giù prima di Natale

 
MILANO
Droga, due gambizzati nel Milanese

Droga, due gambizzati nel Milanese

 
WASHINGTON

Trump allerta esercito per carovana migranti

 
ROMA

Mo: aggressione ad Hebron, carabiniere contuso

 
ROMA
Aggressione a Hebron,carabiniere contuso

Aggressione a Hebron,carabiniere contuso

 
ROMA
De Laurentiis "ok Gravina,ora riforme"

De Laurentiis "ok Gravina,ora riforme"

 
ROMA
'97,20% dimostra calcio vuole cambiare'

'97,20% dimostra calcio vuole cambiare'

 
ROMA
Marsiglia-Lazio, arbitra Gil Manzano

Marsiglia-Lazio, arbitra Gil Manzano

 
ROMA
Gravina: priorità composizione consiglio

Gravina: priorità composizione consiglio

 
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

i più letti

SALERNO

Riconosciuto status rifugiato gay russo

Arcigay, importante provvedimento di protezione

Riconosciuto status rifugiato gay russo

SALERNO, 21 APR - In Russia avrebbe rischiato anche il carcere, in Italia un giovane omosessuale russo ha ottenuto lo status di rifugiato. A sancirlo il Tribunale di Salerno con un'ordinanza. E' il positivo finale di un'avventura iniziata tre anni fa, quando Andrea L. aveva 17 anni e decise di venire in Italia per sfuggire alle discriminazioni e ad eventuali violenze nel suo Paese a causa della propria condizione di omosessuale. Per giunta per Andrea si avvicinava il compimento dei diciottesimo anno d'età, che in Russia significa assolvere all'obbligo del servizio di leva militare. Arrivato in Italia nel 2014, Andrea aveva inoltrato la domanda di protezione Internazionale. La speciale commissione per il riconoscimento dello status di rifugiato gli aveva negato però ogni forma di tutela. A quel punto al giovane non era restato che impugnare la decisione e ricorrere al tribunale di Salerno. E così la prima sezione civile del tribunale di Salerno, giudice Mauro Tringali, gli ha riconosciuto lo status di rifugiato.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400