Martedì 26 Marzo 2019 | 17:04

NEWS DALLA SEZIONE

GENOVA

Incendio Genova: procura sequestra cavo traliccio Enel

 
GENOVA
Incendio Genova: sequestrato Cavo Enel

Incendio Genova: sequestrato Cavo Enel

 
BARI
Ccr, assolti Biallo e boss Parisi

Ccr, assolti Biallo e boss Parisi

 
ROMA

Di Maio, su Ramy felice aver convinto anche Salvini

 
ROMA
Aborto: Di Maio, 194 falso problema

Aborto: Di Maio, 194 falso problema

 
MARLIANA (PISTOIA)
Incendi, fiamme in pineta nel Pistoiese

Incendi, fiamme in pineta nel Pistoiese

 
PERUGIA
Studenti Castello ambasciatori di pace

Studenti Castello ambasciatori di pace

 
LOCRI (REGGIO CALABRIA)
Truffa Inps e Unione europea, 67 denunce

Truffa Inps e Unione europea, 67 denunce

 
MILANO

Corona: in carcere è 'abbattuto' ma 'ora basta eccessi'

 
ROMA

Mostre: Roma nella camera oscura, la città che cambia

 
ROMA
Cittadinanza a Ramy: sono contentissimo

Cittadinanza a Ramy: sono contentissimo

 

Il Biancorosso

LA PARTITA
Il meglio di Palmese-Baritutte le emozioni biancorosse

Il meglio di Palmese-Bari
tutte le emozioni biancorosse

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceNel Leccese
Ugento, no del Tar a una nuova discarica

Ugento, no del Tar a una nuova discarica

 
BrindisiL'episodio
Francavilla F.na, tenta di uccidere il cognato, arrestato

Francavilla F.na, tenta di uccidere il cognato, arrestato

 
TarantoUn 36enne
Consegnava eroina nascosta nei panini: arrestato a Taranto

Consegnava eroina nascosta nei panini: arrestato a Taranto

 
PotenzaLa polemica
Elezioni, blog 5 Stelle: «Pd elegge Pittella e 2 indagati»

Elezioni, blog 5 Stelle: «Pd elegge Pittella e 2 indagati»

 
GdM.TVNel foggiano
«Servizio completo»: così i 7 arrestati di S.Severo fornivano droga e sesso

«Servizio completo»: così i 7 arrestati di S.Severo fornivano droga e sesso

 
HomeL'operazione dei cc
Margherita di Savoia, rapina una farmacia e poi fugge su auto rubata: arrestato 41enne

Margherita di Savoia, rapina una farmacia e poi fugge su auto rubata: arrestato 41enne

 
GdM.TVLo spettacolo sportivo
Matera 2019, Fiona May in scena stasera con «Maratona di New York»

Matera 2019, Fiona May in scena con «Maratona di New York»

 

L'omaggio a Ettore Scola, maestro di impegno

L'omaggio a Ettore Scola, maestro di impegno

E' stata aperta alle 11 a Roma in piazza del Verano la camera ardente del maestro Ettore Scola, morto ieri sera al Policlinico a Roma a 84 anni. Il maestro sarà omaggiato anche domani alle 10.30 alla Casa del Cinema. Ettore Scola , nato a Trevico (AV) nel 1931, aveva 84 anni. Maestro del cinema italiano, Scola era noto per capolavori come 'C'eravamo tanti amati' (1974), 'Una giornata particolare' (1977) e 'La famiglia' (1987). Scola era in coma da domenica sera. "Con Ettore Scola scompare un protagonista del cinema italiano. La cultura e lo spettacolo mondiali perdono un grande maestro che ha raccontato, con acume e sensibilità straordinari, vicende, personaggi e periodi della nostra storia contemporanea". È quanto dichiara il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, esprimendo il suo "profondo cordoglio" ai familiari del regista. La notizia della sua morte ha aperto questa mattina tutti i notiziari delle radio e delle tv francesi, che hanno ricordato il regista con emozione. "Ettore Scola, maestro del grottesco e dei rimpianti" titola il sito on line di Le Monde, che esce nel pomeriggio e che dedica alla morte del regista la sua notizia di apertura. "Ettore Scola è morto. C'eravamo tanto amati. E' venuto tanto spesso a Cannes. Mi sento infinitamente triste e orfano, come l'Italia": questo il tweet dell'ex presidente del Festival di Cannes. "Con Scola - continua Jacob - se ne va una fetta del cinema italiano di tutti i tempi. Critico sulla società, innamorato dei suoi antieroi, sorridente". Se si facesse un referendum popolare per il film più perfetto del cinema italiano, forse vincerebbe lui con "Una giornata particolare" del 1977. Ettore Scola, il cui cuore si è fermato "per stanchezza", circondato da una famiglia stretta a riccio per difenderne l'intimità, custodi la moglie Gigliola e le figlie Paola e Silvia, è stato un campione assoluto del miglior cinema italiano del secondo '900, un maestro che detestava i titoli altisonanti, che amava l'autoironia, ma che mai ha rinunciato ad essere in prima fila nelle grandi battaglie civili ed artistiche del paese.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400